Il rosso e il blu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il rosso e il blu
Il rosso e il blu Herlitzka.PNG
Roberto Herlitzka in una scena del film
Titolo originaleIl rosso e il blu
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2012
Durata90 min
Generecommedia, drammatico
RegiaGiuseppe Piccioni
SoggettoMarco Lodoli
SceneggiaturaGiuseppe Piccioni, Francesca Manieri
ProduttoreDonatella Botti
Casa di produzioneBiancaFilm, Rai Cinema con il contributo del MiBACT
Distribuzione in italianoTeodora Film
FotografiaRoberto Cimatti
MontaggioEsmeralda Calabria
Interpreti e personaggi

Il rosso e il blu è un film commedia del 2012, diretto da Giuseppe Piccioni con Riccardo Scamarcio, Margherita Buy, e Roberto Herlitzka. Il film è stato distribuito nelle sale italiane il 21 settembre 2012, dopo la presentazione in anteprima del 17 agosto 2012.[1]. Il film è ambientato nella scuola media statale "Alessandro Manzoni" di Roma, presso Monteverde Vecchio.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Inizia l'anno scolastico in un liceo romano diretto da una giovane preside alle prese con le difficoltà di un budget limitato, che esce dal rigore dalla propria efficienza man mano che si prende la responsabilità di uno studente con gravi difficoltà familiari, con una premura ed un'attenzione destinate a lasciare il segno nel ragazzo.

L'anziano professore di storia dell'arte, Fiorito, animoso ed autorevole, che ha perduto tutto l'entusiasmo per il proprio lavoro e non crede più nella buona funzione della scuola, si contrappone al giovane supplente di lettere, il professor Prezioso, giunto all'istituto carico di sicurezza e grandi propositi.

Di fronte agli alunni delle ultime generazioni, l'uno sorvola su tutte le difficoltà con toni sarcastici ed atteggiamenti stravaganti, annoiato dalla loro opacità e dal loro scetticismo, e l'altro sembra procurarsi soltanto dispiaceri, disarmato dalla loro ambiguità e dal loro disincanto.

Alla fine il primo ritroverà un barlume di entusiasmo per il proprio lavoro attraverso l'inaspettato incontro con una ex alunna, sensibile e piena di voglia di vivere, che gli è profondamente riconoscente per il suo carisma didattico e personale, e l'altro finirà per trovare i toni e lo slancio efficaci per stimolare i ragazzi alla curiosità culturale.

Anche fuori dal contesto scolastico, la forza delle relazioni umane s'impone positivamente sugli sbandamenti individuali e collettivi, quando la relazione tesa e contraddittoria tra uno dei migliori alunni ed un'affascinante ragazza sta per sfociare in una tragedia che il padre del ragazzo risolve con generoso equilibrio e fermezza.

L'ultimo giorno di scuola, dal cortile dell'istituto il giovane professore Prezioso cerca sulla strada adiacente una delle sue alunne per la premura di restituirle una penna, ed i loro sguardi, fuori del contesto scolastico e sotto il sole dell'estate, s'incontrano sul tenue filo che tiene ancora in vita le relazioni umane, quindi la cultura e la scuola.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema