Italstat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Italstat
Logo
Stato Italia Italia
Fondazione 1956 a Roma
Chiusura 1991 (confluita in Iritecna)
Sede principale Roma
Settore ingegneria civile

La Italstat Società Italiana per le Infrastrutture e l'Assetto del Territorio SpA è stata la società finanziaria del Gruppo IRI che operava nel campo dell'ingegneria civile. Era la società statale per il settore della progettazione e costruzione di grandi infrastrutture.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

È stata fondata a Roma il 19 novembre 1956 con il nome di Sisi - Società immobiliare strade italiane SpA. In 30 anni di attività cambiò ragione sociale tre volte: si trasformò in Firema - Autostrada Firenze-Mare SpA, poi divenne Statt, infine Italstat S.p.A..

Aveva sede in Roma, in Via Arno n. 9/A. Nel 1981 il suo capitale sociale era pari a Lire 60.000.000.000.

Principali Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le partecipazioni di Italstat si articolavano su 8 settori:

Fonte: unita.it

La fusione con Iritecna[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991 Italstat si è fusa con Iritecna S.p.A..

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

In occasione del terremoto del 7 dicembre 1988 che ha colpito l'Armenia, 100 moduli abitativi pronto impiego prodotti Edil.Pro (controllata di Italstat) sono stati acquistati dal Governo Italiano e inviati a Spitak per ospitare 1000 sfollati.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Unità, Edizione di Domenica 14 giugno 1987, Sezione Economia e Lavoro, Pagina 16
  • La Repubblica, ricerca.repubblica.it.