XVIII legislatura della Repubblica Italiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
XVIII legislatura
Italia Italia
ElezioniPolitiche del 2018
Inizio23 marzo 2018
Capo di StatoSergio Mattarella
Camera dei deputati
PresidenteRoberto Fico (M5S)
Chamber of Deputies (Italy) - Legislature XVIII (Parliamentary groups).svg
Eletti: elenco
M5S
222 / 630
Lega
125 / 630
PD
111 / 630
FI
105 / 630
FdI
32 / 630
Misto
21 / 630
LeU
14 / 630
Senato della Repubblica
PresidenteMaria Elisabetta Alberti Casellati (FI)
Senate of the Republic (Italy) - Legislature XVIII (Parliamentary groups).svg
Eletti: elenco
M5S
109 / 320
FI
61 / 320
Lega
58 / 320
PD
52 / 320
FdI
18 / 320
Misto
12 / 320
AUT
8 / 320
Left arrow.svg XVII legislatura

La XVIII legislatura della Repubblica Italiana è iniziata il 23 marzo 2018 con la prima seduta della Camera dei deputati e del Senato, le cui composizioni sono state determinate dai risultati delle elezioni politiche del 4 marzo 2018, indette dopo lo scioglimento delle camere da parte del Presidente della repubblica Sergio Mattarella avvenuto il 28 dicembre 2017[1].

È la legislatura con l'età media più bassa: alla Camera 44,33 anni, al Senato 52,12 anni[2].

Il parlamentare più anziano è il senatore a vita Giorgio Napolitano, di 92 anni all'inizio della legislatura, mentre il parlamentare eletto più anziano è il senatore Alfredo Messina, di 82 anni al momento dell'elezione, eletto nelle liste di Forza Italia. Il parlamentare più giovane è la deputata Angela Raffa, di 25 anni al momento dell'elezione, eletta nelle liste del Movimento 5 Stelle. Il più giovane senatore è Francesco Laforgia, di 40 anni al momento dell'elezione, eletto nelle liste di Liberi e Uguali[3], mentre il più anziano deputato è Eugenio Sangregorio, di 79 anni al momento dell'elezione, eletto nella circoscrizione Estero nelle liste dell'USEI.

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

2018[modifica | modifica wikitesto]

Marzo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Elezione del Presidente del Senato del 2018 ed Elezione del Presidente della Camera del 2018.

Aprile[modifica | modifica wikitesto]

Governi[modifica | modifica wikitesto]

Camera dei deputati[modifica | modifica wikitesto]

Ufficio di Presidenza[modifica | modifica wikitesto]

Presidente[modifica | modifica wikitesto]

Roberto Fico (M5S)

Vicepresidenti[modifica | modifica wikitesto]

Questori[modifica | modifica wikitesto]

Segretari[modifica | modifica wikitesto]

Capigruppo parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo parlamentare Presidente Seggi
Movimento 5 Stelle Giulia Grillo
222 / 630
Lega - Salvini Premier Giancarlo Giorgetti
125 / 630
Partito Democratico Graziano Delrio
111 / 630
Forza Italia - Berlusconi Presidente Mariastella Gelmini
105 / 630
Fratelli d'Italia Fabio Rampelli
32 / 630
Liberi e Uguali Federico Fornaro
14 / 630
MISTO Manfred Schullian
21 / 630

Riepilogo della composizione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo parlamentare Inizio 2018 2019 2020 2021 2022 Fine legislatura
Movimento 5 Stelle 222 222
Lega - Salvini Premier 125 125
Partito Democratico 111 111
Forza Italia Berlusconi Presidente 104 105
Fratelli d'Italia 32 32
Liberi e Uguali 0 14
GRUPPO MISTO 36 21
Noi con l'Italia, componente del gruppo Misto 4 3
Minoranze linguistiche, componente del gruppo Misto 4 4
Civica Popolare-AP-PSI-Area Civica, componente del gruppo Misto 4 4
+Europa-Centro Democratico, componente del gruppo Misto 3 3
Liberi e Uguali, componente del gruppo Misto 14 0
Non Iscritti ad alcuna componente 7 7
TOTALE 630 630

Senato della Repubblica[modifica | modifica wikitesto]

Ufficio di presidenza[modifica | modifica wikitesto]

Presidente[modifica | modifica wikitesto]

Maria Elisabetta Alberti Casellati (FI)

Vicepresidenti[modifica | modifica wikitesto]

Questori[modifica | modifica wikitesto]

Segretari[modifica | modifica wikitesto]

Capigruppo parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo parlamentare Presidente Seggi
Movimento 5 Stelle Danilo Toninelli
109 / 321
Forza Italia Berlusconi Presidente Anna Maria Bernini
61 / 321
Lega - Salvini Premier Gian Marco Centinaio
58 / 321
Partito Democratico Andrea Marcucci
52 / 321
Fratelli d'Italia Stefano Bertacco
18 / 321
Per le Autonomie (SVP-PATT, UV) Juliane Unterberger
8 / 321
MISTO Loredana De Petris
15 / 321

Riepilogo della composizione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo parlamentare Inizio 2018 2019 2020 2021 2022 Fine legislatura
MoVimento 5 Stelle 109
Forza Italia Berlusconi Presidente 61
Lega-Salvini Premier 58
Partito Democratico 52
Fratelli d'Italia 18
Per le Autonomie (SVP-PATT, UV) 8
GRUPPO MISTO 15
Liberi e Uguali, componente del gruppo Misto 4
PSI-MAIE, componente del gruppo Misto 2
Più Europa con Emma Bonino, componente del gruppo Misto 1
USEI, componente del gruppo Misto 1
Non Iscritti ad alcuna componente 7
TOTALE 321

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giuseppe Alberto Falci, Mattarella scioglie le Camere, il premier al Colle per controfirmare, in Corriere della Sera, 28 dicembre 2017. URL consultato il 28 dicembre 2017.
  2. ^ Carmelo Rapisarda, Mai un Parlamento così 'nuovo', con tanti giovani e tante donne. Un rapporto, in agi.it, 11 marzo 2018. URL consultato il 20 marzo 2018.
  3. ^ I ‘mille’ sbarcano a Roma: ecco chi sono i nuovi parlamentari Dire.it
  4. ^ Linkiesta, su linkiesta.it.
  5. ^ ParlamentoNews, su parlamentonews.it.
  6. ^ La Repubblica, su repubblica.it.
  7. ^ IIl Sole 24 Ore, su ilsole24ore.com.
  8. ^ RomaToday, su romatoday.it.
  9. ^ AGI, su agi.it.
  10. ^ Gentiloni ha rassegnato le dimissioni. Rimane in carica per il disbrigo degli affari correnti
  11. ^ Calendario delle consultazioni per la formazione del Governo, in Quirinale, 29 marzo 2018. URL consultato il 29 marzo 2018.
  12. ^ Calendario delle consultazioni del 12 e 13 aprile per la formazione del nuovo Governo, in Quirinale, 12 aprile 2018. URL consultato il 12 aprile 2018.
  13. ^ Dichiarazione del Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati (PDF), in Quirinale, 20 aprile 2018. URL consultato il 20 aprile 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]