Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Zecchino d'Oro 1978

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zecchino d'Oro 1978
Edizione 21
Periodo dal 16 al 18 novembre 1978[1]
Sede Antoniano di Bologna
Presentatore Cino Tortorella
Trasmissione TV Rete 1 (serata finale)
Trasmissione radio Rai Radio 1
Partecipanti 12
Paesi debuttanti Australia Australia
India India
Messico Messico
Portogallo Portogallo
Sudan Sudan
Ungheria Ungheria
Vincitore Cecki! Cecki!...Aih!
Cronologia
Zecchino d'Oro 1977 Zecchino d'Oro 1979

Il ventunesimo Zecchino d'Oro si è svolto a Bologna dal 16 al 18 novembre 1978[1].

È stato presentato da Cino Tortorella.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

  • Alibombo (Testo: Walter Valdi/Musica: Walter Valdi) - Diego Cerusico e Emanuela Barra Zecchino d'argento
  • Calcio calcio (Testo: Giorgio Calabrese/Musica: Augusto e Giordano Bruno Martelli) - Daniele Bianchi
  • Cecki! Cecki!...Aih! (Szőke kislány megy a kútra, Hajaha!) (Ungheria Ungheria) (Testo: Luciano Beretta/Musica: Augusto e Giordano Bruno Martelli) - Ágnes Szabó Zecchino d'argento Zecchino d'Oro
  • E l'arca navigava (Testo: Carlo Ermanno Trapani/Musica: Sandro Giacobbe) - Clarissa D'Avena
  • Grazie (Buenos días, señor sol) (Messico Messico) - Andrés Blanco
  • Il naso ficcanaso (Testo: Maurizio D'Adda/Musica: Nicola Aprile) - Stefania Linguerri e Roberto Linguerri
  • «Il più» dei canguri (Kangaroo song) (Australia Australia) - Jill Keneally
  • La più bella nonna ce l'ho io (India India) - Kaishik Jayakar
  • Maggio (Sudan Sudan) (Testo: Giorgio Calabrese/Musica: Augusto e Giordano Bruno Martelli) - Selma El Saeed
  • Nella bottega di Mastro André (Na loja do Mestre André) (Portogallo Portogallo) (Testo: Vittorio Sessa Vitali/Musica: Giordano Bruno Martelli) - Ana Rita Marques Guimarães
  • Per un capello in più (Testo: Magno/Musica: Giordano Bruno Martelli, Gianni Zilioli) - Mariano Autuori
  • Uffa gli ufo (Testo: Tony Martucci, Maurizio D'Adda/Musica: Nicola Aprile) - Cristina Radrizzani

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Clarissa D'Avena, che canta E l'arca navigava, è sorella della cantante Cristina D'Avena.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b 21º Zecchino d'Oro, su zecchinodoro.org.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]