Mario Raffaelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mario Raffaelli
Mario Raffaelli.jpg
Mario Raffaelli a Trento nel 2011 nella veste di presidente di AMREF Italia.

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature VIII, IX, X, XI
Gruppo
parlamentare
Socialista
Collegio Trento
Incarichi parlamentari
  • Segretario della III Commissione (Esteri) dal 17 giugno 1992 al 14 aprile 1994
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico PSI
Titolo di studio Licenza media superiore
Professione impiegato

Mario Raffaelli (Trento, 15 maggio 1946) è un politico italiano, deputato del Partito Socialista Italiano dal 1979 al 1994 e più volte sottosegretario.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Trento nel 1946, è stato deputato nella VIII, IX, X e XI legislatura (1979 - 1994). Fra il 1982 e il 1983 è stato Sottosegretario alla Sanità del Governo Fanfani V. Fra il 1983 e il 1989 è stato Sottosegretario agli Affari Esteri dei governi Craxi I e II, Goria e De Mita.[1]

Fra il 1990 e il 1992 ha rappresentato il governo italiano nelle trattative che hanno portato agli Accordi di pace di Roma fra governo del Mozambico e Resistência Nacional Moçambicana. Tra gli altri incarichi, si conta anche quello di presidente della Conferenza di pace per il Nagorno-Karabakh (1992 - 1993), la regione caucasica oggetto di contesa tra Armenia e Azerbaigian.[2] Dal 2003 al 2008 è stato inviato speciale del Governo per il Corno d'Africa.

Dal 2010 è presidente di AMREF Italia.[3]

Incarichi governativi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I Ministri degli Esteri della Repubblica, Ministero degli Affari Esteri. URL consultato il 23 agosto 2011.
  2. ^ http://www.oltreradio.it/africast/raffaelli-mio-mal-dafrica
  3. ^ Raffaelli, un ex diplomatico per Amref[collegamento interrotto], Famiglia Cristiana, 11 maggio 2010. URL consultato il 23 agosto 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]