Simone Liberati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Simone Liberati (Roma, 27 aprile 1988) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto a Ciampino con la passione per il cinema, dopo la maturità classica conseguita presso il Liceo Villa Sora di Frascati,[1] inizia a frequentare laboratori teatrali. Nel 2011 viene ammesso alla Scuola d'Arte Cinematografica Gian Maria Volontè, dove si diploma in recitazione. Parallelamente frequenta un corso di laurea in letteratura italiana e storia - lettere e filosofia.[2] Dopo aver terminato gli studi per la sua formazione, inizia a partecipare a cortometraggi, spettacoli teatrali e produzioni televisive, come I Cesaroni e Una mamma imperfetta.

Nel 2014 si fa notare al cinema nel ruolo di Mirko, braccio destro di Numero 8, in Suburra di Stefano Sollima. Nel 2017 ottiene una parte ne Il permesso - 48 ore fuori di Claudio Amendola. Nello stesso anno ottiene il suo primo ruolo da protagonista nel film Cuori puri, presentato nella sezione Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes 2017.[3] Grazie a questo ruolo vince il premio come miglior attore rivelazione dell'anno sia ai Nastri d'argento 2017 che al Bif&st 2018[4]. Nel 2018 è protagonista dell'adattamento cinematografico de La profezia dell'armadillo, romanzo grafico di Zerocalcare.[5]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Parte offesa, regia di Andrea De Magistris (2008)
  • Forme d'amore, regia di Francesca Rizzi (2008)
  • Un'altra stupida guerra, regia di Isabella Del Bianco (2009)
  • Emma e i cattivi compagni, regia di Andrea De Magistris (2009)
  • Shakespeare Low, regia di Giancarlo Sepe (2010)
  • Amleto, regia di Gabriele Linari (2010)
  • La morte della Pizia, regia di Francesca Rizzi (2010)
  • La cura della luna, regia di Simone Liberati (2011-2012)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Simone Liberati, linkartsrl.com. URL consultato il 17 marzo 2018.
  2. ^ Simone Liberati, mymovies.it. URL consultato il 17 marzo 2018.
  3. ^ Cuori puri, esordio De Paolis a Cannes, ansa.it. URL consultato il 17 marzo 2018.
  4. ^ [Bif&st 2018] Assegnati i premi agli attori rivelazione | Universal Movies, in Universal Movies, 28 aprile 2018. URL consultato il 27 aprile 2018.
  5. ^ Ciak per La profezia dell'Armadillo, ansa.it. URL consultato il 17 marzo 2018.
  6. ^ Nastri d'argento 2017 - Tutti i premi, cinemaitaliano.info. URL consultato il 17 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN275153409722641580071 · WorldCat Identities (ENviaf-275153409722641580071