Governo Craxi I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Governo Craxi I
Giuramento del 1°governo Craxi il 4 agosto 1983.JPG
giuramento del 1° governo Craxi il 4 agosto 1983 davanti al Presidente della Repubblica Sandro Pertini
Stato Italia Italia
Presidente del Consiglio Bettino Craxi
(Partito Socialista Italiano)
Coalizione DC, PSI, PRI, PSDI, PLI
Legislatura IX Legislatura
Giuramento 4 agosto 1983
Dimissioni 27 giugno 1986
Governo successivo Craxi II
1º agosto 1986
Left arrow.svg Fanfani V Craxi II Right arrow.svg

Il Governo Craxi I fu il quarantaduesimo governo della Repubblica Italiana, il primo della IX legislatura.

Nominati i ministri il 4 agosto 1983[1], il governo rimase in carica da tale data al 1º agosto 1986[2], per un totale di 1093 giorni, ovvero 2 anni, 11 mesi e 28 giorni. È stato il terzo governo più longevo della storia della Repubblica e il primo a guida socialista.

Ottenne la fiducia alla Camera dei deputati il 12 agosto 1983 con 361 voti favorevoli e 234 contrari.

Ottenne la fiducia al Senato della Repubblica il 13 agosto 1983 con 185 voti favorevoli e 120 contrari.

Diede le dimissioni il 27 giugno 1986[3], a causa della non approvazione il giorno prima alla Camera di un decreto legge sulla finanza locale sul quale il governo aveva posto la fiducia (293 voti contrari e 266 favorevoli)[4].

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Camera dei Deputati Seggi
Democrazia Cristiana
Partito Socialista Italiano
Partito Repubblicano Italiano
Partito Socialdemocratico Italiano
Partito Liberale Italiano
Südtiroler Volkspartei
Union Valdôtaine
Totale Maggioranza
225
73
29
23
16
3
1
370
Partito Comunista Italiano
Movimento Sociale Italiano
Partito Radicale
Democrazia Proletaria
Partito Sardo d'Azione
Liga Veneta
Totale Opposizione
198
42
11
7
1
1
260
Totale 630
Senato della Repubblica Seggi
Democrazia Cristiana
Partito Socialista Italiano
Partito Repubblicano Italiano
Partito Socialdemocratico Italiano
Partito Liberale Italiano
Südtiroler Volkspartei
Union Valdôtaine
Totale Maggioranza
120
38
11
8
6
3
1
187
Partito Comunista Italiano
Movimento Sociale Italiano
Partito Radicale
Partito Sardo d'Azione
Liga Veneta
Totale Opposizione
107
18
1
1
1
128
Totale 315

Composizione del governo:

Presidente del Consiglio dei ministri[modifica | modifica wikitesto]

Bettino Craxi (PSI)

Vicepresidente del Consiglio dei ministri[modifica | modifica wikitesto]

Arnaldo Forlani (DC)

Sottosegretari alla Presidenza del Consiglio dei ministri[modifica | modifica wikitesto]

Giuliano Amato (PSI, segretario del Consiglio dei ministri), Pasquale Lamorte (DC, interventi nel Mezzogiorno), Enrico Quaranta (PSI, interventi nel Mezzogiorno, deceduto il 16/03/84), Nicola Trotta (PSI, interventi nel Mezzogiorno, dal 06/04/84)

Ministeri senza portafoglio[modifica | modifica wikitesto]

Affari regionali Pier Luigi Romita (PSDI) fino al 30/07/84
Carlo Vizzini (PSDI) dal 30/07/84
Coordinamento iniziative per la ricerca scientifica e tecnologica Luigi Granelli (DC)
Coordinamento delle politiche comunitarie Francesco Forte (PSI) fino al 09/05/85
Loris Fortuna (PSI) dal 09/05/85
Coordinamento della protezione civile Vincenzo Scotti (DC) fino al 26/03/84
Giuseppe Zamberletti (DC) dal 26/03/84
Ecologia Alfredo Biondi (PLI) fino al 31/07/85
Valerio Zanone (PLI) dal 31/07/85
Funzione pubblica Remo Gaspari (DC)
Interventi straordinari nel Mezzogiorno Salverino De Vito (DC)
Rapporti col Parlamento Oscar Mammì (PRI)

Ministeri[modifica | modifica wikitesto]

Ministero degli Affari Esteri[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giulio Andreotti (DC)
Sottosegretari Susanna Agnelli (PRI), Bruno Corti (PSDI), Mario Fioret (DC), Mario Raffaelli (PSI), Francesco Forte (PSI, per la fame nel mondo)

Interno[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Oscar Luigi Scalfaro (DC)
Sottosegretari Paolo Barsacchi (PSI), Adriano Ciaffi (DC), Marino Corder (DC), Raffaele Costa (PLI)

Grazia e Giustizia[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Mino Martinazzoli (DC)
Sottosegretari Luciano Bausi (DC), Antonio Carpino (PSI), Dante Cioce (PSDI)

Bilancio e Programmazione Economica[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Pietro Longo (PSDI) fino al 13/07/84
Bettino Craxi interim fino al 30/07/84
Pier Luigi Romita dal 30/07/84
Sottosegretari Alberto Aiardi (DC), Carlo Vizzini (PSDI, fino al 30/07/84), Alberto Ciampaglia (PSDI, dal 02/08/84)

Finanze[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Bruno Visentini (PRI)
Sottosegretari Franco Bortolani (DC), Giuseppe Caroli (DC), Domenico Raffaello Lombardi (DC), Domenico Susi (PSI)

Tesoro[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giovanni Goria (DC)
Sottosegretari Carlo Fracanzani (DC), Manfredo Manfredi (DC, fino al 25/02/84), Eugenio Tarabini (DC, dal 06/04/84), Giovanni Nonne (PSI), Gianni Ravaglia (PRI)

Difesa[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Giovanni Spadolini (PRI)
Sottosegretari Tommaso Bisagno (DC), Bartolomeo Ciccardini (DC), Vittorio Olcese (PRI), Silvano Signori (PSI)

Pubblica Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Franca Falcucci (DC)
Sottosegretari Domenico Amalfitano (DC), Mario Dal Castello (DC), Giuseppe Fassino (PLI), Fabio Maravalle (PSI)

Lavori Pubblici[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Franco Nicolazzi (PSDI)
Sottosegretari Gaetano Gorgoni (PRI), Mario Tassone (DC)

Agricoltura e Foreste[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Filippo Maria Pandolfi (DC)
Sottosegretari Giulio Santarelli (PSI), Giuseppe Zurlo (DC)

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Claudio Signorile (PSI)
Sottosegretari Niccolò Grassi Bertazzi (DC), Savino Melillo (PLI), Giuseppe Santonastaso (DC)

Poste e Telecomunicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Antonio Gava (DC)
Sottosegretari Giuseppe Avellone (DC), Giorgio Bogi (PRI), Giuseppe Reina (PSI)

Industria, Commercio e Artigianato[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Renato Altissimo (PLI)
Sottosegretari Bruno Orsini (DC), Nicola Sanese (DC), Sisinio Zito (PSI)

Sanità[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Costante Degan (DC)
Sottosegretari Paola Cavigliasso (DC), Francesco De Lorenzo (PLI), Carlo Romei (DC)

Commercio con l'Estero[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Nicola Capria (PSI)
Sottosegretari Francesco Vittorio Mazzola (DC), Giovanni Prandini (DC)

Marina Mercantile[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Gianuario Carta (DC)
Sottosegretari Giuseppe Cerami (DC), Alberto Ciampaglia (PSDI, fino al 02/08/84), Silvano Costi (PSDI, dal 02/08/84)

Partecipazioni Statali[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Clelio Darida (DC)
Sottosegretari Delio Giacometti (DC), Delio Meoli (PSI)

Lavoro e Previdenza Sociale[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Gianni De Michelis (PSI)
Sottosegretari Andrea Borruso (DC), Gianfranco Conti Persini (PSDI), Pino Leccisi (DC)

Beni Culturali e Ambientali[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Antonio Gullotti (DC)
Sottosegretari Giuseppe Galasso (PRI)

Turismo e Spettacolo[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Lelio Lagorio (PSI)
Sottosegretari Luciano Faraguti (DC)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comunicato concernente la formazione del Governo, in "Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana", "Serie generale", n. 220, 11 agosto 1983, pp. 6434-6435.
  2. ^ Comunicato concernente la formazione del Governo, in "Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana", "Serie generale", n. 182, 7 agosto 1986, pp. 3-4.
  3. ^ Craxi rassegna le dimissioni: comunicato quirinale, in AGI, 27 giugno 1986.
  4. ^ camera: respinto decreto finanza locale, in AGI, 26 giugno 1986.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]