Francesco Vairano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Vairano al Lucca Comics & Games 2015

Francesco Vairano (Napoli, 11 gennaio 1944[1]) è un attore, doppiatore, direttore del doppiaggio e dialoghista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore teatrale e televisivo, partecipò anche ai programmi Non stop (1977) di Raiuno e La TV delle ragazze (1988-1989) di Raitre[2].

Come doppiatore ha prestato la voce, fra gli altri, a Andy Serkis nel ruolo di Gollum / Sméagol nella trilogia de Il Signore degli Anelli e nel film Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato di Peter Jackson, e ad Alan Rickman nel ruolo di Severus Piton nella saga cinematografica di Harry Potter (di entrambe queste saghe Vairano è stato anche direttore del doppiaggio e dialoghista), nonché a Robert Downey Jr. in Charlot, a William Hurt ne Il bacio della donna ragno e a vari personaggi nei film dei Muppet.

In Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith doppia Ian McDiarmid nel ruolo di Palpatine, sostituendo il collega Carlo Reali su preferenza dello stesso regista, George Lucas, e della casa di produzione.[3] Di questo episodio della saga ha curato anche la direzione del doppiaggio.[3] Nel 2019, doppia di nuovo McDiarmid in Star Wars: L'ascesa di Skywalker.[4]

In qualità di direttore del doppiaggio, ha curato le edizioni italiane di numerosi film fra gli anni novanta ai primi anni del 2000, fra cui Hamlet di Kenneth Branagh, Belli e dannati di Gus Van Sant, A.I. - Intelligenza Artificiale di Steven Spielberg, Trainspotting di Danny Boyle, Il mistero di Sleepy Hollow di Tim Burton, Nightmare Before Christmas di Henry Selick (prodotto dallo stesso Tim Burton), American Beauty di Sam Mendes, Tutto su mia madre di Pedro Almodóvar e diversi film d'animazione Disney e Dreamworks, tra cui Pocahontas, Il gobbo di Notre Dame, Hercules, Mulan, Tarzan, Fantasia 2000 e Il principe d'Egitto.[4]

Di molti fra questi film è stato anche adattatore dei dialoghi, attività che gli ha fatto cogliere una delle esperienze più significative quando è stato chiamato dal direttore Pino Colizzi per curare quelli dell'edizione italiana di Pulp Fiction di Quentin Tarantino.[3]

Da gennaio 2014 è direttore artistico della SEDIF.

Nel dicembre 2016, in occasione della consegna della targa alla carriera al festival "Voci nell'ombra", ha annunciato il suo ritiro dal mondo del doppiaggio a tempo pieno, affermando che vi si dedicherà di rado.

Ha diretto il doppiaggio inglese del film Pinocchio (2019) di Matteo Garrone, utilizzando esclusivamente voci italiane, e ha scritto lui stesso i dialoghi inglesi; ha inoltre doppiato il ruolo dell'oste Moreno, interpretato da Gigio Morra[5][6].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Programmi TV[modifica | modifica wikitesto]

Teatrografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Radio[modifica | modifica wikitesto]

Varietà[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Film d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

Serie TV[modifica | modifica wikitesto]

Serie animate[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Filmato audio Lucca Comics & Games, [Lucca Comics & Games] Francesco Vairano: L'arte della voce, su YouTube, 18 dicembre 2017.
  2. ^ LO STORICO GIUDICHERA' LA TV DELLE DONNE, su ricerca.repubblica.it.
  3. ^ a b c Andrea Razza (con la consulenza di Gerardo Di Cola e Marco Bonardelli), Intervista a Francesco Vairano (2011) | enciclopediadeldoppiaggio.it, su YouTube, 28 novembre 2011.
  4. ^ a b IL MONDO DEI DOPPIATORI - La pagina di FRANCESCO VAIRANO, su antoniogenna.net. URL consultato il 22 novembre 2021.
  5. ^ Berlinale #3 - Garrone, Sironi, "Semina il vento" e "Permette? Alberto Sordi", su Rai Play, 23 febbraio 2020. URL consultato il 29 novembre 2021.
  6. ^ Elenco dei doppiatori di Pinocchio tratto dai titoli di coda della versione inglese
  7. ^ Nel film il personaggio viene chiamato Dottor Livesey.
  8. ^ L’attore ha partecipato ad un cameo nella serie insieme a Hugh Grant nell’episodio “L’amore è una questione spinosa” e, a differenza del doppiaggio italiano in cui Severus Piton viene doppiato dalla storica voce di Francesco Vairano, in originale non viene interpretato da Alan Rickman, ma dall’attore e doppiatore Benedict Cumberbatch, che doppia anche Grant, la cui voce italiana è Luca Ward.
  9. ^ SPECIALE LEGGIO D'ORO 2011, su antoniogenna.net. URL consultato il 15 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN233511027 · SBN RAVV280529 · WorldCat Identities (ENviaf-233511027