Karl Markovics

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Karl Markovics ai Romy TV Awards 2009

Karl Markovics (Vienna, 29 agosto 1963) è un attore, regista e sceneggiatore austriaco.

Divenne noto al pubblico partecipando alle prime due serie della serie televisiva Il commissario Rex, dove interpretava l'agente Ernst Stockinger, ruolo che ricoprì anche nello spin-off dedicato al suo personaggio, Stockinger.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

In seguito al grande successo dovuto alla serie tv Il commissario Rex, Markovics ha preso parte ad altre note serie televisive austriache, come MA 2412, Sturmzeit e Quattro donne e un funerale (Vier Frauen und ein Todesfall).

Markovics è poi apparso anche in film, partecipando ad esempio a Hinterholz 8, Komm, süßer Tod e Il falsario - Operazione Bernhard (Die Fälscher). La sua interpretazione più famosa è stata tuttavia l'opera teatrale svolta nel 2006 al Theater in der Josefstadt a Vienna, Mein Nestroy dove lui ricopriva il ruolo di Nestroy, il personaggio principale. Nel 2007 gli è stato conferito il "Goldene Romy" come attore più amato dal pubblico.

Sempre nel 2007 ha interpretato Il falsario - Operazione Bernhard, film diretto Stefan Ruzowitzky e vincitore del Premio Oscar 2008 come miglior film straniero.

Nel 2011 Markovics ha esordito nella regia cinematografica con il film Atmen che si è aggiudicato il premio come miglior film al Sarajevo Film Festival. L'anno dopo la pellicola ha vinto il Premio Internazionale Bif&st 2012 al Bif&st di Bari.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È sposato con l'attrice Stephanie Taussig da cui ha avuto due figli: Louise e Leonie.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi lavori, Karl Markovics è stato doppiato da:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN85792960 · ISNI (EN0000 0001 1576 7210 · LCCN (ENno2008135003 · GND (DE140256989 · BNE (ESXX4968752 (data) · BNF (FRcb15854521k (data) · CONOR.SI (SL151572579 · WorldCat Identities (ENlccn-no2008135003