IV legislatura della Repubblica Italiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
IV legislatura
Italia Italia
Elezioni Politiche 1963
Inizio 16 maggio 1963
Fine 4 giugno 1968
Capo di Stato Antonio Segni (1963-1964)
Giuseppe Saragat (1964-1968)
Governi Leone I (1963)
Moro I (1963-1964)
Moro II (1964-1966)
Moro III (1966-1968)
Camera dei deputati
Presidente Giovanni Leone (DC), Brunetto Bucciarelli-Ducci (DC)
Italian Chamber of Deputies 1963.svg
Eletti: elenco
DC
260 / 630
PCI
166 / 630
PSI
87 / 630
PLI
39 / 630
PSDI
33 / 630
MSI
27 / 630
PDIUM
8 / 630
PRI
6 / 630
Senato della Repubblica
Presidente Cesare Merzagora (indip.), Ennio Zelioli-Lanzini (DC)
Italian Senate 1963.svg
Eletti: elenco
DC
132 / 315
PCI
85 / 315
PSI
44 / 315
PLI
19 / 315
MSI
15 / 315
PSDI
14 / 315
PDIUM
2 / 315
PRI
1 / 315
Left arrow.svg III legislatura V legislatura Right arrow.svg

La IV Legislatura della Repubblica Italiana è stata in carica dal 16 maggio 1963 al 4 giugno 1968.

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo le elezioni del '63, che segna un leggero calo della DC a vantaggio del PLI, passato all'opposizione, comincia un governo di centro-sinistra guidato da Moro, con l'apertura verso il PSI. Vennero istituite le Regioni e venne approvata la legge n. 604/1966, che limitava i licenziamenti alla sola giusta causa.

Governi[modifica | modifica wikitesto]

Camera dei deputati[modifica | modifica wikitesto]

Ufficio di presidenza[modifica | modifica wikitesto]

  1. Brunetto Bucciarelli-Ducci (DC) fino al 26 giugno 1963,
  2. Francesco Restivo (DC) dall'11 luglio 1963 al 23 febbraio 1966,
  3. Paolo Rossi (PSDI),
  4. Maria Lisa Cinciari Rodano (PCI),
  5. Sandro Pertini (PSI),
  6. Guido Gonella (DC) dal 28 aprile 1966;
  • Questori:
  1. Aldo Bozzi (PLI),
  2. Davide Lajolo (PCI),
  3. Alessandro Buttè (DC);
  • Segretari:
  1. Lorenzo Biasutti (DC),
  2. Renzo Franzo (DC),
  3. Michele Magno (PCI),
  4. Mario Marino Guadalupi (PSI) fino al 4 dicembre 1963,
  5. Riccardo Fabbri (PSI) dal 13 febbraio 1964 al 20 ottobre 1967,
  6. Silvano Armaroli (PSI) dal 15 dicembre 1967,
  7. Veraldo Vespignani (PCI),
  8. Luigi Passoni (PSI),
  9. Agostino Bignardi (PLI),
  10. Raffaele Delfino (MSI).

Capigruppo parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Senato della Repubblica[modifica | modifica wikitesto]

Ufficio di presidenza[modifica | modifica wikitesto]

  1. Ennio Zelioli-Lanzini (DC) fino al 7 novembre 1967,
  2. Pietro Secchia (PCI),
  3. Ettore Tibaldi (PSI) fino al 7 ottobre 1964,
  4. Giuseppe Spataro (DC),
  5. Domenico Macaggi (PSI) dal 14 ottobre 1964,
  6. Renato Chabod (DC);
  • Questori:
  1. Edoardo Battaglia (PLI),
  2. Luciano Mencaraglia (PCI),
  3. Antonio Lepore (DC);
  • Segretari:
  1. Gino Zannini (DC),
  2. Mario Carelli (DC),
  3. Giacinto Genco (DC),
  4. Luciano Granzotto Basso (PSDI) fino al 25 luglio 1967,
  5. Bruno Simonucci (PCI),
  6. Luigi Pirastu (PCI),
  7. Giuliana Nenni (PSI),
  8. Giorgio Fenoaltea (PSI) fino al 7 dicembre 1963,
  9. Giulio Maier (PSDI dal 5 febbraio 1964,
  10. Ugo Bonafini (PSI) dal 4 ottobre 1967.

Capigruppo parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]