Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Arirang

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati di Arirang, vedi Arirang (disambigua).
Arirang
Artista
Autore/i anonimo
Genere Folk
Aiuto
Versione vocale (info file)
Arirang eseguita dal Coro dell'Esercito degli Stati Uniti d'America con un solista tenore

Arirang (아리랑?) è una canzone folk[1] coreana, spesso considerata l'inno non ufficiale della Corea.

Nel dicembre 2012 è stata inserita nella lista dei Patrimoni orali e immateriali dell'umanità tutelati dall'UNESCO[1][2]. La prima traduzione della canzone in testi cantabili in nove lingue è stata eseguita nel dicembre 2013.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono diverse varianti della canzone, che possono essere classificate in base al testo, al tempo in cui viene suonato il ritornello, alla natura del ritornello, la melodia generale e così via. I titoli delle diverse versioni di "Arirang" di solito sono preceduti dal loro luogo di origine o da qualcos'altro di significante.

La forma originale di "Arirang" è "Jeongseon Arirang", la quale è stata suonata per oltre 600 anni.

Traduzione in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 2013, i testi non erano stati tradotti in nessun'altra lingua, costringendo i cantanti a cantare i testi in coreano romanizzato. Verso la fine del 2013, un gruppo di traduttori e interpreti professionisti della Graduate School of Translation and Interpretation della Hankuk University of Foreign Studies hanno prodotto dei testi cantabili di "Arirang" in nove lingue, oltre al coreano. Il 3 dicembre 2013, il professor Jongsup Jun ha diretto un concerto dal titolo "Let the World Sing Arirang in Their Tongues!" dove un coro di studenti ha cantato il famoso Kyunggi "Arirang" in inglese, cinese, giapponese, francese, italiano, spagnolo, tedesco, russo, arabo e coreano.[3][4][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Arirang, lyrical folk song in the Republic of Korea, su UNESCO-Intangible Cultural Heritage. URL consultato il 7 marzo 2014.
  2. ^ (EN) 'Arirang' makes it to UNESCO heritage, su The Korea Times. URL consultato il 7 marzo 2014.
  3. ^ HUFS to hold concert featuring 'Arirang' in 10 languages, in The Korea Herald, 19 novembre 2013. URL consultato il 19 novembre 2013.
  4. ^ 10개의 언어로 만나는 '아리랑' 노래, in 연합뉴스, 19 novembre 2013. URL consultato il 19 novembre 2013.
  5. ^ 여러 언어로 번역된 아리랑, 가슴이 뭉클했다, in OhmyNews, 4 dicembre 2013. URL consultato il 4 dicembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]