Encounters at the End of the World

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Encounters at the End of the World
McMurdo Station.jpg
La stazione McMurdo, ambientazione del film.
Titolo originaleEncounters at the End of the World
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno2007
Durata99 min
Generedocumentario
RegiaWerner Herzog
SoggettoWerner Herzog
SceneggiaturaWerner Herzog
ProduttoreHenry Kaiser
Produttore esecutivoErik Nelson
Casa di produzioneDiscovery Films
FotografiaPeter Zeitlinger
MontaggioJoe Bini
MusicheHenry Kaiser e David Lindley
Premi

Encounters at the End of the World (traduzione: Incontri alla fine del mondo) è un film documentario del 2007 scritto, diretto e narrato da Werner Herzog. Il regista si è recato in Antartide con il suo cameraman Peter Zeitlinger e ha documentato la vita nella stazione McMurdo, sull'isola di Ross, e dintorni.

All'inizio del film Herzog afferma di averlo voluto realizzare perché era rimasto estremamente affascinato dalle riprese subacquee realizzate sotto i ghiacci antartici dal suo amico Henry Kaiser, che aveva poi inserito nel film L'ignoto spazio profondo (Wild Blue Yonder, 2005). Henry Kaiser è l'autore delle riprese subacquee anche di questo film, oltre ad averne composto parte delle musiche e ad averlo prodotto.

Il film è dedicato al critico statunitense Roger Ebert, grande ammiratore di Herzog, ed è stato candidato al premio Oscar al miglior documentario nel 2009.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato mostrato in anteprima il 1º settembre 2007 al Telluride Film Festival[1] e ha avuto la première ufficiale il 10 dello stesso mese al Toronto International Film Festival[2]. Nell'aprile 2008 Discovery Enterprises International, produttrice del film, ha messo in vendita a Cannes i diritti per la distribuzione internazionale del film.

In Italia il film è stato proiettato per la prima volta il 16 gennaio 2008 al cinema Massimo di Torino, in apertura della rassegna di tutti i film di Herzog che accompagnava la mostra "Segni di vita - Werner Herzog e il cinema", tenuta in contemporanea alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo[3]. In seguito il documentario è stato proiettato a Milano nell'ambito della rassegna "Energia verde al cinema" organizzata da Legambiente, che ha avuto luogo allo spazio Oberdan dal 17 al 25 maggio 2008.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Programma del 34° Telluride Film Festival (pdf) (PDF), su telluridefilmfestival.com. URL consultato il 22 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2007).
  2. ^ "Screening Times" sul sito ufficiale del film, su encountersfilm.com. URL consultato il 22 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2007).
  3. ^ Programma della rassegna (pdf) (PDF), su museonazionaledelcinema.org. URL consultato il 22 maggio 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema