Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Zecchino d'Oro 1998

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zecchino d'Oro 1998
EdizioneXLI
Periodo22 novembre[1], dal 26 al 29 novembre 1998[2]
SedeAntoniano di Bologna
PresentatoreCino Tortorella con Cristina D'Avena, Giorgio Comaschi e Milly Carlucci
Trasmissione TVRai Uno
Partecipanti14
Paesi debuttantiBolivia Bolivia
Georgia Georgia
Ghana Ghana
Siria Siria
VincitoreLa Terraluna
Cronologia
Zecchino d'Oro 1997Zecchino d'Oro 1999

Il quarantunesimo Zecchino d'Oro si è svolto a Bologna dal 26 al 29 novembre 1998[2]. L'anteprima si è svolta il 22 novembre[1].

È stato presentato da Cino Tortorella, Giorgio Comaschi, Cristina D'Avena, ai quali si aggiunge Milly Carlucci per la serata finale trasmessa in prime time. La sigla è Il trenino dello Zecchino.

Il Fiore della solidarietà del 1998 è dedicato alla costruzione del centro d'accoglienza "Mariele Ventre" in Perù e della "Mariele Ventre primary school" in Papua Nuova Guinea.

Ospiti delle varie giornate: Anna Scalfati, Max Pezzali, Antonella Clerici, Loris Capirossi, Tiziana Ferrario, Mauro Serio, Rossella Izzo, Marco Mattolini, Cloris Brosca, Dado Coletti, Nino D'Angelo, Fiamma Izzo, Andrea Lucchetta, Melba Ruffo, Beppe Severgnini[3][4].

Brani in gara[modifica | modifica wikitesto]

  • Batti cinque (4/4 di silenzio) (Testo: Emilio Di Stefano/Musica: Franco Fasano) - Federica D'Andrea e Stefano Maiuolo
  • Coccole! (Testo: Monica Pipino/Musica: Monica Pipino) - Giulia Maineri
  • Il bar di Dario il dromedario (Testo: Gian Marco Gualandi/Musica: Gian Marco Gualandi) - Giordano Orchi
  • Il mio amico Mosè (Testo: Idalberto Fei/Musica: Pino Massara) - Marica Ricci e Pierfrancesco Rossi G d'oro
  • Il tappeto volante (Num tapete voador) (Portogallo Portogallo) (Testo italiano: Alessandra Valeri Manera) - Ana Ribeiro da Maia
  • Il tesoro del re (The treasure of Algajara) (Regno Unito Regno Unito) (Testo italiano: Francesco Freyrie) Fabio Lendrum, Alessia Lendrum
  • La mamma della mamma (Testo: Franco Fasano, Gianfranco Grottoli, Andrea Vaschetti/Musica: Franco Fasano, Gianfranco Grottoli, Andrea Vaschetti) - Liliana Neglia Zecchino d'argento
  • La terraluna (غناء معنا) (Siria Siria) (Testo italiano: Alberto Testa, Fabio Testa) - Hala al Sabbagh (هالة هاني الصباغ) Zecchino d'Oro
  • Piove con il sole (წვიმა) (Georgia Georgia) (Testo italiano: Giorgio Calabrese) - Tinatin Jamburia (თინათინ ჯამბურია)
  • Preghiera (Abodee yeye nwanwa) (Ghana Ghana) (Testo italiano: Sandro Tuminelli) - Yefa Nana Obeng Kujo
  • Quando la tigre non ci sarà più (Testo: Oscar Avogadro/Musica: Oscar Avogadro, Bruno Marro) - Valeria Bollino, Laura Lombardi e Anna Marsonetto
  • Signor Metèo (Testo: Vito Pallavicini/Musica: Toto Cutugno) - Sebastiano Di Maria
  • Terra (Cancion por la naturaleza)[5] (Bolivia Bolivia) (Testo italiano: Sergio Menegale) - Neiza Carola Salas Alipa Zecchino d'argento
  • Un cuoricino in più (Ein Schwesterlein) (Germania Germania) (Testo italiano: Francesco Rinaldi) - Fabio Herbert Kaufmann

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La terraluna è finora l'ultimo brano non italiano ad aver vinto lo Zecchino d'Oro e la sua interprete, Hala Al Sabbagh, è oggi una celebrità nota nel suo paese.
  • Liliana Neglia è sorella di Miriam Neglia interprete di Ho visto un re.
  • Tinatin Jamburia è oggi una cantante molto nota in Georgia.
  • Stefano Maiuolo partecipa alla 9ª edizione di Amici di Maria De Filippi.
  • Giordano Orchi nel 2008, parteciperà come concorrente al talent show Italian Academy 2 come ballerino di danza moderna.
  • Fabio Herbert Kaufmann è oggi un calciatore affermato dei Würzburger Kickers.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il Giornalino n.47 del 29-11-98 - 41° Zecchino d'Oro, su www.stpauls.it. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  2. ^ a b 41º Zecchino d'Oro, su zecchinodoro.org.
  3. ^ youtube.com, https://www.youtube.com/watch?v=6j5urydxG0c.
  4. ^ youtube.com, https://www.youtube.com/watch?v=MzdcCAnKS1k.
  5. ^ TERRA (Cancion por la naturaleza), su zecchinodoro.org. URL consultato il 18 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2016).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]