Filippo Vendemmiati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Scendo dal treno delle notizie mordi-e-fuggi, che il giorno dopo non si sa più quello che si è fatto il giorno prima, e decido che per una volta quello che vale la pena raccontare non è una notizia ma una storia e quindi approfondire: quello che raramente noi riusciamo a fare. »
(Spezzone di intervista tratta dal blog di Beppe Grillo)

Filippo Vendemmiati (Ferrara, 9 febbraio 1958) è un giornalista, regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Lavora per la RAI Emilia Romagna dal 1987 e dal 1995 vive nella città di Bologna. La sua carriera di giornalista lo ha portato a trattare importanti eventi di cronaca: il 6 dicembre 1990 l'aereo militare precipitato sull'istituto "G. Salvemini" di Casalecchio di Reno, il 19 marzo 2002 l'omicidio del giurislavorista Marco Biagi. Come regista-autore, si è occupato della tragedia della lebbra in India con il reportage La Grande Sorella, per il quale ha lavorato con i colleghi Marino Cancellari e Donata Zanotti. Per questo lavoro viene insignito del "Premio Enzo Baldoni" nel 2006. Viene colpito profondamente dal caso Aldrovandi, avvenuto il 25 settembre 2005, e sulla vicenda scrive un libro e gira un documentario intitolati È stato morto un ragazzo, con l'obbiettivo di mettere in luce la verità. Il documentario, presentato alla 67* edizione della Mostra del Cinema di Venezia, Giornate degli autori, ha vinto il premio Vittorio De Seta al Bif&st 2011 come miglior documentario.

Il 6 maggio 2011 ha ricevuto il David di Donatello come miglior documentario 2010-2011. Nel 2012 realizza Non mi avete convinto, biografia dell'ex Presidente della Camera Pietro Ingrao, presentato alla 69ª Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia[1] Il film è uscito in dvd e ha venduto quasi 10 mila copie ed è stato presentato con successo ai festival Cineindie di Padova, Bari BiFest, premio Marcellino De Baggis Taranto, Biografilm Festival Bologna, Del Film il racconto Puglia. Nel 2014 firma la regia di Meno male è Lunedì, documentario - commedia interamente girato nell'officina metalmeccanica del carcere della Dozza di Bologna. Il film viene presentato con grande successo in anteprima mondiale alla 9ª edizione del Festival Internazionale del film di Roma e poi in numerosi festival in Italia e all'estero. Vince il premio Touring al festival del documentario Marcellino De Baggis di Taranto. Dal gennaio 2016 è direttore artistico di Cinevasioni, primo festival del cinema in carcere. La prima edizione con il sostegno di RaiCinema nella casa circondariale della Dozza dal 9 al 14 maggio 2016.

« Se con È stato morto un ragazzo in fondo ho fatto i conti con un mestiere che mi piace sempre meno, il giornalismo, con Non mi avete convinto faccio i conti con una mia vecchia e mai spenta passione, la politica, purtroppo oggi così infangata e distante »
(Filippo Vendemmiati)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]