Sandro Tuminelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sandro Tuminelli in A come Andromeda (1972)

Sandro Tuminelli (Roma, 21 marzo 1923Crema, 12 marzo 2011) è stato un attore, doppiatore, direttore del doppiaggio e paroliere italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato attivo negli anni settanta come caratterista in sceneggiati televisivi.

Per molti anni in forza alla S.A.S., ha doppiato lo scrittore Jorge Amado in Tieta do Brasil, film del 1996 e, sempre in veste di doppiatore, ha dato voce in film d'animazione.

Per alcuni anni, insieme a Febo Conti, a partire dal 1960, nel secondo programma, presenta la trasmissione domenicale Sala stampa Sport dagli studi radio Rai di Milano.

È conosciuto anche per l'attività di autore di testi, e talvolta musica, per canzoni e sigle televisive. Tra queste la più nota è stata La freccia nera, sigla finale dell'omonimo fortunato sceneggiato televisivo del 1968, in cui ebbe anche un ruolo come attore. Ha scritto fra l'altro il testo della canzone Sciogli i cavalli al vento contenuta nell'album discografico Shalom di Iva Zanicchi. Per il Disco per l'estate del 1972 scrisse il brano cantato da Giulio Di Dio Ultima notte d'estate (su musica di Ezio Leoni). Ha tradotto dal greco i testi della canzoni del disco Canzoni in esilio - sottotitoloː Edmonda Aldini canta Theodorakis (1970).

Rilevante è inoltre l'attività di autore, sia di testi che musica, di canzoni per bambini nell'ambito della celebre manifestazione Zecchino d'Oro.

Muore nel 2011, a causa di un infarto.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Direzioni di doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni allo Zecchino d'Oro[modifica | modifica wikitesto]

Testo[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

  • L'aquilone (1962)
  • Il presepe di stagnola (1964)
  • Il tiro all'orso (1964)
  • Il corsaro nero nero (1976)
  • Coro, caro coro (1984)
  • Le frittelle (1987)
  • L'ovino alla coque (1996)
  • Non voglio cantare (2000)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]