Zecchino d'Oro 1978

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zecchino d'Oro 1978
EdizioneXXI
Periododal 16 al 18 novembre 1978[1]
SedeAntoniano di Bologna
PresentatoreCino Tortorella
Trasmissione TVRete 1 (serata finale)
Trasmissione radioRai Radio 1
Partecipanti12
Paesi debuttantiAustralia Australia
India India
Messico Messico
Portogallo Portogallo
Sudan Sudan
Ungheria Ungheria
VincitoreCecki! Cecki!...Aih!
Cronologia
Zecchino d'Oro 1977Zecchino d'Oro 1979

Il ventunesimo Zecchino d'Oro si è svolto a Bologna dal 16 al 18 novembre 1978[1].

È stato presentato da Cino Tortorella.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

  • Alibombo (Testo: Walter Valdi/Musica: Walter Valdi) - Emanuela Barra e Diego Cerusico Zecchino d'argento
  • Calcio calcio (Testo: Giorgio Calabrese/Musica: Augusto e Giordano Bruno Martelli) - Daniele Bianchi
  • Cecki! Cecki!...Aih! (Szőke kislány megy a kútra, Hajaha!) (Ungheria Ungheria) (Testo: Luciano Beretta/Musica: Augusto e Giordano Bruno Martelli) - Ágnes Szabó Zecchino d'argento Zecchino d'Oro
  • E l'arca navigava (Testo: Carlo Ermanno Trapani/Musica: Sandro Giacobbe) - Clarissa D'Avena
  • Grazie (Buenos días, señor sol) (Messico Messico) - Andrés Blanco
  • Il naso ficcanaso (Testo: Maurizio D'Adda/Musica: Nicola Aprile) - Roberto Linguerri e Stefania Linguerri
  • «Il più» dei canguri (Kangaroo song) (Australia Australia) - Jill Keneally
  • La più bella nonna ce l'ho io (India India) - Kaishik Jayakar
  • Maggio (Sudan Sudan) (Testo: Giorgio Calabrese/Musica: Augusto e Giordano Bruno Martelli) - Selma El Saeed
  • Nella bottega di Mastro André (Na loja do Mestre André) (Portogallo Portogallo) (Testo: Vittorio Sessa Vitali/Musica: Giordano Bruno Martelli) - Ana Rita Marques Guimarães
  • Per un capello in più (Testo: Magno/Musica: Giordano Bruno Martelli, Gianni Zilioli) - Mariano Autuori
  • Uffa gli ufo (Testo: Tony Martucci, Maurizio D'Adda/Musica: Nicola Aprile) - Cristina Radrizzani

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Clarissa D'Avena, che canta E l'arca navigava, è sorella della cantante Cristina D'Avena, già interprete de Il valzer del moscerino e E' fuggito l'agnellino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b 21º Zecchino d'Oro, su zecchinodoro.org.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]