Toni D'Angelo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Toni D'Angelo nel 2014.

Antonio D'Angelo, detto Toni (Napoli, 6 dicembre 1979), è un regista e sceneggiatore italiano, figlio del cantautore e attore Nino D'Angelo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

D'Angelo, nasce a Napoli e all'età di 6 anni si trasferisce a Roma con la famiglia. Inizia la sua carriera cinematografica come assistente alla regia di Abel Ferrara. Nel 2002 si cimenterà presto nel primo di una serie di cortometraggi, da lui diretti, Bukowski, Casoria, mentre nel 2007 esce il suo primo lungometraggio Una notte, che guadagna una candidatura al David di Donatello nella sezione registi esordienti.

Due anni dopo, nel 2009, esce Poeti, un documentario selezionato alla 66ª Mostra Internazionale del Cinema di Venezia in concorso nella sezione Controcampo Italiano. Nel 2012 il film L'innocenza di Clara è l'unico film italiano in gara al 36° Festival des films du monde de Montréal. Nel 2015 il film Filmstudio Mon Amour vince il Nastro d'argento, assegnato dal Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani (SNGCI). Nel 2016 gira Falchi che vede Nino D'Angelo nuovamente sul set diretto dal figlio.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Bukowski, Casoria (2002)
  • L'uomo che amava gli ascensori (2003)
  • Fenomeni Paranormali (2003)
  • In Montagna (2010)
  • Ore 12 (2014)
  • Nessun è innocente (2018)

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie