Barbara Ronchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Barbara Ronchi (Roma, 22 giugno 1982) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata e cresciuta a Roma, dopo la laurea triennale in Scienze storiche e archeologiche presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", decide di sostenere l'esame per l'Accademia nazionale d'arte drammatica, dove si diploma nel 2009[1].

A partire dal 2009 comincia a lavorare a teatro con Valerio Binasco, Carlo Cecchi e Fausto Paravidino.

Il suo esordio al cinema avviene nel 2013 con il film Miele. Nel 2016 viene scelta da Marco Bellocchio per il film Fai bei sogni, basato sul romanzo autobiografico omonimo di Massimo Gramellini e presentato come film d'apertura al Festival di Cannes 2016 alla sezione Quinzaine des Réalisateurs[2]. Per quest'ultimo vince il premio “Alida Valli” come miglior attrice non protagonista. Successivamente prende parte al cast del film Gli sdraiati (2017), adattamento dell'omonimo libro di Michele Serra.

Fra le sue esperienze cinematografiche va segnalata Non sono un assassino (2019), Domani è un altro giorno (2019), Tornare (2019)[3] e Sole (2019).

Nel 2020 è la protagonista femminile di Padrenostro di Claudio Noce, in concorso alla 77ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia[4]. Prende inoltre parte al cast del film Cosa sarà che vanta la regia di Francesco Bruni, ed entra a far parte della serie tv Luna nera in onda su Netflix.[5].

Nel 2021 è la protagonista femminile di Mondocane diretto da Alessandro Celli. Il film è stato presentato alla 78ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Nello stesso anno prende parte anche nel film Io sono Babbo Natale di Edoardo Falcone, ultima interpretazione di Gigi Proietti e torna nuovamente nella serie Imma Tataranni - Sostituto procuratore nei panni di Diana De Santis.

Nel 2022 recita nella serie TV di Rai 1 Vostro onore nel ruolo dell’ispettore Sara Vichi. È poi protagonista dell'esordio alla regia di Tommaso Paradiso Sulle nuvole e di quello di Giulia Steigerwalt Settembre.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Primi piano, regia di Michele Placido (2010)
  • Noir, regia di Gabriele Portoghese (2011)
  • Unghie di Emiliano Russo, regia di Sergio Rubini (2012)
  • 6 sull’autobus, regia di Sergio Rubini (2012)
  • Ledis, di Pietro Faiella (2016)
  • Vicini, regia di Federica Biondi (2017)
  • La Lotta, regia di Marco Bellocchio (2018)
  • Black Out, regia di Sara Cardillo (2018)
  • Fino all’ultima pagina, regia di Lorenzo Collalti (2018)
  • La neve coprirà tutte le cose, regia di Daniele Babbo (2022)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Bimbi Belli
    • 2022 – Miglior attrice protagonista per Settembre
  • Ortigia Film Festival
    • 2022 – Miglior attrice protagonista per Settembre
  • Primo amore
    • 2022 – Miglior attrice protagonista per Settembre
  • Kineo
    • 2022 – Miglior attrice protagonista per Settembre

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]