Antonio Latella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Antonio Latella (Castellammare di Stabia, 2 marzo 1967) è un attore e regista teatrale italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Considerato una delle figure di spicco del teatro italiano[senza fonte], vive e lavora tra Berlino e l'Italia. Studia recitazione presso la scuola del Teatro Stabile di Torino e la Bottega Teatrale di Firenze fondata da Vittorio Gassman.

Come attore è diretto da Pippo Di Marca, Luca Ronconi, Giuseppe Patroni Griffi, Massimo Castri, Elio De Capitani, Walter Pagliaro, Tito Piscitelli, Vittorio Gassman.

Per Raitre, Dipartimento scuola educazione, è tra gli attori di Lezioni di Teatro scritto e condotto da Vittorio Gassman (1989).

Ma è il lavoro di regista che gli conferisce fama nazionale e europea.

Poco più che trentenne è chiamato a dirigere uno dei corsi dell'École des Maîtres (scuola itinerante internazionale, di perfezionamento teatrale, per giovani attori di diverse culture) in precedenza affidati ai più importanti maestri del teatro internazionale come Jacques Delcuvellerie,Luca Ronconi, Jerzy Grotowski, Anatolij Vasil'ev, Jacques Vassalle, Giancarlo Cobelli, Peter Stein, Dario Fo, Eimuntas Nekrosius e Lev Dodin.

Nel 2001 vince il suo primo Premio Ubu per il progetto Shakespeare e oltre e, nel 2004, il Premio Gassman come miglior artista dell'anno.

Le sue messinscene più significative[senza fonte] sono: Otello di William Shakespeare (1999), Romeo e Giulietta di William Shakespeare (2000), I Negri di Jean Genet (2002), Pilade di Pier Paolo Pasolini (2002), Querelle da Jean Genet (2002), Porcile di Pier Paolo Pasolini, Bestia da stile di Pier Paolo Pasolini (2004), Edoardo II di Christopher Marlowe (2004), La cena de le ceneri di Giordano Bruno (2005) Aspettando Godot di Samuel Beckett (2007).

In Francia, a Lione, nel 2004 debutta nella regia d'Opera con L'Orfeo di Claudio Monteverdi. Sempre nel 2004 mette in scena Orfeo ed Euridice di Gluck e, nel 2005, Tosca di Giacomo Puccini.

Nell'ottobre del 2007 porta sulle scene Moby Dick, tratto dal romanzo di Herman Melville, una produzione del Teatro Stabile dell'Umbria nella quale il ruolo principale (il capitano Achab) è affidato a Giorgio Albertazzi. In scena protagonisti anche Marco Foschi, Annibale Pavone e Fabio Pasquini. Questo non è il primo Moby Dick di Latella poiché aveva già recitato nel 1992 in Ulisse e la balena bianca, spettacolo ispirato al romanzo di Melville, con la regia di Vittorio Gassman. Nel 2006 insegna al CUT di Perugia dove dirige un gruppo di giovani attori in un testo di Sarah Kane. Dal 2016 è direttore del Festival di Teatro della Biennale di Venezia.

Regie Teatrali[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN266389973 · ISNI (EN0000 0003 8289 8266 · SBN IT\ICCU\LO1V\267274 · BNF (FRcb14622027p (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie