Governo Draghi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Governo Draghi
Mario Draghi February 2021 cropped.jpeg
Mario Draghi legge la lista dei ministri.
StatoItalia Italia
Presidente del ConsiglioMario Draghi
(Indipendente)
CoalizioneM5S, FI, Lega, PD, IV, Art.1, +Eu, NcI, CD
con l'appoggio esterno di: Az, C!, PSI, UdC, PP-AP, PATT, SVP, CpE, IDeA, RI, NPSI, GI, èV, PeC, SF, Mod, PP, PSd'Az, NC, MAIE, USEI
LegislaturaXVIII legislatura
Giuramento13 febbraio 2021
Left arrow.svg Conte II

Il governo Draghi è il sessantasettesimo esecutivo della Repubblica Italiana e il terzo della XVIII legislatura, in carica dal 13 febbraio 2021.

Data la larghissima maggioranza che lo sostiene, corrispondente alla quasi totalità dell'emiciclo parlamentare, e visto il particolare periodo storico nel quale è nato, assume le caratteristiche di un governo di unità nazionale[1].

Dopo la crisi del governo Conte II, innescatasi il 13 gennaio 2021, vi è stato un lungo periodo di trattative per tentare di ricucire lo strappo e formare un nuovo governo, sempre guidato da Giuseppe Conte. Il 29 gennaio il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito al Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico un mandato esplorativo (dopo un giro di consultazioni) per verificare l’esistenza di una solida maggioranza[2], che ha avuto esito negativo[3]. Il 3 febbraio il Presidente della Repubblica ha allora convocato al Quirinale Mario Draghi per conferirgli l'incarico di formare un nuovo governo[4]. Draghi ha accettato l'incarico con riserva, poi sciolta il 12 febbraio[5], dopo due giri di consultazioni con tutte le forze politiche e colloqui con le parti sociali. Il 13 febbraio 2021 l'esecutivo ha prestato giuramento, entrando ufficialmente in carica[6].

Il Governo ha ottenuto la fiducia del Senato il 17 febbraio 2021 con 262 voti favorevoli, 40 contrari e 2 astenuti[7]. Il giorno seguente ha ottenuto la fiducia anche alla Camera con 535 voti favorevoli, 56 contrari e 5 astenuti[8].

Compagine di governo[modifica | modifica wikitesto]

Appartenenza politica[modifica | modifica wikitesto]

Foto ufficiale scattata dopo la cerimonia di giuramento.

L'appartenenza politica dei membri del Governo si può così riassumere[9]:

Partito Presidente Ministri Viceministri Sottosegretari Totale
Indipendenti 1 8 - 2 11
Movimento 5 Stelle - 4 2 9 15
Lega per Salvini Premier - 3 1 8 12
Forza Italia - 3 1 5 9
Partito Democratico - 3 1 5 9
Italia Viva - 1 1 1 3
Articolo Uno - 1 - 1 2
+Europa - - - 1 1
Noi con l'Italia - - - 1 1
Centro Democratico - - - 1 1
Totale 1 23 6 34 64

Provenienza geografica[modifica | modifica wikitesto]

Ripartizione geografica dei membri del Consiglio dei Ministri

La provenienza geografica dei membri del Governo si può così riassumere:[10]

Regione Presidente Ministri Totale
Lombardia Lombardia - 9 9
Veneto Veneto - 4 4
Lazio Lazio 1 1 2
Basilicata Basilicata - 2 2
Campania Campania - 2 2
Emilia-Romagna Emilia-Romagna - 2 2
Friuli-Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia - 1 1
Liguria Liguria - 1 1
Piemonte Piemonte - 1 1

Sostegno parlamentare[modifica | modifica wikitesto]

Sulla base delle dichiarazioni di voto espresse dai gruppi parlamentari in occasione del voto di fiducia del febbraio 2021, l'appoggio parlamentare al Governo si può riassumere come segue:

Mario Draghi riceve la campanella da Giuseppe Conte, tradizionale passaggio di consegne
Camera Collocazione Partiti Seggi
Camera dei deputati[11] Maggioranza M5S (164)[12] - Lega (130) - PD (93) - FI (88) - IV (28) - LeU (11) - Misto (47)[13]
561 / 629
[14]
Opposizione FdI (34) - LeU (1)[15] - Misto (29)[16][17]
68 / 629
[18]
Senato della Repubblica[19] Maggioranza M5S (77) - Lega (63) - FI (51)[20] - PD (35) - IV (18) - Eu-MAIE-CD (10) - Per le Autonomie (8) - Misto (18)[21]
280 / 320
[22]
Opposizione FdI (19) - Misto (21)[23][24]
40 / 320
[25]

Il Governo gode dell'appoggio parlamentare dei seguenti partiti o gruppi presenti in Parlamento:

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Carica Titolare Sottosegretari
Presidenza del Consiglio dei ministri Sottosegretari di Stato alla Presidenza del Consiglio
Presidente
del Consiglio dei ministri
Mario Draghi 2021 cropped.jpg Mario Draghi

(Indipendente)

Ministri senza portafoglio Sottosegretari di Stato
Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà (cropped).jpg Federico D'Incà (M5S)
Innovazione tecnologica e transizione digitale Vittorio Colao 2015 (cropped).jpg Vittorio Colao (Indipendente)
Pubblica amministrazione Renato Brunetta daticamera 2018.jpg Renato Brunetta (FI) Carica non assegnata
Affari regionali e autonomie Mariastella Gelmini daticamera 2018.jpg Mariastella Gelmini (FI) Carica non assegnata
Sud e coesione territoriale Maria Rosaria Carfagna daticamera 2018.jpg Mara Carfagna (FI)
Politiche giovanili Fabiana Dadone 2019.jpg Fabiana Dadone (M5S) Carica non assegnata
Pari opportunità e famiglia Elena Bonetti cropped.jpg Elena Bonetti (IV) Carica non assegnata
Disabilità Erika Stefani.jpg Erika Stefani (Lega) Carica non assegnata
Ministero Ministri Viceministri Sottosegretari di Stato
Affari esteri e
cooperazione internazionale
Luigi Di Maio daticamera 2018.jpg Luigi Di Maio (M5S)
Interno Luciana Lamorgese 2019.jpg Luciana Lamorgese (Indipendente) Carica non assegnata
Giustizia Marta Cartabia (cropped).jpg Marta Cartabia (Indipendente) Carica non assegnata
Difesa Lorenzo Guerini 2019 Official.jpg Lorenzo Guerini (PD) Carica non assegnata
Economia e finanze Daniele Franco.jpg Daniele Franco (Indipendente)
Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti daticamera 2018.jpg Giancarlo Giorgetti (Lega)
Politiche agricole alimentari e forestali Stefano Patuanelli datisenato 2018 (cropped).jpg Stefano Patuanelli (M5S) Carica non assegnata
Transizione ecologica Roberto Cingolani - Festival Economia 2018.jpg Roberto Cingolani (Indipendente) Carica non assegnata
Infrastrutture e mobilità sostenibili Enrico Giovannini - Festival Economia 2014.JPG Enrico Giovannini (Indipendente)
Lavoro e politiche sociali Andrea Orlando daticamera 2018.jpg Andrea Orlando (PD) Carica non assegnata
Istruzione Patrizio Bianchi 2018.jpg Patrizio Bianchi (Indipendente) Carica non assegnata
Università e ricerca Maria Cristina Messa 2021.jpg Maria Cristina Messa (Indipendente) Carica non assegnata Carica non assegnata
Cultura Dario Franceschini daticamera 2018 (cropped).jpg Dario Franceschini (PD) Carica non assegnata
Salute Roberto Speranza daticamera 2018.jpg Roberto Speranza (Art.1) Carica non assegnata
Turismo Massimo Garavaglia daticamera 2018.jpg Massimo Garavaglia (Lega) Carica non assegnata Carica non assegnata

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

2021[modifica | modifica wikitesto]

Febbraio[modifica | modifica wikitesto]

Mario Draghi incontra Sergio Mattarella (3 febbraio)
Sergio Mattarella a colloquio con Mario Draghi (3 febbraio)
  • 2 febbraio - Dopo il fallimento del mandato esplorativo del Presidente della Camera Roberto Fico, il Presidente della Repubblica convoca Mario Draghi per il giorno seguente[4].
  • 3 febbraio - Sergio Mattarella conferisce a Draghi l’incarico per formare un nuovo governo. Egli accetta con riserva e annuncia un giro di consultazioni a Montecitorio, per verificare l’esistenza di una maggioranza, a partire dal giorno seguente[40].
  • 4 febbraio - Inizia il primo giro di consultazioni con Gruppo Misto alla Camera – Minoranze linguistiche (componente gruppo misto), MAIE-Movimento associativo italiani all’estero-PSI (componente gruppo misto Camera), Azione, +Europa-Radicali italiani di Camera e Senato, Noi con l’Italia–Usei- Cambiamo!- Alleanza di Centro (Componente gruppo Misto camera); Idea e Cambiamo (Componente gruppo misto Senato), Centro democratico–Italiani in Europa (componente gruppo Misto Camera), Gruppo per le autonomie del Senato. Tutti i partiti si dicono disponibili ad appoggiare il governo Draghi[41].
  • 5 febbraio - Le consultazioni continuano con Autonomie, LeU, IV, FI, FdI e PD. FdI annuncia di andare all'opposizione, mentre gli altri si dicono disponibili ad entrare nel governo[42].
  • 6 febbraio - Con Lega e M5S, si chiude il primo giro di consultazioni; entrambi si dicono disponibili ad appoggiare il nuovo governo[43]. Nel pomeriggio viene annunciato che l'8 e il 9 febbraio ci sarà un secondo giro di consultazioni.
  • 8 febbraio - Inizia il secondo giro di consultazioni con Gruppo Misto alla Camera – Minoranze linguistiche (componente gruppo misto), MAIE-Movimento associativo italiani all’estero-PSI (componente gruppo misto Camera), Azione, +Europa-Radicali italiani di Camera e Senato, Noi con l’Italia–Usei- Cambiamo!- Alleanza di Centro (Componente gruppo Misto camera); Idea e Cambiamo (Componente gruppo misto Senato), Centro democratico–Italiani in Europa (componente gruppo Misto Camera), Gruppo per le autonomie del Senato. Si conferma la disponibilità di appoggiare il governo[44].
  • 9 febbraio - Continua il secondo giro di consultazioni con il gruppo Europeisti-Maie-Centro Democratico del Senato, Liberi e Uguali, Italia Viva e Partito Socialista Italiano, Fratelli d’Italia, Partito Democratico, Forza Italia, Lega e Movimento 5 Stelle; ancora una volta, tutti tranne Fratelli d’Italia sono disponibili a formare un nuovo governo, anche se il M5S dichiara che avvierà una consultazione sulla piattaforma Rousseau per chiedere agli iscritti se sono favorevoli[45].
  • 10 febbraio - Draghi incontra a Montecitorio le parti sociali[46].
  • 11 febbraio - Gli iscritti al MoVimento 5 Stelle votano sulla piattaforma Rousseau l’ingresso del M5S nel governo Draghi. Il sì vince al 59%[47].
  • 12 febbraio - Draghi scioglie la riserva e presenta la lista dei ministri[48].
  • 13 febbraio - Il governo Draghi giura alle ore 11:57 al Palazzo del Quirinale[49]. Alle 13:40 si riunisce il primo Consiglio dei Ministri presieduto da Mario Draghi e viene nominato il segretario del Consiglio dei ministri Roberto Garofoli[50].
  • 14 febbraio - Il consigliere del ministero della salute Walter Ricciardi annuncia di voler chiedere al ministro Speranza un nuovo lockdown generalizzato per contrastare le varianti del COVID-19. In serata il ministro della salute Roberto Speranza annuncia il rinvio dell'apertura degli impianti sciistici prevista per il giorno seguente slitterà al 5 marzo a causa del peggioramento della condizione epidemiologica.
  • 15 febbraio - Il Ministro dell'Economia e delle Finanze Daniele Franco partecipa al vertice europeo per i ministri dell'economia tenutosi via streaming.
  • 16 febbraio - Il Presidente del Consiglio nomina l’ambasciatore Luigi Mattiolo suo consigliere diplomatico e rappresentante personale per i vertici G7 e G20[51].
  • 17 febbraio - Il governo ottiene la fiducia al Senato con 262 voti favorevoli, 40 contrari e 2 astenuti[52][53].
  • 18 febbraio - Il governo ottiene la fiducia alla Camera con 535 voti favorevoli, 56 contrari e 5 astenuti[54].
  • 19 febbraio - Il Presidente del Consiglio partecipa ad una riunione in videoconferenza dei capi di Stato e di Governo del G7 a presidenza britannica in cui si discute delle misure per contrastare la pandemia e rilanciare la crescita economica[55].
    • Con nuove ordinanze del ministro della salute, in vigore dal 21 febbraio, vengono aggiornati gli scenari di rischio epidemiologico distinti per regione.
  • 21 febbraio - Il Governo incontra i presidenti di Regione in vista del varo del decreto contenente le nuove misure di contrasto alla pandemia di COVID-19[56].
  • 22 febbraio - Il CdM conferma il blocco degli spostamenti fra regioni fino al 27 marzo, delibera la nomina di Pietro Serino come Capo di stato maggiore dell'esercito e conferma Silvana Riccio come commissario straordinario per la gestione del fenomeno delle persone scomparse e Nicola Latorre (PD) come direttore della Agenzia industrie difesa.
    • Si tiene una riunione straordinaria tra il Ministro degli affari esteri Luigi Di Maio e il Presidente del Consiglio Mario Draghi in seguito all'attentato di Goma in Congo, nel quale hanno perso la vita l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere della scorta Vittorio Iacovacci e l'autista del convoglio Mustapha Milambo.
  • 24 febbraio - Il Presidente del Consiglio, il Ministro degli affari esteri e il Ministro della difesa accolgono all'aeroporto militare di Ciampino le salme di Attanasio e Iacovacci. Il Ministro della salute presenta a Camera e Senato il nuovo DPCM contro il Covid, in vigore dal 6 marzo al 6 aprile. Il CdM delibera le esequie di Stato per le vittime dell'attentato di Goma e la nomina di 39 sottosegretari (6 dei quali con titolo di viceministri) per ultimare la composizione dell'esecutivo, il quale giunge così a 64 componenti.
  • 25 febbraio - Il presidente del Consiglio Draghi partecipa al suo primo consiglio europeo da remoto.
  • 26 febbraio - Il CdM istituisce il Ministero della transizione ecologica, con funzioni analoghe al precedente Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, cui vengono aggiunte le competenze in materia energetica dal Ministero dello sviluppo economico. Avviene la ridenominazione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti in Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili e del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo in Ministero della cultura. A decorrere dal 31 marzo, le competenze in materia di turismo precedentemente attribuite al suddetto dicastero verranno inoltre assegnate ad un nuovo ed apposito Ministero del turismo e si dà il via libera ad una riforma dello sport. Il Presidente del Consiglio Mario Draghi nomina Fabrizio Curcio nuovo Capo del Dipartimento della Protezione Civile, in sostituzione di Angelo Borrelli, il cui mandato è in scadenza a marzo.
  • 27 febbraio - Con nuove ordinanze del ministro della salute, in vigore dal 1º marzo, vengono aggiornati gli scenari di rischio epidemiologico distinti per regione. Per la prima volta dal 16 gennaio, data di istituzione della «zona bianca» (ovvero a rischio minimo), riesce ad accedervi una regione: la Sardegna.

Marzo[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Jason Horowitz, A Giant of Europe Prepares to Head Italy’s New Unity Government, in The New York Times, 12 febbraio 2021. URL consultato il 18 febbraio 2021.
  2. ^ Roberto Fico ha ricevuto un mandato esplorativo, su Il Post, 29 gennaio 2021. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  3. ^ Fallito il mandato esplorativo di Fico: “Non c’è disponibilità a dar vita a una maggioranza”, su Fanpage. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  4. ^ a b Mattarella ha convocato Mario Draghi, su Il Post, 2 febbraio 2021. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  5. ^ pinchi, Governo, Draghi scioglie riserva: domani giuramento alle 12, su Adnkronos, 12 febbraio 2021. URL consultato il 13 febbraio 2021.
  6. ^ Il governo Draghi ha giurato. Il premier ai ministri: "Uniti per mettere in sicurezza il paese", su www.ilfoglio.it. URL consultato il 13 febbraio 2021.
  7. ^ Mercoledì 17 Febbraio 2021 - 298ª Seduta pubblica, su Senato della Repubblica. URL consultato il 17 febbraio 2021.
  8. ^ Votata la fiducia al Governo Draghi, su Camera dei deputati. URL consultato il 18 febbraio 2021.
  9. ^ Draghi, il governo "dei competenti"? Con il manuale Cencelli, su Il Fatto Quotidiano, 12 febbraio 2021. URL consultato il 13 febbraio 2021.
  10. ^ Nord, Centro, Sud: da dove vengono i ministri di Draghi, su corriere.it, 13 febbraio 2021. URL consultato il 18 febbraio 2021.
  11. ^ Composizione al 18 Febbraio 2021.
  12. ^ Il presidente della Camera dei Deputati Fico per prassi non vota
  13. ^ Rispettivamente le componenti: Europeisti-MAIE-PSI, Minoranze linguistiche, Centro Democratico-Italiani in Europa, Cambiamo!-Popolo Protagonista, Noi con l'Italia-USEI-Rinascimento ADC, Azione-+Europa-Radicali Italiani e Nadia Aprile, Emilio Carelli, Rosalba De Giorgi, Lorenzo Fioramonti, Michela Rostan dei Non Iscritti.
  14. ^ 535 in occasione del voto di fiducia del 18 Febbraio 2021.
  15. ^ Il deputato Nicola Fratoianni vota in dissenso dal proprio gruppo.
  16. ^ I deputati Vittorio Sgarbi della componente Noi con l'Italia-USEI-Rinascimento ADC e Silvia Benedetti, Sara Cunial, Giuseppe D'Ambrosio, Massimiliano De Toma, Paolo Romano, Rachele Silvestri, Raffaele Trano dei Non Iscritti.
  17. ^ I deputati ex M5S Massimo Enrico Baroni, Pino Cabras, Andrea Colletti, Emanuela Corda, Jessica Costanzo, Francesco Forciniti, Paolo Giuliodori, Alvise Maniero, Paolo Nicolò Romano, Giovanni Russo, Francesco Sapia, Doriana Sarli, Arianna Spessotto, Guia Termini, Rosa Alba Testamento, Andrea Vallascas, Leda Volpi votano in dissenso rispetto al proprio gruppo. I deputati sempre ex M5S Maria Laura Paxia, Raphael Raduzzi, Michele Sodano, Alessio Villarosa si astengono dalla votazione.
  18. ^ 61 in occasione del voto di fiducia del 18 Febbraio 2021.
  19. ^ Composizione al 17 Febbraio 2021.
  20. ^ Il Presidente del Senato Casellati per prassi non vota
  21. ^ Rispettivamente le componenti: LeU, +Europa-Azione, IDeA-Cambiamo! e Luigi Di Marzio, Sandra Lonardo, Mario Monti, Marinella Pacifico, Sandro Ruotolo e Carlo Rubbia dei Non Iscritti.
  22. ^ 262 in occasione del voto di fiducia del 17 febbraio 2021.
  23. ^ I senatori Elena Fattori e Paola Nugnes della componente LeU e Lello Ciampolillo, Mario Giarrusso, Carlo Martelli, Gianluigi Paragone dei Non Iscritti.
  24. ^ I senatori ex M5S Rosa Silvana Abate, Luisa Angrisani, Margherita Corrado, Mattia Crucioli, Fabio Di Micco, Silvana Giannuzzi, Bianca Laura Granato, Virginia La Mura, Elio Lannutti, Barbara Lezzi, Matteo Mantero, Cataldo Mininno, Vilma Moronese, Nicola Morra, Fabrizio Ortis votano in dissenso dal proprio gruppo.
  25. ^ 42 in occasione del voto di fiducia del 17 febbraio 2021.
  26. ^ Componente Misto Minoranze linguistiche alla Camera e gruppo Per le Autonomie al Senato
  27. ^ Componente Misto Azione-+Eu-RI alla Camera e componente Misto +Eu-Azione al Senato
  28. ^ Componente Misto Cambiamo!-PP alla Camera e componente Misto IDeA e Cambiamo al Senato
  29. ^ Componente Misto Eu-MAIE-PSI alla Camera e gruppo Eu-MAIE-CD al Senato
  30. ^ Componente Misto NcI-USEI-Rinascimento ADC alla Camera
  31. ^ Nel gruppo FI-UdC al Senato
  32. ^ Nel gruppo misto alla Camera
  33. ^ a b Nel gruppo Leu alla Camera
  34. ^ Componente Misto CD-Italiani in Europa alla Camera e gruppo Eu-MAIE-CD al Senato
  35. ^ Nel gruppo IV-PSI al Senato e componente Misto Eu-MAIE-PSI alla Camera)
  36. ^ Nel gruppo FI alla Camera
  37. ^ Nel gruppo IV alla Camera
  38. ^ Nel gruppo Lega-PSd'Az al Senato
  39. ^ Nel gruppo misto al Senato
  40. ^ Draghi: "Fiducioso che dal confronto con i partiti". Vertice tra Pd, M5s e Leu, su Il Fatto Quotidiano, 3 febbraio 2021. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  41. ^ Governo Draghi, oggi le consultazioni: esecutivo con tecnici e politici, su www.ilmessaggero.it. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  42. ^ Crisi di governo, terminata la seconda giornata di consultazioni, su Fanpage. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  43. ^ Governo Draghi, le news: ultimo giorno di consultazioni, Crimi: “Quando si formerà un governo noi ci saremo”, Salvini apre: “C’è sintonia con Draghi”, su Fanpage. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  44. ^ Crisi di governo, terminata la prima giornata del secondo giro di consultazioni, su Fanpage, 8 febbraio 2021. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  45. ^ Sky TG24, Crisi governo, news. Consultazioni, sostegno a Draghi da Pd, M5s, Lega, su tg24.sky.it. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  46. ^ A Draghi il sostegno delle parti sociali. «Pieno appoggio da Bonomi» e Furlan apre alla scuola a giugno, su Il Sole 24 ORE. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  47. ^ Gli iscritti M5s hanno detto Sì al governo Draghi. Nelle prossime ore il premier incaricato al Colle, su Il Fatto Quotidiano, 11 febbraio 2021. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  48. ^ Governo, Draghi scioglie riserva: domani giuramento alle 12, su Adnkronos, 12 febbraio 2021. URL consultato il 13 febbraio 2021.
  49. ^ Governo Draghi, il giuramento sabato al Quirinale. Fiducia al Senato mercoledì, alla Camera giovedì, su Il Fatto Quotidiano, 12 febbraio 2021. URL consultato il 13 febbraio 2021.
  50. ^ Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 1, su governo.it, 13 febbraio 2021. URL consultato il 14 febbraio 2021.
  51. ^ L'Ambasciatore Mattiolo nominato Consigliere diplomatico del Presidente Draghi, su governo.it, 16 febbraio 2021. URL consultato il 17 febbraio 2021.
  52. ^ Governo, ok del Senato alla fiducia a Draghi con 262 sì, su La Repubblica, 17 febbraio 2021. URL consultato il 18 febbraio 2021.
  53. ^ Governo, il discorso integrale di Draghi al Senato - Il video, su rainews.it, 17 febbraio 2021. URL consultato il 18 febbraio 2021.
  54. ^ Governo, ok della Camera alla fiducia con 535 sì, 56 no e 5 astenuti, su La Repubblica, 18 febbraio 2021. URL consultato il 18 febbraio 2021.
  55. ^ Draghi debutta online al G7 e guarda al modello Johnson per la campagna di vaccinazioni di massa, su repubblica.it, 19 febbraio 2021. URL consultato il 19 febbraio 2021.
  56. ^ Covid, bozza regioni: «Misure nazionali, stop zone». Governatori convocati alle 19, su ilsole24ore.com. URL consultato il 21 febbraio 2021.
  57. ^ Nominato il nuovo Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, su www.governo.it, 1º marzo 2021. URL consultato il 1º marzo 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]