Babylon Berlin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Babylon Berlin
Titolo originaleBabylon Berlin
PaeseGermania
Anno2017 – in produzione
Formatoserie TV
Generedrammatico, giallo, in costume
Stagioni2
Episodi16
Durata45 min (episodio)
Lingua originaletedesca
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreHenk Handloegten, Tom Tykwer, Achim von Borries
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaBernd Fischer, Frank Griebe, Philipp Haberlandt
MontaggioAlexander Berner, Claus Wehlisch, Antje Zynga
MusicheJohnny Klimek, Tom Tykwer
Produttore esecutivoStefan Arndt, Michael Polle, Uwe Schott, Tom Tykwer
Casa di produzioneX-Filme Creative Pool, Beta Film, Sky Deutschland, Degeto Film
Prima visione
Prima TV originale
Dal13 ottobre 2017
Alin corso
Rete televisivaSky 1
Distribuzione in italiano
Dal28 novembre 2017
Alin corso
DistributoreSky Atlantic

Babylon Berlin è una serie televisiva tedesca prodotta da X-Filme Creative Pool in coproduzione con Degeto Film, Sky Deutschland e Beta Film.[1]

La serie è basata sui libri di Volker Kutscher, le cui trame spaziano dal 1929 al 1934. Il protagonista è il commissario di polizia Gereon Rath, che è stato trasferito dalla città di Colonia alla capitale.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie si svolge a Berlino dal 1929, nel periodo della Repubblica di Weimar. Il protagonista è il commissario Gereon Rath, che viene trasferito da Colonia a Berlino per indagare nel contesto di un caso di ricatto e inquadrato nella buoncostume. Incontra Charlotte Ritter presso la sede della polizia di Berlino e inizia le sue indagini insieme al suo collega Bruno Wolter di Berlino, dove entra in contatto con droghe, politiche, omicidi, arte, emancipazione ed estremismo.[2]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni Episodi Prima TV Germania Pubblicazione Italia
Prima stagione 8 2017 2017
Seconda stagione 8 2017 2017

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata inizialmente progettata per 16 episodi di 45 minuti in due stagioni e ha un budget di quasi 40 milioni di euro, rappresentando così, la più costosa produzione televisiva tedesca.[3][4]

I primi piani per la serie sono iniziati nell'ottobre 2013, dopo che X-Filme Creative Pool si era assicurata i diritti nel 2012.[5] Per Tom Tykwer, Babylon Berlin è la seconda produzione televisiva dopo la serie Netflix Sense8.[6][7][8]

All'inizio di novembre del 2017, Tykwer ha confermato che altre due stagioni sono state pianificate.[9]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

L'inizio delle riprese per la prima stagione era previsto per il 2015. Tuttavia, il complesso finanziamento e il necessario paesaggio esterno della nuova strada di Berlino dello Studio Babelsberg hanno ritardato l'inizio delle riprese. Nel febbraio 2016 è stato annunciato che già due stagioni erano state programmate e finanziate. Le riprese iniziarono nel maggio 2016.[10]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La prima stagione è stata trasmessa sul canale Sky 1 dal 13 ottobre al 3 novembre 2017, ciascuno come doppio episodio; la seconda stagione, invece, è iniziata il 10 novembre 2017.[11]

In Italia, l'intera prima stagione è stata resa disponibile il 28 novembre 2017 su Sky Box Sets e viene trasmessa dalla stessa data su Sky Atlantic.[12]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Carolin Ströbele di Die Zeit ha elogiato la serie dicendo che: "La storia è altamente dinamica e unisce il sesso, la criminalità e la storia in modo piacevole e discreto".[13]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elmar Krekeler, „Babylon Berlin“: 40 Millionen für Tom Tykwers Fernsehserie, in DIE WELT, 10 febbraio 2016. URL consultato il 15 novembre 2017.
  2. ^ (DE) sky.de, Babylon Berlin, su www.sky.de. URL consultato il 15 novembre 2017.
  3. ^ Christian Buß, Mammutprojekt "Babylon Berlin": ARD und Sky spendieren Tykwer-Serie Rekordbudget, in Spiegel Online, 10 febbraio 2016. URL consultato il 15 novembre 2017.
  4. ^ (EN) 'Babylon Berlin': How the German Series Could Change High-End TV, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 15 novembre 2017.
  5. ^ Babylon Berlin, su tomtykwer.de. (archiviato dall'url originale il 6 settembre 2014).
  6. ^ Sense8 (TV Series 2015–2018). URL consultato il 15 novembre 2017.
  7. ^ DIE WELT, Tom Tykwer dreht TV-Serie in Berlin, in DIE WELT, 20 gennaio 2015. URL consultato il 15 novembre 2017.
  8. ^ (DE) Filmreporter.de, Kurz gemeldet: Tom Tykwers "Babylon Berlin" erhält Fördermittel | FILMREPORTER.de, su filmreporter.de. URL consultato il 15 novembre 2017.
  9. ^ Christian Buß, ARD bestätigt Fortsetzung: Es geht weiter mit "Babylon Berlin", in Spiegel Online, 15 novembre 2017. URL consultato il 15 novembre 2017.
  10. ^ (DE) Thomas Thieme über Dreharbeiten, Tom Tykwer und Serienkultur. URL consultato il 15 novembre 2017.
  11. ^ (DE) Blickpunkt:Film | News | "Babylon Berlin" im Doppelpack, su www.mediabiz.de. URL consultato il 15 novembre 2017.
  12. ^ Babylon Berlin serie tv su Sky Atlantic, trama e news [VIDEO], in TvSerial, 6 novembre 2017. URL consultato il 15 novembre 2017.
  13. ^ (DE) Carolin Ströbele, "Babylon Berlin": Die bebende Stadt, in Die Zeit, 29 settembre 2017. URL consultato il 15 novembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione