Paolo Crepet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Crepet nel 2009

Paolo Crepet (Torino, 17 settembre 1951) è uno psichiatra, sociologo, saggista e opinionista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È il figlio di Massimo Crepet, in passato pro-rettore dell'Università di Padova e professore di Clinica delle Malattie del Lavoro nello stesso Ateneo e nipote del pittore Angelo Maria Crepet. Dalla relazione con Cristiana Melis, con cui si è poi sposato,[1] ha avuto una figlia che porta il nome di sua nonna, Maddalena.[2] Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Padova nel 1976 e poi in Sociologia presso l'Università degli Studi di Urbino nel 1980, nel 1985 ottiene la specializzazione in Psichiatria presso la Clinica Psichiatrica dell'Università di Padova. Ha conosciuto, da giovane, Franco Basaglia, avvicinandosi alle sue posizioni antipsichiatriche[3].

Dopo aver lavorato all'ospedale psichiatrico di Arezzo, lascia l'Italia per trasferirsi in India, a Chandigarh, per tre anni, e poi spostarsi in Danimarca, nel Regno Unito, in Germania, in Svizzera e nella Repubblica Ceca[4]. In seguito, insegna a Toronto, a Rio de Janeiro e presso il Centro di Studi Europei dell'Università di Harvard; decide poi di tornare in Italia per seguire Basaglia a Roma[5]. Spesso ospite in televisione, è divulgatore e opinionista in moltissime trasmissioni. Nel 2013 è stato presidente della Giuria dei Letterati del Premio Campiello[6]. Come scrittore vince nel 2015 il Premio letterario La Tore Isola d'Elba alla carriera[7].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti e premi[modifica | modifica wikitesto]

'Premio letterario la Tore isola d'Elba' alla carriera nel 2015, già assegnato tra gli altri a Camilleri, Vitali e Daverio.

Manuali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cristiana Melis, la moglie di Crepet: "Al primo appuntamento mi portò in due ristoranti diversi, a casa spesso manca il latte ma mai l'ammorbidente", su Il Fatto Quotidiano, 13 settembre 2022. URL consultato il 3 dicembre 2023.
  2. ^ Paolo Crepet, chi è la moglie Cristiana Melis: età, lavoro, la loro storia, su ViaggiNews.com, 27 febbraio 2021. URL consultato il 3 dicembre 2023.
  3. ^ Crepet, Paolo - Treccani, su Treccani.it. URL consultato il 3 dicembre 2023.
  4. ^ Paolo Crepet - Eccellenze Italiane, su eccellenzeitaliane.eu, 23 dicembre 2021. URL consultato il 3 dicembre 2023.
  5. ^ Paolo Crepet, sociologo italiano
  6. ^ Crepet nominato presidente della giuria del Premio Campiello, su Il Mattino di Padova, 20 dicembre 2012. URL consultato il 3 dicembre 2023.
  7. ^ Paolo Crepet vince l'edizione 2015 del del Premio Letterario “La Tore”, su www.elbareport.it. URL consultato il 3 dicembre 2023.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN79118092 · ISNI (EN0000 0001 1886 6310 · SBN CFIV081563 · LCCN (ENn83141868 · GND (DE111962781 · BNF (FRcb12537499m (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n83141868