Matilde Gioli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matilde Gioli durante il Festival di Venezia 2016

Matilde Gioli, nome d'arte di Matilde Lojacono (Milano, 2 settembre 1989), è un'attrice e modella italiana.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si chiama Matilde Lojacono ma usa il cognome della madre, Gioli.[2] Nasce a Milano, ma vive a Madesimo per gran parte della sua infanzia. Si diploma al Liceo classico Cesare Beccaria e si laurea in Filosofia presso l'Università Statale di Milano. Diventa famosa per la sua parte nel film Il capitale umano, diretto da Paolo Virzì, grazie al quale, nonostante sia al suo esordio cinematografico, vince numerosi premi, tra cui il Premio Guglielmo Biraghi durante i Nastri d'argento 2014 e il Premio Alida Valli durante il Bari International Film Festival. Viene candidata anche per il Ciak d'oro come miglior attrice non protagonista.

Nel 2014 esordisce anche sul piccolo schermo, recitando in un episodio di Gomorra - La serie. Nel 2015 ritorna sul grande schermo con tre film: Solo per il weekend (presentato in anteprima al Montreal World Film Festival, mentre nelle sale esce nel 2016), Belli di papà e Un posto sicuro. Tra il 2015 e il 2016 gira la miniserie televisiva Di padre in figlia, diretta da Riccardo Milani,[3] i film 2night, regia di Ivan Silvestrini, e The Start Up, diretto da Alessandro D'Alatri, Achtung Baby, opera prima di Andrea Tagliaferri, e Mamma o papà, regia di Riccardo Milani, e il cortometraggio Claustrophonia, regia di Roberto Zazzara, presentato al Future Film Festival.[4]

Nel gennaio 2016 riceve il Premio Afrodite come miglior attrice emergente.[5] Successivamente viene scelta come valletta del remake del programma Rischiatutto, condotto da Fabio Fazio.[6] Nel 2017 è nel cast della pellicola La casa di famiglia, diretta da Augusto Fornari.[7]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Claustrophonia, regia di Roberto Zazzara (2016)

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Matilde Gioli Official Page, Facebook, 14 gennaio 2015. URL consultato il 14 gennaio 2014.
  2. ^ Il capitale di Matilde, Rivista Studio, 28 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2015.
  3. ^ Di padre in figlia, fiction Rai: anche Francesca Cavallin e Matilde Gioli nel cast, Velvet Cinema, 29 ottobre 2015. URL consultato il 7 febbraio 2016.
  4. ^ “Claustrophonia”, al Future Film Festival l’anteprima del film interattivo con Matilde Gioli, La Stampa, 4 maggio 2016. URL consultato il 5 maggio 2016.
  5. ^ Premio Afrodite 2016, Valtellina News, 14 gennaio 2016. URL consultato il 22 gennaio 2016.
  6. ^ Rischiatutto, l'annuncio di Fabio Fazio: la valletta è Matilde Gioli, su repubblica.it, 17 aprile 2016. URL consultato il 18 aprile 2016.
  7. ^ La casa di famiglia: Stefano Fresi, Lino Guanciale e Matilde Gioli presentano il film, su comingsoon.it, 8 novembre 2017. URL consultato il 12 novembre 2017.
  8. ^ Testimonial TIM Smart, su sdoppiamocupido.blogspot.it, 4 marzo 2016. URL consultato il 3 aprile 2016.
  9. ^ Pubblicità TIM NEXT Samsung Galaxy S7 con Matilde Gioli, su sdoppiamocupido.blogspot.it, 30 marzo 2016. URL consultato il 17 aprile 2016.
  10. ^ Tra gioco e nostalgia, “Rischiatutto” è tornato, su lastampa.it, 22 aprile 2016. URL consultato il 22 aprile 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]