Claudio Giovannesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Claudio Giovannesi (Roma, 20 marzo 1978) è un regista cinematografico, sceneggiatore e compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Lettere Moderne, si diploma in Regia al Centro sperimentale di cinematografia di Roma nel 2005. Dal 2001 al 2004 collabora con la redazione di Blob.

Nel 2009 ha diretto il suo primo lungometraggio La casa sulle nuvole (Jury Special AwardBrussels Film Festival 2009; Premio Italia nel Cinema - MedFilm Festival 2009) e il documentario Fratelli d'Italia (Menzione speciale della giuria al Festival Internazionale del Film di Roma 2009; candidato ai Nastri d'argento come Miglior Documentario).

Nel 2012 ha diretto il suo secondo lungometraggio Alì ha gli occhi azzurri che ha vinto il Premio Speciale della Giuria e il Premio alla Miglior opera prima e seconda al Festival Internazionale del Film di Roma, il Premio FICE, il Premio Mario Verdone, è stato candidato ai Nastri d'argento come miglior film ed è stato presentato in concorso al Tribeca Film Festival.

Il suo documentario Wolf ha vinto il Premio Speciale della Giuria al 31° Torino Film Festival ed è stato candidato ai Nastri d'argento come Miglior Documentario.

Nel 2014 partecipa al film collettivo 9x10 novanta presentato alla Mostra del Cinema di Venezia.

Nel 2016 il suo terzo lungometraggio da regista Fiore viene presentato in concorso nella sezione Quinzaine des Réalisateurs al 69º Festival di Cannes, conquistando sei candidature ai David di Donatello 2017 e ai Nastri d'argento 2017, tra cui quelle per il miglior film e la miglior regia.[1][2]

Nel 2019 dirige La paranza dei bambini, film tratto dall'omonimo romanzo di Roberto Saviano, e di cui è anche sceneggiatore assieme allo stesso Saviano e Maurizio Braucci, presentato in concorso al Festival di Berlino 2019 [3] dove vince l'orso d'argento per la migliore sceneggiatura.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Il visionatore, episodio di Sintonie di primavera – documentario (2003)
  • Da tutta Roma, episodio di Ciao Alberto – documentario (2003)
  • In a Sentimental Mood (2004)
  • L'uomo del sottosuolo (2005)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • In a Sentimental Mood (2004)
  • L'uomo del sottosuolo (2005)

Colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • In a Sentimental Mood (2004)

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nastri d'argento 2017, LA TENEREZZA È IL MIGLIOR FILM. TUTTI I VINCITORI, mymovies.it, 1º luglio 2017. URL consultato il 1º luglio 2017.
  2. ^ David di Donatello 2017, trionfa 'La Pazza Gioia', in ANSA.it, 26 marzo 2017. URL consultato il 28 marzo 2017.
  3. ^ Arianna Finos, 'La paranza' di Saviano emoziona Berlino, La Repubblica, 12 febbraio 2019. URL consultato il 13 febbraio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN120594898 · ISNI (EN0000 0000 7795 6837 · LCCN (ENno2010068984