Doc - Nelle tue mani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Doc - nelle tue mani
Doc - Nelle tue mani.png
Screenshot della sigla della serie televisiva
Titolo originaleDoc - Nelle tue mani
PaeseItalia
Anno2020 – in produzione
Formatoserie TV
Generemedico, drammatico
Stagioni3
Episodi32+
Durata50-60 minuti (episodio)
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
RegiaJan Maria Michelini e Ciro Visco (st. 1), Beniamino Catena e Giacomo Martelli (st. 2)
SoggettoFrancesco Arlanch, Viola Rispoli
SceneggiaturaFrancesco Arlanch, Viola Rispoli
Interpreti e personaggi
FotografiaNapoleone Carbotta
MontaggioAlessio Doglione e Alessandro Heffler (st. 1), Michele Soffientini e Davide Miele (st. 2)
MusicheTony Brundo e Nico Brundo
ScenografiaStefano Pica (scenografia, st. 1), Diego Petrillo (arredamento, st. 1), Mauro Paradiso (scenografia, st. 2)
CostumiChiara Mazzetti di Pietralata (st. 1), Giorgia Guglielman (st. 2)
TruccoElisabetta Emidi (trucco), Italo Di Pinto (acconciature)
ProduttoreLuigi Mariniello (st. 1), Giacomo Lopez (st. 2), Alessandra Ottaviani, Matilde Bernabei, Luca Bernabei
Produttore esecutivoJan Maria Michelini (st. 1), Daniele Passani, Corrado Trionfera
Casa di produzioneRai Fiction, Lux Vide
Prima visione
Dal26 marzo 2020
Alin corso
Rete televisivaRai 1

Doc - Nelle tue mani è una serie televisiva italiana di genere medical drama trasmessa su Rai 1 dal febbraio 2020 e scritta da Francesco Arlanch e Viola Rispoli.

La prima stagione è stata diretta da Jan Maria Michelini e Ciro Visco, la seconda da Beniamino Catena e Giacomo Martelli.

La serie è ispirata alla vera storia del dottor Pierdante Piccioni, ex primario dei Pronto Soccorso di Lodi e Codogno, che, in seguito ad un incidente stradale sulla tangenziale di Pavia, ha dimenticato gli ultimi 12 anni della sua vita.

La serie è ambientata nel fittizio ospedale "Policlinico Ambrosiano" di Milano, e ruota intorno alle vicende del personale sanitario che lavora nel reparto di medicina interna.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il professore Andrea Fanti è un brillante ed affermato medico che lavora al Policlinico Ambrosiano a Milano, ospedale in cui ricopre il ruolo di primario del reparto di medicina interna.

Fanti è un medico a tratti arrogante, meticoloso, narcisista e che non crede alla relazione medico/paziente, sostenendo infatti che tutti i pazienti mentono e che non bisogna fidarsi di ciò che dicono, perciò si fida solo del suo istinto e di quello della sua équipe, in particolare quello della sua assistente, la dottoressa Giulia Giordano, con la quale ha una relazione all'oscuro di gran parte dei medici del reparto.

La storia inizia quando, un giorno, il padre di Giovanni Pavesi, un ragazzo deceduto da poco nel reparto di medicina a causa di un errore da parte dell'équipe medica (gli è stato infatti dato un farmaco sbagliato, il Satonal, a causa di un errore di omonimia), si reca in ospedale armato di pistola e, aspettando Fanti a fine turno mentre sta rincasando, gli spara alla testa: pur non uccidendolo, lo sparo gli procura un irreversibile trauma prefrontale, che a sua volta gli provoca la perdita della memoria degli ultimi dodici anni di vita trascorsi (al suo risveglio, infatti, è convinto di essere nel giugno 2008 anziché nel 2020) e lasciandogli come ultimo ricordo l'essere arrivato a casa dalla sua famiglia dopo aver firmato il primo contratto con il Policlinico Ambrosiano come medico strutturato. Non ricordando più gran parte dello staff medico, per la prima volta passa dall'essere un autorevole medico ad un semplice paziente dell'ospedale stesso in cui precedentemente lavorava.

Catapultato in un presente a tratti incomprensibile con i ricordi del passato, non riesce più a vivere normalmente e precipita in un mondo sconosciuto e progredito, dimenticandosi completamente dei propri cari, che percepisce come estranei. Costretto a ricominciare gran parte della sua vita da capo, tra l'altro amputato di ricordi, l'ospedale sarà l'unico posto in cui Andrea si sentirà veramente a casa per provare a costruirsi un nuovo futuro, lavorativo e privato.

Non potendo più ricoprire il ruolo di primario, nel frattempo affidato al dottor Sardoni, suo amico e collega di lunga data, Andrea tornerà in corsia nelle vesti di "medico con limitazioni", ossia semplicemente una sorta di aiuto per i giovani specializzandi.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Ambientata in un futuro imprecisato, la fase critica della pandemia di COVID-19 che ha colpito il mondo intero è passata e il Policlinico Ambrosiano torna gradualmente alla normalità, riprendendo le normali attività ospedaliere.

Nei vari episodi, attraverso diversi flashback che consentono di ricostruire gli eventi passati durante la fase acuta della pandemia di Covid-19, emerge che diversi reparti sono stati convertiti per affrontare l'emergenza, in particolare quello di medicina interna è stato convertito in un reparto Covid, ma l'ospedale si è trovato a curare migliaia di persone in poco tempo con mezzi e personale limitati e, ad emergenza finita, l'elevato numero di morti fra il personale sanitario e i pazienti ha causato l'apertura di un'inchiesta sia interna sia da parte della magistratura, che coinvolge tutto il personale del Policlinico, dalla direttrice sanitaria Agnese Tiberi ad Andrea Fanti e la sua squadra.

Fra le vittime più importanti del COVID-19 vi è il medico Lorenzo Lazzarini, individuato a posteriori come il paziente zero, colui che ha introdotto il virus nell'ospedale, seppur in maniera inconsapevole, contagiandosi da una sua vicina di casa a cui aveva fatto visita portandole la spesa: i colleghi, per onorare la memoria del loro compagno caduto, intendono mantenere il segreto. Inoltre, la sua morte, avvenuta in circostanze poco chiare dopo che (si scoprirà in seguito) Carolina aveva ceduto la sua bombola di ossigeno alla sua vicina di letto dietro sua richiesta per mancanza delle stesse, è un ulteriore motivo di indagine.

Nel frattempo, a causa dell'inchiesta, Agnese è sospesa dal ruolo di direttrice sanitaria e torna in corsia come medico strutturato nel suo reparto di origine, quello del dottor Sandri, e viene sostituita alla direzione sanitaria dall'avvocato Caruso, già a capo di quella amministrativa, con il compito di condurre l’indagine interna sulla gestione della pandemia.

Contemporaneamente, il primariato del reparto di medicina interna, rimasto vacante dopo l'arresto del professor Sardoni e occupato temporaneamente dalla Giordano durante la pandemia, viene affidato alla dottoressa Cecilia Tedeschi, rinomata virologa ed infettivologa (diventata famosa a causa della pandemia), nonché ex compagna di università di Agnese e Andrea, per il quale a suo tempo nutriva un interesse sentimentale mai ricambiato.

La Tedeschi, coadiuvata da Caruso, prepara però, all'oscuro di tutto il personale, la conversione del reparto di medicina interna in un reparto di infettivologia.

Nel tentare cosi di salvare il reparto, tenere unita la sua squadra e proteggere tutti dall’inchiesta in corso, Andrea deciderà di riuscire a riconquistare il suo posto di primario, sottoponendosi ad una serie di esami che ne accertino l’idoneità al reintegro come medico titolare a tutti gli effetti.

In questa impresa, però, verrà ostacolato dallo stesso Caruso, che, per motivi oscuri, non vuole che lui torni a guidare il suo reparto.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 16 2020
Seconda stagione 16 2022

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Andrea Fanti (st.1–in corso), interpretato da Luca Argentero.
    È il protagonista della serie. Lavora al policlinico Ambrosiano di Milano dove era il primario del reparto di medicina interna. È separato dalla moglie Agnese, ha una figlia, Carolina, ed ha una relazione segreta con la collega Giulia. Dopo la morte di un paziente, Giovanni Pavesi, il padre di questi gli spara un colpo di pistola in testa facendogli perdere tutti i ricordi degli ultimi dodici anni. A causa dell'amnesia, perde il posto di primario e diventa un medico con limitazioni, senza autorità decisionale, la cui sola e unica mansione è quella di "aiuto" per gli specializzandi. Nel primo episodio della seconda stagione è il primo a scoprire di aver in ospedale un caso di COVID-19, all'epoca ancora semi-sconosciuto. Aveva anche un figlio di nome Mattia, che morirà improvvisamente a causa di un arresto cardiaco, mentre si trovavano a Parigi, la morte del figlio lo ha reso più cinico e distaccato, in quanto egli si dà la colpa di quanto accaduto, ma in seguito all'amnesia Andrea, avendo dimenticato quella parte così "buia" della sua vita, come medico sceglie fermamente di tornare a percorrere la strada dell'empatia e dell'ascolto nei confronti dei pazienti, esattamente come faceva agli inizi della sua carriera e prima della morte di Mattia. Riacquisterà il suo posto da primario al termine della seconda stagione.
  • Giulia Giordano (st.1–in corso), interpretata da Matilde Gioli.
    È un medico strutturato, dottoressa del reparto di medicina interna, collega di Andrea e sua assistente, ai tempi in cui esso era primario. Ha avuto una relazione segreta con lui, e segue inizialmente il suo modo di fare freddo e distaccato nei confronti dei pazienti. Durante l'amnesia di Andrea soffre molto e si avvicina al collega di reparto Lorenzo con il quale passerà anche una notte insieme, rimanendo incinta, tuttavia è ancora innamorata di Andrea. Nel primo episodio della seconda stagione si ammala di COVID-19 perdendo il figlio concepito con Lorenzo.
  • Riccardo Bonvegna (st.1–in corso), interpretato da Pierpaolo Spollon.
    È un giovane specializzando di medicina interna, molto simpatico e allegro, ma neanche lui privo di problemi da affrontare. A causa di un incidente avvenuto durante l'adolescenza, durante una immersione, a causa di una embolia gassosa, ha perso parte della gamba destra. L'unico a sapere della sua condizione è Andrea (prima dell'amnesia) poiché lui stesso ha curato il giovane Ric dieci anni prima e aveva formulato la diagnosi che gli ha salvato la vita, pur rendendo necessaria l'amputazione della gamba. Nel finale della prima stagione si fidanza con Alba e nella seconda, a causa di alcuni attriti con lei, ha un flirt con Carolina, malgrado sia ancora innamorato però della fidanzata.
  • Marco Sardoni (st.1), interpretato da Raffaele Esposito.
    È un medico strutturato di medicina interna, collega ed amico di Andrea da molti anni. Dopo l'incidente, è stato lui a sostituire Andrea come primario. Durante la stagione si scopre che esso è il vero responsabile della morte di Giovanni Pavesi, poiché gli aveva dato un farmaco sbagliato a causa di un errore di omonimia. Verrà quindi arrestato nell'ultimo episodio della prima stagione insieme alla moglie, rappresentante della casa farmaceutica proprietaria del farmaco.
  • Agnese Tiberi (st.1–in corso), interpretata da Sara Lazzaro.
    È la direttrice sanitaria del policlinico Ambrosiano, ed ex moglie di Andrea, e madre di Carolina. Nella seconda stagione, a causa dell'inchiesta sulla pandemia, verrà sollevata dal suo incarico e tornerà in corsia come medico strutturato all’interno del suo reparto di origine, la neuropsichiatria, con primario Enrico.
  • Lorenzo Lazzarini (st.1, ricorrente st. 2), interpretato da Gianmarco Saurino.
    È un medico strutturato di medicina interna, collega di Andrea. Ha una sorella gemella affetta dalla sindrome di Down. È allegro, simpatico, di bell'aspetto e popolare tra le donne; innamorato tuttavia da sempre di Giulia, avrà una storia con lei solo all'inizio della seconda stagione quando dopo una notte passata insieme scoprirà che lei è incinta. Muore nella seconda stagione a causa del COVID-19, lasciando in Giulia e in tutto il reparto un vuoto incolmabile.
  • Elisa Russo (st.1–in corso), interpretata da Simona Tabasco.
    È una specializzanda esperta di medicina interna. Ha una relazione con Gabriel, che entra in crisi fra la fine della prima stagione e l'inizio della seconda, quando lui decide di tornare in Etiopia e lei, inizialmente pronta a seguirlo, si vede rifiutare da lui questa proposta. La coppia si lascia all'inizio della seconda stagione, salvo poi rimettersi insieme nel finale della stagione e sposarsi.
  • Gabriel Kidane (st.1–in corso), interpretato da Alberto Boubakar Malanchino.
    È uno specializzando esperto di medicina interna. È originario di un piccolo villaggio dell'Etiopia, ha imparato l'italiano ascoltando musica lirica (suo nonno lavorava come maggiordomo per un ufficiale dell'esercito italiano di stanza in Abissinia ai tempi della seconda guerra mondiale) ed è un grande appassionato della stessa. Si scoprirà che prima di arrivare in Italia è stato rinchiuso in un carcere libico dietro inganno della persona che gli aveva organizzato il viaggio. Ha una relazione con Elisa, che però entra in crisi fra la fine della prima stagione e l'inizio della seconda, durante la quale vive un periodo di forte stress psicologico causato anche dalla pandemia. Inizierà un percorso di terapia con la psicologa Lucia Ferrari, che però non porterà gli effetti sperati, e Gabriel tenterà anche il suicidio, venendo però salvato in extremis dall'intervento di Don Massimo. Successivamente deciderà di tornare in Etiopia, accettando la proposta di dirigere un ospedale locale, ma nel finale della seconda stagione, resosi conto che è ancora innamorato di Elisa, tornerà a sorpresa a Milano e, riconquistata Elisa, la coppia si sposerà.
  • Alba Patrizi (st.1–2), interpretata da Silvia Mazzieri.
    È una giovane specializzanda di medicina interna. È una ragazza caratterialmente molto dolce, empatica e non a caso tra le più amate dai pazienti, ma è anche molto timida e introversa. Alba inizialmente aveva iniziato la specializzazione nel reparto di chirurgia, allora diretto dalla madre (la dottoressa Fabrizia Martelli), salvo poi rinunciare a causa delle pressioni e malversazioni di quest'ultima, e preferisce passare a medicina interna. Nel finale della prima stagione, essendo innamorata di lui già da parecchio tempo, si fidanza con Riccardo. Muore nel finale della seconda stagione per via di un'intossicazione epatica, causata da un antibiotico usato per contrastare un batterio penetrato nel reparto; nonostante la fragilità, dimostra anche molto altruismo nell'assistere Riccardo fino alla fine e forza d'animo durante l'affronto della morte.
  • Carolina Fanti (st.1–in corso), interpretata da Beatrice Grannò.
    È la figlia di Andrea e Agnese e studentessa di medicina. Carolina è al secondo anno di università e abita in un piccolo appartamento di Milano con una sua compagna di corso. Dopo la morte del fratello, comincia a soffrire di attacchi di panico e bulimia. Nella seconda stagione, in piena pandemia COVID, si laurea e decide di specializzarsi proprio in medicina interna presso il reparto in cui lavora il padre, anche tramite la complicità di Agnese, che non voleva che Carolina finisse in un altro ospedale. Si innamora, non del tutto ricambiata, di Riccardo, ma in seguito inizierà a frequentare il primario di chirurgia Edoardo Valenti, storia che troncherà a fine stagione a causa della richiesta di quest'ultimo di aiutarla per i suoi problemi di bulimia.
  • Teresa Maraldi (st.1–in corso), interpretata da Elisa Di Eusanio.
    È l'infermiera coordinatrice del reparto di medicina interna, amica di Andrea e spalla dell'intero reparto; ha tre figlie, di cui una con problemi di autismo ed in cura da Enrico, ed è separata. Nella seconda stagione inizia una relazione con Enrico.
  • Enrico Sandri (st.1–in corso), interpretato da Giovanni Scifoni.
    È il primario del reparto di neuropsichiatria del policlinico Ambrosiano, collega e migliore amico di Andrea da molti anni. Nella seconda stagione inizia una relazione con Teresa.
  • Cecilia Tedeschi (st.2–in corso), interpretata da Alice Arcuri.
    Dott.ssa virologa e primaria di infettivologia. Cecilia è una vecchia amica e compagna di università di Andrea e Agnese, e durante quelli anni nutriva un interesse amoroso verso Andrea mai ricambiato. Con lo scoppio della pandemia di COVID, Cecilia nelle vesti di virologa acquisisce molta notorietà e fama internazionale e per tale motivo Agnese le assegna il primariato del reparto di medicina interna. Allo oscuro di tutti, però, Cecilia, coadiuvata da Caruso, progetta di convertirlo in un reparto di infettivologia, circostanza che spingerà Andrea, una volta scoperti i veri piani di Cecilia, di voler tornare primario. Al termine della stagione, allontanati i dissapori, aiuterà Agnese ad incastrare Caruso e a far sì che Andrea torni primario.
  • Damiano Cesconi (st.2–in corso), interpretato da Marco Rossetti.
    Nuovo medico strutturato originario di Roma, che arriva in reparto per sostituire Lorenzo. Fin dal suo arrivo, inizia a corteggiare Giulia.
  • Edoardo Valenti (st.2–in corso), interpretato da Gaetano Bruno.
    Nuovo primario di chirurgia dopo la morte della dottoressa Martelli. Inizierà a frequentare la figlia di Fanti, Carolina. Inoltre, si scopre che fa uso di sostanze stupefacenti.

Personaggi ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide (st.1–in corso), interpretato da Simone Gandolfo.
    È il nuovo compagno di Agnese dopo la separazione da Andrea e con lei prende in affido un bambino all’inizio della seconda stagione.
  • Fabrizia Martelli (st.1, guest st.2), interpretata da Pia Lanciotti.
    Primaria del reparto di chirurgia generale e madre della specializzanda Alba Patrizi, con la quale non ha mai avuto buoni rapporti. Muore all’inizio della seconda stagione a causa del Covid-19 dopo essersi riconciliata con la figlia.
  • Lucia Ferrari (st.2–in corso), interpretata da Giusy Buscemi.
    Psicologa dell'ospedale specializzata in disturbi post-traumatici. Aiuterà Gabriel Kidane ad affrontare i suoi attacchi di panico.
  • Umberto Caruso (st.2), interpretato da Massimo Rigo.
    Direttore amministrativo e successivamente sanitario dell'ospedale. Durante la stagione cercherà in ogni modo possibile di ostacolare il desidero di Fanti di tornare primario e si scoprirà che con la complicità di una azienda che produce materiale sanitario, durante il Covid aveva volutamente ritardato la fornitura di bombole di ossigeno ed altri elettromedicali all' intero ospedale, causando indirettamente la morte di molti pazienti tra cui Lazzarini, per questo motivo verrà arrestato nell'ultimo episodio della seconda stagione.
  • Don Massimo Gentile (st.2–in corso), interpretato da Lorenzo Frediani.
    Paziente del Policlinico seguito da Elisa durante la pandemia, diventerà presto un suo nuovo interesse amoroso dopo la separazione da Gabriel nella seconda stagione. In realtà Massimo è un prete, e ciò causerà la rottura con Elisa. Salverà Gabriel durante il suo tentativo di suicidio, rispondendo alla sua richiesta di aiuto e nell'ultimo episodio sarà lui che celebrerà il matrimonio tra Gabriel ed Elisa.

Guest star[modifica | modifica wikitesto]

Hanno partecipato inoltre, come guest star:

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 settembre 2019[1] sono iniziate le riprese della serie. Tra marzo e aprile 2020 erano state momentaneamente interrotte a causa della pandemia di COVID-19 che aveva obbligato le case di produzione a chiudere temporaneamente il set[2]. A inizio luglio 2020 il set ha riaperto, permettendo alla produzione della serie di riprendere dal punto in cui si era interrotta[3].

L'8 ottobre 2020, durante la conferenza stampa per la messa in onda della seconda parte della prima stagione, venne ufficializzata la produzione della seconda stagione[4].

Le riprese della seconda stagione sono cominciate il 17 maggio 2021[5] e sono terminate ad inizio inverno, poco prima della messa in onda. Gli episodi totali sono 16[6] e vanno in onda a partire dal 13 gennaio 2022.

Il 17 marzo 2022, al termine dell'ultima puntata della seconda stagione, viene annunciato il rinnovo per la terza stagione.[7]

Ambientazione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese si svolgono a Milano, Roma e nel piccolo comune di Formello, nella città metropolitana di Roma, ove sono situati anche gli studi di Lux Vide. La serie è ambientata in gran parte nel fittizio Policlinico Ambrosiano, struttura ricostruita sul set ispirata al realmente esistente Ospedale Maggiore Policlinico Ca Granda di Milano, e situata proprio nel piccolo comune dell'area metropolitana romana. Le uniche ambientazioni realmente esistenti ove sono effettuate le riprese esterne sono il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico e l'Università Campus Bio-Medico di Roma. Le riprese esterne che seguono i personaggi al di fuori dell'ospedale, comprese le loro case, sono realmente girate a Milano.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

I brani musicali sono composti da Tony Brundo e cantati nella prima serie da Nico Bruno e nella seconda serie da Nico Bruno, Nicole Santonocito e Roses.

  1. Sigla ("DOC") – 1:32
  2. I'll Find You in the Dark – 4:14
  3. Need You Right Now – 3:47
  4. Changed at All – 3:59
  5. Firestones – 3:52
  6. Breathe – 3:24
  7. Nothing but you – 4:40
  8. Kryptonite – 3:40

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

La prima stagione della serie, composta da 16 episodi, è stata trasmessa in prima visione assoluta su Rai 1 dal 26 marzo[8] al 19 novembre 2020[9]. La stagione a causa dalla sopraggiunta pandemia di Covid, è stata divisa e trasmessa in due parti: la prima è andata in onda dal 26 marzo al 16 aprile 2020, mentre la seconda dal 15 ottobre al 19 novembre 2020.

Durante la produzione della prima stagione, le riprese della serie, iniziate da sei mesi, erano state momentaneamente interrotte[2] a causa della pandemia di COVID-19. Tuttavia, la rete decise di trasmettere comunque i primi otto episodi[10].

La seconda stagione della serie, composta da 16 episodi, viene trasmessa in prima visione assoluta su Rai 1 a partire dal 13 gennaio 2022[11] e terminata il 17 marzo 2022. Il primo episodio della seconda stagione viene reso disponibile in anteprima sulla piattaforma digitale Raiplay a partire dal 11 gennaio 2022.

La prima stagione di Doc - Nelle tue mani è stata resa disponibile su Disney+ il 22 settembre 2021.[12]

Internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Sony ha acquistato i diritti internazionali dalla Lux Vide sia per la distribuzione che per gli eventuali adattamenti locali, compreso quello per gli USA[13]. Mike Wald, vicepresidente esecutivo della sezione Distribution and Network di Sony Pictures Television, ha ammesso:

«Doc è una storia umana dal fascino internazionale. Il successo e l'apprezzamento che ha ricevuto in Italia, in gran parte senza precedenti negli ultimi anni, è un segno della sua unicità ed originalità. Non vedo l'ora di portare questa produzione originale italiana sul mercato internazionale, e di lavorare con i nostri partner in giro per il mondo, compreso qui negli Stati Uniti, per sviluppare degli adattamenti locali.»

Trasmissione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

La serie è già distribuita e in onda in Spagna su Telecinco, in Portogallo, da gennaio 2021 anche in Francia su TF1, oltre che in Canada in prima visione a pagamento su Moi et Cie e quindi in chiaro su TVA, in America Latina su Prime Video[14] e in Slovenia su Planet TV. La distribuzione è già stata effettuata anche in Inghilterra, in previsione di una susseguente messa in onda. Da aprile 2022 la serie è disponibile in tedesco anche in Germania e Austria sulle piattaforme per streaming Sony Channel e Canal Plus.

Adattamenti locali[modifica | modifica wikitesto]

In Slovacchia è stato prodotto un remake, Druhá šanca (traducibile con "seconda possibilità"), trasmesso a partire dal gennaio 2022 su TV Markiza.[15] Anche in Repubblica Ceca è stato prodotto un adattamento locale, Chlap (traducibile con l'inglese "guy"), trasmesso dal marzo 2022 su TV Nova.[16]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Silvia Di Gregorio, Dov’è girato DOC - NELLE TUE MANI? Ambientazione e location, su tvserial.it, ottobre 2020. URL consultato il 26 dicembre 2020.
  2. ^ a b Patrizio Marino, Doc - Nelle tue mani, Luca Argentero: "Abbiamo interrotto le riprese della fiction", su movieplayer.it, 23 marzo 2020. URL consultato il 24 marzo 2020.
  3. ^ Riapre il set di 'Doc-Nelle tue mani'. Il dottor Argentero torna in corsia, su repubblica.it, 6 luglio 2020. URL consultato il 27 dicembre 2020.
  4. ^ Paolo Sutera, Doc – Nelle tue mani, seconda stagione confermata (e si parlerà di Covid-19), su tvblog.it, 23 marzo 2020. URL consultato il 13 ottobre 2020.
  5. ^ Roberto Mallò, Doc – Nelle Tue Mani 2: al via le riprese (foto), su davidemaggio.it, 17 maggio 2021. URL consultato il 15 giugno 2021.
  6. ^ Solange Savagnone, “Doc – Nelle tue mani”, sono partite le riprese della seconda stagione, su sorrisi.com, 25 maggio 2021. URL consultato il 15 giugno 2021.
  7. ^ Doc 3, trama, cast e quando andrà in onda la terza stagione. Sceneggiatori: “Nuovo inizio per Fanti”, su fanpage.it.
  8. ^ Doc - Nelle tue mani, su rai.it, 24 marzo 2020. URL consultato il 24 marzo 2020.
  9. ^ Su Rai1 "Doc – Nelle tue mani", su rai.it, 19 novembre 2020. URL consultato il 10 gennaio 2022.
  10. ^ Barbara Mosconi, “Doc. Nelle tue mani”, Luca Argentero: «Io recito e basta, i medici sono i veri eroi», su sorrisi.com, 19 marzo 2020. URL consultato il 24 marzo 2020.
  11. ^ LUCA ARGENTERO, GLI AUGURI CON UN PROMO SPECIALE: SVELATA LA DATA DI “DOC 2”, su 361magazine.com, 20 dicembre 2021. URL consultato il 21 dicembre 2021.
  12. ^ Doc - Nelle tue mani arriva su Disney+, su survivedtheshows.com. URL consultato il 27 gennaio 2022.
  13. ^ Paolo Sutera, Doc sbarca all'estero: accordo con la Sony per la vendita della serie (e un remake americano), su tvblog.it, 15 ottobre 2020. URL consultato il 16 ottobre 2020.
  14. ^ (FR) TF1 Pro [TF1Pro], 📌 Le Docteur Andrea Fanti a oublié les 12 dernières années de sa vie... #DOC nouvelle série inédite, tous les mercredi dès le 6 janvier @TF1 (Tweet), su Twitter, 15 dicembre 2020.
  15. ^ TV Markíza chystá dramatický seriál Druhá šanca, su parabola.cz.
  16. ^ Nový seriál Chlap od 10. března na TV Nova, su parabola.cz.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]