Pavimental

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pavimental
Pavimental sede.jpg
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione4 maggio 1970
Sede principaleRoma
GruppoAutostrade per l'Italia
Persone chiave
  • Gennarino Tozzi, presidente
  • Franco Tolentino, AD
SettoreCostruzione
Prodotticostruzione e manutenzione delle pavimentazioni stradali e aeroportuali
Fatturato€ 498,120 milioni (2020)
Utile netto- € 4,928 milioni (2020)
Dipendenti500 (2014)
Sito webwww.pavimental.it/

Pavimental S.p.A. è una azienda italiana che opera nel settore della costruzione e manutenzione delle pavimentazioni stradali e aeroportuali.

Era incaricata della manutenzione della rete autostradale IRI.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società nasce il 4 maggio 1970 come COSAT - Costruzioni Stradali Asfalti S.p.A. all'interno del Gruppo Todini. Nel 1981 Italstrade (Gruppo IRI) acquista il 60% del pacchetto azionario di Cosat. Il 12 dicembre 1983 l'azienda viene ridenominata Pavimental S.p.A. e guidata dall'ing. Romano Foschi. Nel 1984 viene inquadrata sotto il gruppo IRI-Italstat. Nel 1991 viene assegnata ad Iritecna e nel 1994 diventa di proprietà di Fintecna. Nel 1996 viene ceduta per il 52% ad Autostrade S.p.A. che nel 1999 sarà privatizzata.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Pavimental nel 2009 ha ottenuto appalti dalla capogruppo per un totale di 670 milioni di euro, tra cui la realizzazione delle Terze Corsie della A9, dei tratti Fano-Senigallia, Rimini-Cattolica (I Stralcio) della A14, del tratto Fiano Romano-Settebagni dell'A1 e la costruzione del proseguimento della A12 Rosignano Marittimo - San Pietro in Palazzi. Inoltre sta erogando prestazioni sulla autostrada A4 della Polonia e negli aeroporti di Cagliari, Pisa, Palermo e Roma.

Dati finanziari[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 Pavimental ha fatturato 363.75 milioni, Ebit di 11.94 milioni, utili per 1.25 milioni.

Nel 2020 Paviental ha fatturato 498,120 milioni e avuto perdite per 4,928 milioni di euro.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende