Arriba!!! Arriba!!!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arriba!!! Arriba!!!
PaeseItalia
Anno19951996
Generecontenitore, per bambini
Edizioni1
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreHeather Parisi
IdeatorePaolo Taggi, Lorenzo Cairoli e Maurizio Rasio
RegiaPino Leoni
MusichePinuccio Pirazzoli
ScenografiaGaetano Castelli
CostumiMarco Stagi
FotografiaMarco Incagnoli
CoreografieViviana Massimi
ProduttoreClaudio Zambrano
Produttore esecutivoLeandra Leandri
Rete televisivaRai 2

Arriba!!! Arriba!!! è stato un programma televisivo italiano per ragazzi, spin-off del contenitore serale Go-Cart e in onda su Rai 2 dal 27 dicembre 1995 all'anno seguente. Era diviso in due parti: la prima aveva inizio alle 20:05, la seconda alle 20:50, dopo il Tg2.[1]

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

Arriba!!! Arriba!!!, titolo tratto dal motto di Speedy Gonzales, ha la conduzione di Heather Parisi, con la partecipazione e gli interventi di Simone Annicchiarico e Peppe Quintale, vide per la prima volta la soubrette nelle vesti di conduttrice unica, ed aveva l'aspirazione di fornire divertimento educativo.

Ideato da Paolo Taggi, Lorenzo Cairoli e Maurizio Rasio, vedeva la collaborazione di un'équipe di consulenti socio-psicologici, tra cui Paolo Crepet e Marina D'Amato.[2]

Ogni settimana erano ospiti due bambini accompagnati da un adulto (nonno, genitore o amico) per affrontare in studio prove d'abilità e vari giochi, inframezzati nell'intervallo dai cartoni della Warner. La "Sfida Finale" consisteva nel rispondere "Sì" o "No" a delle domande formulate dalla Parisi. I bambini concorrenti stavano seduti su sedili puff imbottiti di sostanze viscose.

Il programma fu improvvisamente sospeso dopo poche puntate in seguito alla morte del regista Pino Leoni. L'ultima puntata venne posticipata alla domenica pomeriggio.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b [1]
  2. ^ [2]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Enciclopedia della televisione, Garzanti
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione