Lev Dodin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dodin nel novembre 2011

Lev Abramovič Dodin (in russo: Лев Абрамович Додин?; Novokuzneck, 14 maggio 1944) è un regista teatrale russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Novokuzneck, Siberia, si trasferì con la famiglia a Leningrado dove frequentò, giovanissimo, un corso teatrale per ragazzi. Nel 1966 ottenne il diploma all'Istituto per il teatro, musica e cinema della stessa città, dove dal 1989 lavora in qualità di insegnante di regia teatrale.

Dal 1973 iniziò una proficua collaborazione con il Malyj teatr di San Pietroburgo, dove si cimentò nella direzione di alcuni classici della drammaturgia russa: si impose all'attenzione del pubblico e della critica già dalla prima messinscena, il Con i propri ci si arrangia di Aleksandr Nikolaevič Ostrovskij. In seguito allestì, oltre ai classici nazionali, anche opere di autori stranieri come Karel Čapek, Tennessee Williams, Brian Friel. Dal 1983 è direttore artistico del Malyj teatr di San Pietroburgo. Negli anni novanta si è cimentato in alcune regie operistiche.

Pluripremiato, è stato insignito, tra gli altri, della Maschera d'Oro, del Premio Europa per il Teatro e del Premio Stalin.

Nel gennaio del 1992 a Parigi ha tenuto un corso per l'École des Maîtres dal titolo Un corso esemplare di didattica teatrale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN37177192 · ISNI: (EN0000 0000 7844 3275 · BNF: (FRcb14655275f (data)