Alessandra Arachi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alessandra Arachi (Roma, 6 novembre 1964) è una giornalista e scrittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alessandra Arachi è nata e vive a Roma, sebbene abbia vissuto cinque anni a Milano. Lavora come giornalista per il Corriere della Sera, occupandosi di attualità, costume, politica[1]. Ha pubblicato il suo primo libro a 29 anni, nel gennaio 1994: Briciole, che è stato trasformato in un tv movie, trasmesso in prima serata da Raiuno[2][3]. Affetta da bipolarismo, ha parlato di questo disturbo nel suo libro Lunatica[4].

In uno dei suoi ultimi libri, Coriandoli nel deserto, è andata a ripescare i suoi studi universitari di fisica per raccontare in forma poetica le gesta dei ragazzi di via Panisperna e, soprattutto, della ragazza di via Panisperna, Nella Mortara, l'unica donna fisica che abbia mai lavorato nell'istituto romano di Enrico Fermi[5].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 2019 - Perché finisce un amore[6] con Paolo Crepet, Solferino editore
  • 2015 - Non più briciole, Longanesi editore
  • 2012 - Coriandoli nel deserto[7], Feltrinelli editore
  • 2007 - E se incontrassi un uomo perbene?, Sonzogno editore, EAN 9788845414077
  • 2006 - Lunatica. Storia di una mente bipolare, Rizzoli editore, EAN 9788817013826
  • 1997 - Unico indizio: la normalità. L'Italia a sud dell'Italia, Feltrinelli editore, EAN 9788807814167
  • 1995 - Leoncavallo Blues
  • 1994 - Briciole, Feltrinelli editore, EAN 9788807812552

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Arachi, Alessandra, su treccani.it. URL consultato il 2 aprile 2020.
  2. ^ Promosso su Raiuno "Briciole", su news.cinecitta.com, 19 gennaio 2005. URL consultato il 2 aprile 2020.
  3. ^ TV: Ilaria Cirino Pomicino, miei genitori ossessionati dalla magrezza, su adnkronos.com, 19 gennaio 2005. URL consultato il 2 aprile 2020.
  4. ^ Alessandra Arachi, Lunatica Rizzoli, su rai.it, 29 settembre 2006. URL consultato il 2 aprile 2020.
  5. ^ Libri: con 'Coriandoli nel deserto' Alessandra Arachi racconta i ragazzi di via Panisperna, su adnkronos.com. URL consultato il 2 aprile 2020.
  6. ^ Candida Morvillo, Quando un amore finisce è perché «era un fake», su corriere.it, 8 maggio 2019. URL consultato il 2 aprile 2020.
  7. ^ "Coriandoli nel deserto". Amore, scienza e segreti in via Panisperna, su ilmessaggero.it, 24 giugno 2012. URL consultato il 2 aprile 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90300081 · ISNI (EN0000 0000 7891 4321 · SBN IT\ICCU\RAVV\086301 · LCCN (ENno2006135576 · GND (DE140983015 · WorldCat Identities (ENlccn-no2006135576