Laura Bispuri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Laura Bispuri (Roma, 20 agosto 1977) è una regista e sceneggiatrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Roma e laureata in cinema presso l'Università La Sapienza, ha al suo attivo due lungometraggi e vari cortometraggi. Nel 2010 ha girato Passing Time, che ha vinto il David di Donatello come migliore cortometraggio.[1] Nel 2011 ha poi girato il corto Biondina, con il quale ha vinto il Nastro d'argento come talento emergente dell’anno.[2]

Il suo primo film Vergine giurata, con protagonista Alba Rohrwacher, è stato presentato in Concorso al Festival di Berlino 2015.[3] In fase di sviluppo il progetto viene selezionato al Festival di Cannes 2013 nella vetrina dell'Atelier Cinéfondation.[4]

Nel 2018 esce il suo secondo film Figlia mia, in concorso al 68° Festival di Berlino.[5] Il film viene selezionato in vari festival internazionali, tra i quali il Tribeca a New York e l'AFI a Los Angeles e vince numerosi premi.[6]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Passing Time (2010)
  • Salve regina (2010)
  • Biondina (2011)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Tribeca Film Festival 2015 - Nora Ephron Prize per Vergine giurata
  • Golden Anchor Competition Award 2018 per Figlia mia
  • Hong Kong International Film Festival 2015 - Firebird Award per Vergine giurata
  • Hong Kong International Film Festival 2018 - Premio della giuria per Figlia mia
  • Cracovia PK OFF Camera 2015 - Premio Fipresci per Vergine giurata
  • Globi d'oro 2015 - Premio per la migliore opera prima per Vergine giurata
  • Shanghai International Film Festival 2018 - The Media Choice Award per il miglior film per Figlia mia

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316740043 · ISNI (EN0000 0004 5095 2122 · LCCN (ENno2016115649 · GND (DE1072779471 · WorldCat Identities (ENno2016-115649