Imma Tataranni - Sostituto procuratore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Imma Tataranni - Sostituto procuratore
ImmaTataranni.jpg
PaeseItalia
Anno2019 – in produzione
Formatoserie TV
Generecommedia drammatica, giallo, poliziesco
Stagioni2
Episodi14
Durata110 min (episodio)
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
RegiaFrancesco Amato
Soggettodai romanzi di Mariolina Venezia
SceneggiaturaMariolina Venezia (st.1), Salvatore De Mola, Luca Vendruscolo (st.1), Pier Paolo Piciarelli, Francesco Amato (st.2)
Interpreti e personaggi
FotografiaRoberto Forza (st.1), Lorenzo Adorisio (st.2)
MontaggioClaudio Di Mauro
MusicheAndrea Farri
ScenografiaEmita Frigato (st.1), Luigi Bisceglia (st.2)
CostumiPaola Marchesin
ProduttoreAlessandra Ottaviani, Daniela Troncelliti, Beppe Caschetto, Anastasia Michelagnoli
Produttore esecutivoRita Rognoni
Casa di produzioneRai Fiction, ITV Movie (st.1), IBC Movie (st.2), Rai Com
Prima visione
Dal22 settembre 2019
Alin corso
Rete televisivaRai 1

Imma Tataranni - Sostituto procuratore è una serie televisiva italiana diretta da Francesco Amato e liberamente tratta dai romanzi di Mariolina Venezia editi da Einaudi e aventi per protagonista l'omonimo personaggio.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Imma Tataranni è un sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Matera, dotata di una memoria prodigiosa e abituata a risolvere i casi che le vengono affidati con metodi poco ortodossi. Determinata e piena di risorse, Imma non fa sconti a nessuno, né sul luogo di lavoro né in famiglia (dove ha a che fare con un marito dal carattere opposto al suo, Pietro, e una figlia adolescente ribelle, Valentina), tuttavia possiede un lato ironico che di tanto in tanto lascia emergere. Avendo dovuto faticare molto per raggiungere la posizione che occupa, Imma crede tenacemente nei valori della giustizia ed è perciò incorruttibile. Nelle sue indagini attraverso la Basilicata e dintorni viene affiancata dal timido ed efficiente appuntato, poi maresciallo, Ippazio Calogiuri, col quale si instaura un rapporto di grossa complicità, e da molti altri curiosi personaggi.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 6 2019
Seconda stagione 8 2021-2022

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese della prima stagione sono iniziate il 6 novembre 2018 e sono state effettuate, principalmente, tra Matera e Metaponto[1]. Tra le altre location vi sono la città di Ginosa, la frazione Serra Marina di Bernalda, i calanchi di Montalbano Jonico, il porto turistico di Policoro, La Martella e la diga di Monte Cotugno di Senise[2]. Le scene finali e molti interni sono stati girati a Roma[1][3].

Pochi giorni dopo la fine della trasmissione, è stato annunciato il rinnovo per una seconda stagione[4]. Oltre a Matera e provincia (Montescaglioso, Irsina e Alianello)[5], le riprese della seconda stagione si sono svolte nella val d'Agri, tra i comuni di Marsicovetere, Marsico Nuovo, Viggiano e Abriola, in particolare la zona naturalistica del parco nazionale dell'Appennino Lucano[6].

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora della prima stagione, composta da Andrea Farri, è stata pubblicata da Rai Com il 22 settembre 2019[7].

  1. Le avventure di Imma – 2:09
  2. Gli amori di Imma – 2:09
  3. Imma Tataranni – 1:21
  4. Le trappole del passato – 1:56
  5. Rione Serra Venerdì – 2:12
  6. Imma e Pietro – 2:36
  7. Come piante tra i sassi – 1:36
  8. La storia sepolta – 2:06
  9. Ippazio Calogiuri – 1:34
  10. Maltempo – 2:12

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora della seconda stagione, sempre composta da Andrea Farri, è stata pubblicata da Rai Com il 26 ottobre 2021[8]. Il brano Perdiamoci è interpretato da Chiara Civello (guest star del terzo episodio), autrice del testo in collaborazione con Farri ed Emanuele Trevi[9].

  1. Un mondo migliore di questo – 2:16
  2. Imma Tataranni, pt.2 – 1:27
  3. Via del riscatto – 3:05
  4. Perdiamoci – 2:57
  5. Dai sassi alle stelle – 1:59
  6. Il locale di Pietro – 2:08
  7. Angelo o diavolo – 3:01
  8. Il peso dell'anima – 2:07

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b La Basilicata della serie Tv “Imma Tataranni – Sostituto procuratore”, su SiViaggia, 28 settembre 2019. URL consultato il 15 febbraio 2021.
  2. ^ Esordio con il botto per la fiction ambientata in Basilicata "Imma Tataranni - Sostituto procuratore", su Emme News, 23 settembre 2019. URL consultato il 3 dicembre 2020.
  3. ^ Al via da Metaponto le riprese della fiction “Le avventure di Imma” diretta da Francesco Amato e prodotta da Rai Fiction, su Sassi Live, 24 settembre 2018. URL consultato il 3 dicembre 2020.
  4. ^ Mario Manca, «Imma Tataranni» avrà una seconda stagione, su Vanity Fair, 30 ottobre 2019. URL consultato il 31 ottobre 2019.
  5. ^ Tv: 'Imma Tataranni', le riprese da Matera alla Val d'Agri, su ANSA, 16 giugno 2021. URL consultato il 19 ottobre 2021.
  6. ^ Imma Tataranni: la seconda serie in Val d’Agri, su La Nuova del Sud, 6 febbraio 2021. URL consultato il 19 ottobre 2021.
  7. ^ Imma Tataranni - Sostituto procuratore (Colonna sonora originale dalla serie tv), su music.apple.com. URL consultato il 15 febbraio 2021.
  8. ^ IMMA TATARANNI Sostituto Procuratore, Seconda Stagione (Colonna sonora originale della Serie TV), su music.apple.com. URL consultato il 2 novembre 2021.
  9. ^ Chiara Civello [@Chiaracivello], Questa sera, nella terza puntata della seconda stagione di “Imma Tataranni Sostituto Procuratore”, canterò per la prima volta “Perdiamoci” una mia nuova canzone scritta con Andrea Farri e la straordinaria partecipazione di Emanuele Trevi. Vi aspetto dalle ore 21.25 su @RaiUno ❤️ (Tweet), su Twitter, 8 novembre 2021. URL consultato il 9 novembre 2021.
  10. ^ Vincitori Premi internazionali Flaiano 2020, su premiflaiano.com, 5 luglio 2020. URL consultato il 28 gennaio 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]