Festival del Cinema di Frontiera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Festival internazionale Cinema di Frontiera
Festiva del Cinema di Frontiera.JPG
Un'immagine scattata durante il Festival del Cinema di Frontiera a Marzamemi
LuogoMarzamemi (Pachino)
Anni2000 - oggi
Fondato daNello Correale e Sebastiano Gesù
Dateultima settimana di luglio
GenereCinema mediterraneo e di frontiera
OrganizzazioneCentro commerciale naturale "Marzamemi" - cinecircolo Cinefrontiera
Sito ufficiale

Il Festival Internazionale del Cinema di Frontiera ideato e diretto dal regista Nello Correale è nato nel 2000.

Si tiene annualmente in piazza Regina Margherita e nella Tonnara a Marzamemi, con proiezioni di film e cortometraggi provenienti dalle diverse zone del mondo, con una sensibilità appunto di "frontiera". Ad esso sono anche associati dei premi cinematografici sia per le pellicole che per attori e registi meritevoli.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Grazie all'interessamento di personalità come il regista Nello Correale e il critico cinematografico Sebastiano Gesù, il festival ha subito guadagnato il favore della critica e la partecipazione di personaggi famosi come: Luca Zingaretti, Jasmine Trinca, Luigi Lo Cascio, Tatti Sanguineti, Eleonora Giorgi, Donatella Finocchiaro, Laura Morante, Riccardo Scamarcio, Valeria Golino, Fabrizio Bentivoglio, Maurizio Nichetti, Franco Battiato, Carmen Consoli, Rocco Papaleo, Nina Zilli, Roy Paciecc. Dal 2000 al 2011 l'organizzazione dell'evento è stata curata da Turi Pintaldi e dal Cinecircolo "Baia delle Tortore", nel 2012 è stato lo stesso direttore artistico, Nello Correale, ad organizzare una inedita edizione itinerante. Dal 2013 il Festival viene organizzato dal Centro naturale commerciale "Marzamemi", presieduto da Barbara Fronterrè e dal Cinecircolo "Festival Internazionale del Cinema di Frontiera", coordinato da Rosita Pignanelli. Responsabili dell'organizzazione dal 2013 sono Sebastiano Diamante (Rapporti Istituzionali e Comunicazione) e Vincenzo Fallisi (Responsabile Economico). Dalla XVI edizione del 2016 è nata la sezione Frontiera del libro, diretta dall'attrice teatrale e regista Gisella Calì, un appuntamento letterario che coniuga, attraverso un ciclo di presentazioni letterarie e dibattiti con autori siciliani e nazionali, l'enogastronomia alla letteratura. La rassegna ha ospitato scrittori nazionali e internazionali, musicisti, artisti e operatori culturali di grande fama, per una vera e propria festa della lettura e della parola.

« …frontiera, non come territorio ai margini, ma come la parte situata di fronte… Cinema di Frontiera non cinema di periferia, cascame di un cinema dominante, centripeto, che si difende; bensì un cinema che si interroga, che guarda all’altro da sé, aperto al nuovo. Un Cinema che sia punta avanzata verso l’esterno, avamposto e non retroguardia. Cinema di Frontiera inteso nel suo valore simbolico, oltre che geografico nell’accezione più ampia del termine. Frontiere territoriali, culturali, ma anche dell’anima e dei linguaggi; punto d’incontro tra passato, presente e futuro. Frontiera non come limite, confine, ma finestra sull’universo, sugli universi circostanti e opposti. Cinema interculturale che cerca i caratteri congiungenti tra i popoli più che quelli divisori.

È questo il Cinema di Frontiera… »

(Nello Correale ideatore e direttore artistico)

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema