Paolo Sassanelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paolo Sassanelli (Bari, 29 ottobre 1958) è un attore, sceneggiatore e regista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha preso parte a vari film, ma il suo successo è legato soprattutto alle fiction. In Classe di ferro interpreta il fante Gabriele Serra, in ambedue le serie prodotte. In Un medico in famiglia (Rai 1), interpreta il dottor Oscar Nobili, dalla prima stagione, fino all'attuale decima stagione.

Nel 2000 insieme a Totò Onnis è uno dei due attori protagonisti di Falene di Andrej Longo uno spettacolo con la regia di Marcello Cotugno[1] lo spettacolo avrà così successo da essere stato trasformato in un lungometraggio nel 2009 con la regia di Andres Arce Maldonado e Gabriella Cristiani.[2] Anche dopo l’uscita del film, lo spettacolo ha continuato a girare nei teatri italiani fino al 2016.

In Compagni di scuola, è affiancato da Massimo Lopez: serie trasmessa da Rai 2 nel 2001. Nella serie Raccontami, recita nel ruolo dell'avvocato Ludovico Terenzi. Nel cast due attrici anch'esse originarie di Bari: Lunetta Savino e Mariolina De Fano. Dal 2008 interpreta l'ispettore Gamberini nella serie televisiva L'ispettore Coliandro.

Si cimenta alla regia nel 2009, con il corto Uerra, a tema comico e ambientazione nell'Italia post-bellica[3], presentato il 10 settembre 2009 nella sezione Corto Cortissimo della 66ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia[4], vincendo il premio come Miglior fiction nel 2010, a In the Palace International Short film Festival. Nel 2010 finisce nella cinquina per i candidati come Miglior cortometraggio ai David di Donatello.[5]

Torna alla regia nel 2013 con il corto Ammore[6], viene selezionato nella cinquina dei finalisti dei David di Donatello 2013[7] e Corti d'Argento 2014, nel 2016 con Amore disperato, adattamento di una drammatica storia vera dello scrittore Roberto Moliterni e di Claudio Maccari. Con gli stessi autori porta avanti, in forma comica, il tema della crisi politica nel corto Un voto all'italiana (2017).[8]

Nel 2013 recita nel film Song'e Napule, per il quale ottiene un Nastro d'argento al migliore attore non protagonista.[9][10]

Nell'estate 2017 inizia a girare il suo primo lungometraggio Due piccoli italiani a Bari, nei Paesi Bassi e in Islanda.[11][12] Nell'aprile dell'anno successivo il film viene selezionato fuori concorso al Bari International Film Festival per essere presentato in anteprima il 22 aprile al Teatro Petruzzelli.[13][14]

Nel febbraio 2018 fa da aiuto regista e consulente per il film Applausi ispirato all'omicidio di Elisa Claps.[15]

Il 3 maggio torna come regista a teatro in Traumnovelle - Doppio sogno di Arthur Schnitzler al Teatro Argot Studio di Roma.[16]

Il 25 maggio 2018 è stato diffuso online tramite La Repubblica il trailer ufficiale del suo primo lungometraggio, Due piccoli italiani che uscirà nelle sale cinematografiche il 14 giugno distribuito da Key Films.[17] Nel novembre dello stesso anno viene scelto come presidente di giuria dell'8ª edizione del Foggia Film Festival. [18][19][20]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È sposato con l'attrice e collega Marit Nissen: i due hanno una figlia di nome Lilian (1993) e un figlio di nome Ian (2001).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • L'età dell'oro dei conquistatori di Lope de Vega, regia di Saverio Capozzi (1979)
  • Girotondo di Arthur Schnitzler, regia di Gugliemo Ferraiola (1980-1981)
  • Don Cristobal e donna Rosita di Federico Garcia Lorca, regia di Guglielmo Ferraiola (1982-1983)
  • Perseo e Andromeda di Jules Laforgue, regia di Guglielmo Ferraiola (1982-1983)
  • La vera storia di Italo Calvino, regia di Maurizio Scaparro (1984)
  • Il fu Mattia Pascal di Tullio Kezich da Luigi Pirandello, regia di Maurizio Scaparro (1986-1987)
  • Sogno di una notte d'estate di William Shakespeare, regia di Bernardi (1988)
  • Il principe e l'aviatore di Antoine de Saint-Exupéry, regia di Paolo Comentale (1989)
  • Viva gli sposi di Nino Manfredi, regia di Nino Manfredi, prodotta dal Teatro Eliseo e Nino Manfredi (1989-1990)
  • Aspettando Godot di Samuel Beckett, regia di Marinella Anaclerio (1990-1992)
  • Buio interno di Luca De Bei, regia di Marinella Anaclerio (1991-1994)
  • La locandiera di Carlo Goldoni, regia di Marinella Anaclerio, prodotto da Compagnia di Beato e Angelica (1992-1994+2001-2002)
  • Lontano dal cuore di Luca De Bei, regia di Marinella Anaclerio (1993-1994)
  • La liberazione di Prometeo di Heiner Muller, regia di Heiner Goebbels (1993)
  • Medea Nova, regia di Vito Signorile (1995-1998)
  • Salvataggi, regia di Dominick Tambasco (1997)
  • L'Histoire du soldat di Igor' Fëdorovič Stravinskij, regia di Paolo Sassanelli (1997)
  • Fanciulli di Luca De Bei, regia di Pierpaolo Sepe (1997-1998)
  • La verità, vi prego, sull'amore! di Francesco Apolloni, regia di Francesco Apolloni (1998)
  • Drummers di Simon Bennett, regia di Marcello Cotugno (2000)
  • Falene di Andrej Longo, regia di Marcello Cotugno (2000-2016)
  • Simpatico (2000-2001)
  • Bash di Neil LaBute, regia di Marcello Cotugno (2001-2006)
  • Closer di Patrick Marber, regia di Marcello Cotugno (2003)
  • Stitching (Lo strappo) di Anthony Neilson, regia di Pierpaolo Sepe prodotto da Compagnia Rep Gruppo Danny Rose (2003-2012)
  • Le parole non contano di Valentina Capecci, regia di Giulio Manfredonia (2003-2007)
  • Vita da uomini, regia di Pierpaolo Sepe prodotto da Edizioni Interculturali per il Festival SportOpera (2004)[21]
  • The Lonesome West di Martin Mc Donagh, regia di Pierpaolo Sepe (2004)
  • Buca di sabbia di Michal Walczak, regia di Pierpaolo Sepe (2005)
  • Il custode di Harold Pinter, regia di Pierpaolo Sepe (2006)
  • Chinese Coffee di Ira Lewis, regia di Pierpaolo Sepe (2010)
  • Girotondo di Arthur Schnitzler, regia di Paolo Sassanelli (2010-2012)
  • Servo per due di Richard Bean, regia di Paolo Sassanelli e Pierfrancesco Favino, prodotto da Compagnia Gli Ipocriti (2013-2016)
  • Kitchen Stories di Paolo Sassanelli e Mario De Vivo, regia di Paolo Sassanelli, prodotto da Mario De Vivo (2013-2018)
  • La leggenda del favoloso Django Reinhardt di Paolo Sassanelli, Luciano Scarpa e Bianca Melasecchi, regia di Paolo Sassanelli, prodotto da Compagnia Rep Gruppo Danny Rose (2014-2017)
  • Signori in carrozza di Andrej Longo, regia di Paolo Sassanelli, prodotto da Compagnia Gli Ipocriti (2015-2017)
  • La controra di Anton Cechov, regia di Paolo Sassanelli e Pierfrancesco Favino, prodotto da Compagnia Gli Ipocriti e Fondazione Teatro della Toscana (2016)
  • La leggenda Paganini di Paolo Sassanelli, Biancamaria Melasecchi e Filippo Michelangeli, regia di Paolo Sassanelli, prodotto da AidaStudio (2017-in corso)
  • Traumnovelle - Doppio sogno di Arthur Schnitzler, regia di Paolo Sassanelli, prodotto da Teatro Argot Studio (2018-in corso)

Audiolibri[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2000 - Giast, Paolo Sassanelli e Giuliano Taviani - Fuori di me (Soundtrack)
  • 2000 - Dentro di te, Paolo Sassanelli e Giuliano Taviani - Fuori di me (Soundtrack)
  • 2014 - Strano paese, Paolo Sassanelli e altri - Il mio Gargano
  • 2014 - Il domani visto da qui, Musica da Ripostiglio feat. Paolo Sassanelli[22]
  • 2017 - Noi siamo il cuore della Puglia - Paolo Sassanelli

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ LaRepubblica.it - Falene, su ricerca.repubblica.it.
  2. ^ Cinemio.it - Falene, su cinemio.it.
  3. ^ LaRepubblica.it - Set pugliese per Paolo Sassanelli, su ricerca.repubblica.it.
  4. ^ Comunicato Stampa - Uerra, su apuliafilmcommission.it.
  5. ^ Casamassimaweb.it - DAVID DI DONATELLO, "UERRA" TRA I 5 FINALISTI, su casamassimaweb.it.
  6. ^ IlSudEst.it - “Ammore”, l’ultimo cortometraggio di Paolo Sassanelli, su ilsudest.it.
  7. ^ Movieplayer.it - AMMORE DI PAOLO SASSANELLI CANDIDATO AI DAVID 2013, su movieplayer.it.
  8. ^ InSalernoWeb.com - Ernesto Lama con Nunzia Schiavo e Gaia Bassi presentano un corto dal titolo ” Un voto all’italiana ” per la regia di Paolo Sassanelli., su insalernoweb.com.
  9. ^ Cinemaitaliano.info - NASTRI D'ARGENTO: Paolo Sassanelli, premio miglior attore non protagonista, su cinemaitaliano.info.
  10. ^ Huffingtonpost.it.
  11. ^ «La vita ti arriva addosso», primo ciak a Minervino Murge, su corrieredelmezzogiorno.corriere.it.
  12. ^ Puglia, ciak per Paolo Sassanelli: al via le riprese di 'La vita ti arriva addosso', su video.repubblica.it.
  13. ^ Cinema, al Bif&st Due piccoli italiani, su ansa.it.
  14. ^ "Due Piccoli Italiani", il film di Sassanelli in anteprima al Bif&st, su barilive.it.
  15. ^ Applausi inizio Riprese - TrmTv, su trmtv.it.
  16. ^ Teatro Argost Studio, su teatroargotstudio.com.
  17. ^ La Repubblica.it, su video.repubblica.it.
  18. ^ Foggia Film Festival 2018: Paolo Sassanelli presidente di giuria - FoggiaToday.it, su foggiatoday.it.
  19. ^ Paolo Sassanelli presidente giuria 8^ edizione Foggia Film Festival 2018 - Foggiafilmfestival.it, su foggiafilmfestival.it.
  20. ^ Foggi Sassanelli presidente di giuria - LaRepubblica.it, su ricerca.repubblica.it.
  21. ^ VesuvioTeatro - SportOpera 2004, su vesuvioteatro.org.
  22. ^ Musica Da Ripostiglio- Sito, su musicadaripostiglio.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN244342876 · SBN IT\ICCU\UBOV\703013