La paranza dei bambini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La paranza dei bambini
AutoreRoberto Saviano
1ª ed. originale2016
Genereromanzo
Sottogenereromanzo di formazione, romanzo d'inchiesta
Lingua originaleitaliano
AmbientazioneNapoli
ProtagonistiNicolas "Maraja" Fiorillo

«E ti pare che io mi metto paura di un bambino come te? Io per diventare bambino c’ho messo dieci anni, per spararti in faccia ci metto un secondo.»

La paranza dei bambini è il terzo romanzo di Roberto Saviano, pubblicato nel 2016 dalla casa editrice Feltrinelli.[1] È il primo romanzo interamente di finzione di Saviano, pur se pesantemente ispirato alla realtà della camorra napoletana degli anni 2010.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Narra la storia di dieci ragazzi napoletani, in parte da Forcella e in parte da Ponticelli, guidati da Alfonso Zappia (o maraja), nonché la loro ascesa nel mondo della camorra.[2] L'autore utilizza l'analogia della paranza, che in gergo camorristico indica un gruppo armato, riferendosi però nel senso più letterale del termine a quei pesci non ancora adulti e di piccole dimensioni che accecati e al contempo attratti dalla intensa luce delle lampare si staccano dal fondo del mare e salendo verso la superficie vengono inesorabilmente intrappolati nelle reti dei pescatori. Analogamente lo stesso accade a quella parte di gioventù che accecata e attratta dal desiderio di denaro facile e di potere, pur di ottenerli, data anche l'impossibilità di ottenerli altrimenti, pur di sfoggiare l'elevato stile di vita imposto da una società nichilista e consumista, basata sull'apparenza, opta per il crimine, la violenza e la sopraffazione come scelta di vita, pur sapendo che morirà per raggiungere quel modello ideale di esistenza.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema
Teatro

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Irene Maria Scalise, Libri, la "Paranza" di Saviano è il bestseller di Natale, la Repubblica, 4 gennaio 2017. URL consultato il 17 febbraio 2019 (archiviato il 13 febbraio 2019).
  2. ^ Roberto Saviano, La paranza dei bambini, Feltrinelli Editore. URL consultato il 17 febbraio 2019 (archiviato il 18 gennaio 2017).
  3. ^ Anna Bandettini, Paranza in scena: "Quei bambini hanno talento prima di diventare boss spietati", su Repubblica.it. URL consultato il 1º luglio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura