Luigi Granelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi Granelli
Luigi Granelli.jpg

Vicepresidente del Senato della Repubblica
Durata mandato 30 aprile 1992 –
14 aprile 1994
Presidente Giovanni Spadolini

Ministro delle partecipazioni statali
Durata mandato 28 luglio 1987 –
13 aprile 1988
Presidente Giovanni Goria
Predecessore Clelio Darida
Successore Carlo Fracanzani

Ministri per il coordinamento delle iniziative per la ricerca scientifica e tecnologica
Durata mandato 4 agosto 1983 –
28 luglio 1987
Presidente Bettino Craxi
Amintore Fanfani
Predecessore Pierluigi Romita
Successore Antonio Ruberti

Ministro per il coordinamento delle politiche comunitarie
Durata mandato 17 aprile 1987 –
27 luglio 1987
Presidente Amintore Fanfani
Predecessore Fabio Fabbri
Successore Antonio La Pergola

Sottosegretario di Stato del Ministero degli affari esteri
Durata mandato 12 luglio 1973 –
29 luglio 1976
Presidente Mariano Rumor
Aldo Moro
Predecessore Alberto Bemporad
Giovanni Elkan
Mario Pedini
Successore Franco Foschi
Luciano Radi

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature V, VI, VII
Gruppo
parlamentare
Democrazia Cristiana
Collegio Milano
Incarichi parlamentari
  • V
    • membro della III commissione esteri (10 luglio 1968 - 24 maggio 1972)
    • membro della commissione parlamentare di vigilanze sulle radiodiffusioni (8 agosto 1969 - 24 maggio 1972)
  • VI
    • membro della III commissione esteri (25 maggio 1972 - 4 luglio 1976)
    • membro della commissione parlamentare di vigilanza sulle radiodiffusioni (2 agosto 1972 - 12 luglio 1973)
  • VII
    • vicepresidente della commissione d'indagine, richiesta dall'on. Vito Miceli, a norma dell'art. 58 del regolamento (29 settembre 1976 - 28 ottobre 1976)
    • membro III commissione esteri (5 luglio 1976 - 19 giugno 1979)
    • membro V commissione bilancio e partecipazioni statali (31 luglio 1976 = 7 novembre 1977)
    • membro rappresentanza italiana al parlamento europeo (6 ottobre 1976 - 19 giugno 1979)
    • membro della commissione d'indagine, richiesta dall'on. Vito Miceli, a norma dell'art. 58 del regolamento (28 settembre 1976 - 28 ottobre 1976)
    • membro della commissione d'indagine, richiesta dall'on. Manco,, a norma dell'art. 58 del regolamento (2 marzo 1977 - 19 maggio 1977)
Sito istituzionale

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature VIII, IX, X, XI
Gruppo
parlamentare
Democrazia Cristiana
Collegio Cantù (VIII), Vimercate (IX, X e XI)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
Professione Pubblicista

Luigi Granelli (Lovere, 1º marzo 1929Lovere, 1º dicembre 1999) è stato un politico italiano, esponente della Democrazia Cristiana, più volte ministro e sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri nei governi Rumor IV, Rumor V, Moro IV e Moro V.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Luigi Granelli

Ex operaio alla Italsider, si iscrive alla DC nel 1945. Nel 1965 è consigliere comunale a Milano. Nel 1968 è eletto deputato; successivamente viene riconfermato il suo seggio a Montecitorio per la VI e la VII Legislatura.

Dal 1976 al '79 è anche membro del Parlamento europeo con la carica di capo della delegazione democristiana.

Nella VIII Legislatura, passa al Senato; vi resterà fino all'XI Legislatura (durante la quale tra l'altro è eletto vicepresidente del Senato) che si conclude nel 1994. Scioltasi la Democrazia Cristiana in seguito a tangentopoli, Granelli aderisce al PPI di Martinazzoli. Nel 1994 non si ricandida al fine di favorire il rinnovamento istituzionale e nel 1999, durante il congresso del PPI tenutosi a Rimini, si dimette dal partito poiché ormai in rottura con le scelte dei vertici.

Muore il 1º dicembre del 1999 nella città natale di Lovere.

Luigi Granelli ha fatto parte della Sinistra DC, denominata La Base; inizialmente esclusi dalle scelte di vertice del partito, i componenti della corrente sono riusciti a entrare nel consiglio nazionale della DC solo nel 1957, anno in cui proprio Granelli vi è stato infatti chiamato. Luigi Granelli è anche noto per aver diretto il periodico politico Lo Stato Democratico.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Granelli scheda sul Portale storico della Camera dei deputati. URL visitato il 6 maggio 2013.
  • L'apertura a sinistra articolo di Luigi Granelli, pubblicato sulla rivista Politica il 10 agosto 1957. Sito storiadc.it. URL visitato il 6 maggio 2013.
Predecessore Vicepresidente del Senato della Repubblica Successore Emblem of Italy.svg
Giorgio De Giuseppe 30 aprile 1992 - 14 aprile 1994 Carlo Rognoni
Predecessore Ministro delle partecipazioni statali Successore Emblem of Italy.svg
Clelio Darida 28 luglio 1987 - 13 aprile 1988
(Governo Goria)
Carlo Fracanzani
Predecessore Ministro per il coordinamento delle iniziative per la ricerca scientifica e tecnologica Successore Emblem of Italy.svg
Pierluigi Romita 4 agosto 1983 - 1º agosto 1986
(Governo Craxi I)
Luigi Granelli I
Luigi Granelli 1º agosto 1986 - 17 aprile 1987
Governo Craxi II
Luigi Granelli II
Luigi Granelli 17 aprile 1987 - 28 luglio 1987
(Governo Fanfani VI)
Antonio Ruberti III
Predecessore Ministro per il coordinamento delle politiche comunitarie Successore Emblem of Italy.svg
Fabio Fabbri 17 aprile 1987 - 27 luglio 1987
(Governo Fanfani VI)
Antonio La Pergola
Predecessore Sottosegretario di Stato del Ministero degli affari esteri Successore Emblem of Italy.svg
Alberto Bemporad
Giovanni Elkan
Mario Pedini
12 luglio 1973 - 14 marzo 1974
(Governo Rumor IV)
Luigi Granelli I
Luigi Granelli 16 marzo 1974 - 23 novembre 1974
(Governo Rumor V)
Luigi Granelli II
Luigi Granelli 28 novembre 1974 - 12 febbraio 1976
(Governo Moro IV)
Luigi Granelli III
Luigi Granelli 13 febbraio 1976 - 29 luglio 1976
(Governo Moro V)
Franco Foschi
Luciano Radi
IV