Sonia Bergamasco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sonia Bergamasco (foto di Alessandro Schinco)

Sonia Bergamasco (Milano, 16 gennaio 1966) è un'attrice e regista teatrale italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sonia Bergamasco è una attrice e regista, musicista e poetessa, diplomata in pianoforte presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e in recitazione presso la Scuola del Piccolo Teatro. Dopo il debutto in Arlecchino servitore di due padroni di Giorgio Strehler, ha lavorato nel Pinocchio di Carmelo Bene e con registi quali Theodoros Terzopoulos, Massimo Castri e Glauco Mauri in teatro, e Silvio Soldini, Giuseppe Bertolucci, Liliana Cavani, Marco Tullio Giordana e Bernardo Bertolucci al cinema. Nel 2016 viene scelta come madrina della 73ª mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È sposata dal 2000 con l'attore Fabrizio Gifuni e ha due figlie.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Ideazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Giorni in bianco - di Sonia Bergamasco - I rappresentazione Roma, Casa delle letterature, estate 2001
  • Croce e delizia - le voci di Sandro Penna e Amelia Rosselli in concerto
  • I kiss your hands - catalogo semiserio delle lettere mozartiane, di Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni - I rappresentazione Roma, Concerti del parco, 18 luglio 2006
  • Le sante corde dei canti - viaggio nella Divina Commedia - di Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni - I rappresentazione Lucera, Festival della letteratura mediterranea, 13 settembre 2008
  • Esse di Salomè - teatro sonoro da Mallarmè - Ideazione artistica e drammaturgia di Sonia Bergamasco e Francesco Giomi - I rappresentazione Tempo Reale Festival 2009
  • Concerto della fine del mondo - manifesto per un anticanzoniere, 2009
  • Attilio Bertolucci e Pier Paolo Pasolini, un'amicizia in versi - Da un'idea di Fabrizio Gifuni, con Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni, 2010
  • Il Piccolo Principe in concerto - un'idea di Fabrizio Gifuni e Sonia Bergamasco, 2011
  • Discorso - Performance di e con Sonia Bergamasco, 2011
  • Il ballo - racconto di scena ideato e interpretato da Sonia Bergamasco; liberamente ispirato a Il ballo di Irène Némirovsky, studio preparatorio 2013
  • Karénina prove aperte d'infelicità - di Emanuele Trevi e Sonia Bergamasco; da Lev Tolstoj, 2012
  • Il ballo - liberamente ispirato a Il ballo di Irène Némirovsky, 2015
  • Louise e Renée - da Mémoires de deux jeunes mariées di Honoré de Balzac - regia di Sonia Bergamasco, 2017
  • L'uomo seme - racconto di scena ideato e diretto da Sonia Bergamasco; da L’uomo seme di Violette Ailhaud (traduzione di Monica Capuani), 2018

Spettacoli[modifica | modifica wikitesto]

  • Faust, regia di Giorgio Strehler - I rappresentazione Milano, marzo 1989
  • Arlecchino servitore di due padroni, regia di Giorgio Strehler - I rappresentazione Piccolo Teatro di Milano, 30 ottobre 1990
  • Riccardo II, regia di Glauco Mauri - I rappresentazione 21 ottobre 1991
  • La disputa, regia di Massimo Castri - I rappresentazione Milano, Piccolo Teatro Studio, 14 luglio 1992
  • Il gioco dell'amore e del caso di Marivaux, regia di Massimo Castri - I rappresentazione Brescia, 1993
  • Ecuba, regia di Massimo Castri - I rappresentazione Roma, Teatro Argentina, 29 novembre 1994
  • Le smanie per la villeggiatura, regia di Massimo Castri - I rappresentazione 16 maggio 1995
  • Il ritorno dalla villeggiatura, regia di Massimo Castri - I rappresentazione 27 novembre 1996
  • Le avventure della villeggiatura, regia di Massimo Castri - I rappresentazione 27 maggio 1996
  • Antigone, regia di T. Terzopoulos - Atene, Teatro Attis, estate 1997 (tournée in Cina, Giappone e Corea)
  • Pinocchio ovvero lo Spettacolo della Provvidenza, regia di Carmelo Bene - I rappresentazione Roma, Teatro dell'Angelo, 10 novembre 1998
  • Macbeth, regia di G. Cobelli - I rappresentazione Modena, Teatro Storchi, 27 febbraio 2001

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nastro d’argento[modifica | modifica wikitesto]

David di Donatello[modifica | modifica wikitesto]

Giffoni Film Festival[modifica | modifica wikitesto]

  • 2012 - Premio Giffoni

Ciak d’oro[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016 - Miglior attrice non protagonista per Quo vado?

Globo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Altri premi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sonia Bergamasco, su www.soniabergamasco.it. URL consultato il 14 febbraio 2018.
  2. ^ Sonia Bergamasco, su www.soniabergamasco.it. URL consultato il 14 febbraio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71147826 · ISNI (EN0000 0000 4482 2621 · SBN IT\ICCU\UBOV\703053 · LCCN (ENno2006073346 · GND (DE129472964 · BNF (FRcb171399984 (data)