Monumenti nazionali italiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Monumento nazionale.

Targa indicante un monumento nazionale, su una parete del Palazzo Modignani-Pitoletti a Lodi

I monumenti nazionali italiani sono siti o ambiti che lo Stato Italiano (o il Regno d'Italia) hanno ritenuto avere caratteristiche particolari tali da vincolarli e porli come punti simbolici di riferimento alla comunità nazionale.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'Unità d'Italia una serie di edifici e luoghi viene dichiarata “monumento nazionale” e viene stabilito l'obbligo, per il governo, della conservazione di alcuni complessi monumentali (cfr. legge 7 luglio 1866, n. 3096, art. 33). Con il termine di “monumenti” vennero indicati “edifici e luoghi che si ricollegano alla nostra storia o alla memoria di grandi uomini”, sia essa fatta con legge o, meno solennemente, con decreto reale”. In pratica i monumenti rappresentano, in generale, veri e propri mezzi storici di comunicazione, “documenti di pietra”, presenti soprattutto nelle città, nella duplice veste di “complessi architettonici dotati di imponenti apparati decorativi, o in quella di singole opere celebrativo-commemorative.

La campagna di classificazione dei monumenti, nell'Italia postunitaria, iniziò nel 1870, con la richiesta da parte della Giunta di Belle Arti di fornire l'elenco degli edifici pubblici «meritevoli di essere annoverati fra i Monumenti Nazionali». Gli elenchi furono successivamente predisposti a cura dalle Commissioni Consultive di Belle Arti, istituite a partire dal 1864 in diverse province del Regno.

La raccolta degli elenchi portò alla pubblicazione del primo Elenco dei monumenti nazionali medievali e moderni nel 1875.

La necessità di completare e correggere «l'elenco degli edifizi monumentali» fu ancora ribadita nel 1896, quando il Ministero della pubblica istruzione sollecitò gli Uffici Regionali alla redazione delle schede che mantenessero la divisione in monumenti di importanza nazionale, regionale e locale.

Solo nel 1902 venne infine pubblicato a Roma l'Elenco degli edifizi Monumentali in Italia.[2]

Casa natale di Gabriele D'Annunzio, Pescara
Basilica di Santa Maria Assunta, Atri (TE)
Abbazia della Santissima Trinità, Venosa (PZ)
Colonna superstite del tempio di Era Lacinia, Crotone
Abbazia di Montevergine, Mercogliano (AV)
Il borgo di Casertavecchia, Caserta
La tomba di Giacomo Leopardi nel Parco Vergiliano a Piedigrotta, Napoli
Castel Sant'Elmo e certosa di San Martino, Napoli
Ponte degli Alidosi, Castel del Rio (BO)
Casa natale di Giuseppe Verdi; Roncole Verdi, Busseto, (PR)
Veduta aerea di Palmanova (UD)
Cortile della risiera di San Sabba, Trieste
Tempio di Ercole a Cori (LT)
Abbazia di Santa Maria, Grottaferrata (RM)
Il Vittoriano, Roma
Il monumento di Garibaldi al Gianicolo, Roma
Palazzo delle Compere di San Giorgio, Genova
Ingresso a casa Mazzini, Genova
Complesso monumentale del Vittoriale, Gardone Riviera (BS)
Torre monumentale di San Martino della Battaglia, Desenzano del Garda (BS)
Villa Manzoni a Caleotto, Lecco
Battistero di San Giovanni, Ascoli Piceno
Casa natale di Gioacchino Rossini, Pesaro
Palazzo Madama, Torino
Castel del Monte, Andria
Xilografia della tomba di Garibaldi a Caprera (OT)
Il duomo di Monreale (PA)
Resti del tempio della Vittoria a Termini Imerese (PA)
Chiesa della Martorana, Palermo
Basilica di Santa Croce, Firenze
Basilica di Santa Maria Novella, Firenze
Concattedrale dei santi Alberto e Marziale, Colle di Val d'Elsa (SI)
Basilica di San Domenico, Siena
Monumento alla Vittoria, Bolzano
Mausoleo di Cesare Battisti, Trento
Basilica di San Francesco, Assisi (PG)
Casa natale di Tiziano Vecellio, Pieve di Cadore (BL)
Basilica Palladiana, Vicenza
L'ossario militare sul Monte Grappa

Abruzzo Abruzzo[modifica | modifica wikitesto]

Basilicata Basilicata[modifica | modifica wikitesto]

Calabria Calabria[modifica | modifica wikitesto]

Campania Campania[modifica | modifica wikitesto]

Emilia-Romagna Emilia-Romagna[modifica | modifica wikitesto]

Friuli-Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia[modifica | modifica wikitesto]

Lazio Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Liguria Liguria[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Marche Marche[modifica | modifica wikitesto]

Molise Molise[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Piemonte[modifica | modifica wikitesto]

Puglia Puglia[modifica | modifica wikitesto]

Sardegna Sardegna[modifica | modifica wikitesto]

Sicilia Sicilia[modifica | modifica wikitesto]

Toscana Toscana[modifica | modifica wikitesto]

Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige[modifica | modifica wikitesto]

Umbria Umbria[modifica | modifica wikitesto]

Veneto Veneto[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MonumentiNazionali.it - Il progetto
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as at au av aw ax ay az ba bb bc bd be bf bg bh bi bj bk bl bm bn bo bp bq br bs bt bu bv bw bx by bz ca cb cc cd ce cf cg ch ci cj ck cl cm cn co Elenco degli edifizi Monumentali in Italia, Roma, Ministero della Pubblica Istruzione, 1902. URL consultato il 27 maggio 2016.
  3. ^ Regio decreto-legge 19 febbraio 1899 - n. 534 Gazzetta Ufficiale 71-1899
  4. ^ Regio decreto-legge 28 giugno 1894 Gazzetta Ufficiale 290-1894
  5. ^ Regio decreto-legge 8 settembre 1939, n. 1511
  6. ^ Regio decreto-legge 14 aprile 1927 - n. 782 Gazzetta Ufficiale 123-1927
  7. ^ Regio decreto-legge 20 novembre 1897 - n. 534 Gazzetta Ufficiale 3-1898
  8. ^ Regio decreto-legge 20 novembre 1897 - n. 536 Gazzetta Ufficiale 3-1898
  9. ^ Regio decreto-legge 24 novembre 1930 - n. 1578 Gazzetta Ufficiale 289-1930
  10. ^ Regio decreto-legge 22 luglio 1906 - n. 478 Gazzetta Ufficiale 207-1906
  11. ^ a b c d e f g h i j k l m n o Decreto ministeriale 25 giugno 1869
  12. ^ Regio decreto-legge 29 dicembre 1927 - n. 2806 Gazzetta Ufficiale 40-1928
  13. ^ a b c Regio decreto-legge 21 novembre 1940, n. 1746
  14. ^ Decreto del presidente della Repubblica 15 ottobre 1960, n. 1639
  15. ^ Decreto del presidente della Repubblica 18 marzo 2008, n.
  16. ^ Regio decreto-legge 26 agosto 1927 - n. 1872 Gazzetta Ufficiale 42-1927
  17. ^ Regio decreto-legge 28 aprile 1924 - n. 1345 Gazzetta Ufficiale 211-1924
  18. ^ Regio decreto-legge 10 luglio 1925 - n. 1350 Gazzetta Ufficiale 188-1925
  19. ^ Decreto del Capo provvisorio dello Stato 12 aprile 1947, n. 1639
  20. ^ Legge 4 luglio 1897 - n. 347 Gazzetta Ufficiale 158-1897
  21. ^ Regio decreto-legge 16 marzo 1942, n. 351
  22. ^ Regio decreto-legge 23 gennaio 1930 - n. 2806 Gazzetta Ufficiale 41-1930
  23. ^ a b c d e f g Legge 7 luglio 1866 - n. 3036 Gazzetta Ufficiale 187-1866
  24. ^ Regio decreto-legge 17 luglio 1931 - n. 1062 Gazzetta Ufficiale 205-1931
  25. ^ a b c d Regio decreto-legge 22 giugno 1911 - n. 635 Gazzetta Ufficiale 158-1911
  26. ^ Regio decreto-legge 20 novembre 1897 - n. 535 Gazzetta Ufficiale 3-1898
  27. ^ Regio decreto-legge 16 marzo 1939, n. 621
  28. ^ Regio decreto-legge 6 novembre 1924 - n. 1885 Gazzetta Ufficiale 280-1924
  29. ^ Legge 4 febbraio 1926 - n. 535 Gazzetta Ufficiale 50-1926
  30. ^ Regio decreto-legge 24 maggio 1925 - n. 911 Gazzetta Ufficiale 143-1925
  31. ^ Regio decreto-legge 14 marzo 1940, n. 388
  32. ^ Legge 3 febbraio 1901 - n. 26 Gazzetta Ufficiale 29-1901
  33. ^ Regio decreto-legge 6 novembre 1924 - n. 1884 Gazzetta Ufficiale 280-1924
  34. ^ Legge 21 marzo 1926 - n. 494 Gazzetta Ufficiale 77-1926
  35. ^ Regio decreto-legge 16 novembre 1939, n. 1937
  36. ^ a b c d e Regio decreto-legge 29 ottobre 1922 - n. 1386 Gazzetta Ufficiale 258-1922
  37. ^ Gazzetta Ufficiale, su www.gazzettaufficiale.it. URL consultato il 31 luglio 2016.
  38. ^ Decreto del presidente della Repubblica 15 aprile 1965, n. 510
  39. ^ Regio decreto-legge 19 aprile 1923 - n. 988 Gazzetta Ufficiale 122-1923
  40. ^ Decreto del presidente della Repubblica 21 luglio 1960, n. 972
  41. ^ Decreto del presidente della Repubblica 5 novembre 1962, n. 1793
  42. ^ a b c d Decreto ministeriale 28 febbraio 1874
  43. ^ Regio decreto-legge 24 luglio 1898 - n. 359 Gazzetta Ufficiale 193-1898
  44. ^ Decreto del presidente della Repubblica 14 aprile 2008, n. 88
  45. ^ Regio Decreto dell'11 ottobre 1928 - n. 2290 Gazzetta Ufficiale 252-1928
  46. ^ Regio decreto-legge 4 luglio 1941, n. 950
  47. ^ Regio decreto-legge 12 novembre 1899 - n. 425 Gazzetta Ufficiale 291-1899
  48. ^ Regio decreto-legge 5 settembre 1942, n. 1153
  49. ^ Regio decreto-legge 10 giugno 1900 - n. 293 Gazzetta Ufficiale 190-1900
  50. ^ Legge 16 maggio 1878 - n. 4374 Gazzetta Ufficiale 115-1878
  51. ^ Legge 8 luglio 1883 - n. 1502 Gazzetta Ufficiale 183-1883
  52. ^ Regio decreto-legge 3 giugno 1882 - n. 780 Gazzetta Ufficiale 131-1882
  53. ^ Legge 2 luglio 1890 - n. 6918 Gazzetta Ufficiale 155-1890
  54. ^ Legge 19 giugno 1887 - n. 4626 Gazzetta Ufficiale 254-1887
  55. ^ Legge 23 marzo 1884 - n. 2111 Gazzetta Ufficiale 90-1884
  56. ^ Regio decreto-legge 23 settembre 1926 - n. 1739 Gazzetta Ufficiale 251-1926
  57. ^ Regio decreto-legge 29 ottobre 1925 - n. 1982 Gazzetta Ufficiale 275-1925
  58. ^ Legge 2 luglio 1891 - n. 382 Gazzetta Ufficiale 162-1891
  59. ^ Regio decreto-legge 12 gennaio 1941, n. 21
  60. ^ Legge 22 luglio 1906 - n. 494 Gazzetta Ufficiale 216-1906
  61. ^ Legge 5 dicembre 1909 - n. 757 Gazzetta Ufficiale 290-1909
  62. ^ Regio decreto-legge 28 dicembre 1890 - n. 7362 Gazzetta Ufficiale 20-1891
  63. ^ Regio decreto-legge 28 gennaio 1926 - n. 338 Gazzetta Ufficiale 55-1926
  64. ^ Decreto del presidente della Repubblica 24 dicembre 1954, n. 1488
  65. ^ Regio decreto-legge 21 novembre 1940, n. 1747
  66. ^ Regio decreto-legge 28 maggio 1925 - n. 1050 Gazzetta Ufficiale 151-1925
  67. ^ Regio decreto-legge 17 agosto 1942, n. 1089
  68. ^ Regio decreto-legge 22 febbraio 1925 - n. 262 Gazzetta Ufficiale 66-1925
  69. ^ a b c Regio decreto-legge 29 febbraio 1940, n. 1354
  70. ^ Ercole Ongaro, Il Lodigiano nel Novecento. La cultura, Milano, FrancoAngeli, 2006, pp. 204-205, ISBN 978-8-84-647142-0.
  71. ^ Targa
  72. ^ Emanuele C. Colombo e Marco Dotti, Oikonomia urbana. Uno spaccato di Lodi in età moderna (secoli XVII-XVIII), Milano, FrancoAngeli, 2010, pp. 49-50, ISBN 978-8-85-683329-4.
  73. ^ Le Chiese – Comune di Lodi Vecchio, Comune di Lodi Vecchio. URL consultato il 5 maggio 2016 (archiviato il 5 maggio 2016).
  74. ^ Regio decreto-legge 24 aprile 1921 - n. 909 Gazzetta Ufficiale 170-1921
  75. ^ a b Regio decreto-legge 16 novembre 1939, n. 1876
  76. ^ Regio decreto-legge 27 febbraio 1890 - n. 6675 Gazzetta Ufficiale 70-1890
  77. ^ Legge 20 marzo 1890 - n. 6696 Gazzetta Ufficiale 77-1890
  78. ^ Regio decreto-legge 17 aprile 1924 - n. 617 Gazzetta Ufficiale 114-1924
  79. ^ Decreto del presidente della Repubblica 19 giugno 1951, n. 1092
  80. ^ Regio decreto-legge 20 luglio 1890 - n. 7033 Gazzetta Ufficiale 203-1890
  81. ^ Regio decreto-legge 14 aprile 1927 - n. 719 Gazzetta Ufficiale 116-1927
  82. ^ Regio decreto-legge 25 febbraio 1904 - n. 95 Gazzetta Ufficiale 70-1904
  83. ^ Regio decreto-legge 17 maggio 1943, n. 566
  84. ^ Regio decreto-legge 17 dicembre 1922 - n. 1724 Gazzetta Ufficiale 9-1923
  85. ^ Regio decreto-legge 16 marzo 1911 - n. 268 Gazzetta Ufficiale 81-1911
  86. ^ Regio decreto-legge 6 novembre 1924 - n. 1868 Gazzetta Ufficiale 278-1924
  87. ^ Regio decreto-legge 6 maggio 1866 - n. 2932 Gazzetta Ufficiale 149-1866
  88. ^ Regio decreto-legge 27 ottobre 1936, n. 2091
  89. ^ Regio decreto-legge 1º febbraio 1906 - n. 68 Gazzetta Ufficiale 72-1906
  90. ^ Regio decreto-legge 21 ottobre 1937, n. 1999
  91. ^ Legge 14 luglio 1907 - n. 503 Gazzetta Ufficiale 174-1907
  92. ^ Legge 17 luglio 1890 - n. 6973 Gazzetta Ufficiale 175-1890
  93. ^ Decreto del presidente della Repubblica 8 dicembre 1949, n. 1170
  94. ^ Regio decreto-legge 22 settembre 1927 - n. 1942 Gazzetta Ufficiale 251-1927
  95. ^ Regio decreto-legge 11 gennaio 1940, n. 42
  96. ^ Regio decreto-legge 29 novembre 1923 - n. 2707 Gazzetta Ufficiale 304-1923
  97. ^ Regio decreto-legge 20 ottobre 1942, n. 1283
  98. ^ Regio decreto-legge 20 ottobre 1942, n. 1282
  99. ^ Regio decreto-legge 18 marzo 1928 - n. 860 Gazzetta Ufficiale 106-1928
  100. ^ Regio decreto-legge 14 luglio 1891 - n. 462 Gazzetta Ufficiale 187-1891
  101. ^ Regio decreto-legge 28 dicembre 1905 - n. 639 Gazzetta Ufficiale 25-1906
  102. ^ Regio decreto-legge 13 settembre 1893 - n. 690 Gazzetta Ufficiale 7-1894
  103. ^ Regio decreto-legge 12 giugno 1892- n. 340 Gazzetta Ufficiale 169-1892
  104. ^ Decreto del presidente della Repubblica 20 aprile 1951, n. 567
  105. ^ Regio decreto-legge 28 dicembre 1905 - n. 643 Gazzetta Ufficiale 26-1906
  106. ^ Regio decreto-legge 20 dicembre 1942, n. 1327
  107. ^ Regio decreto-legge 10 giugno 1926 - n. 1176 Gazzetta Ufficiale 164-1926
  108. ^ Decreto del presidente della Repubblica 11 maggio 1951, n. 569
  109. ^ Regio decreto-legge 23 ottobre 1926 - n. 1879 Gazzetta Ufficiale 262-1926
  110. ^ Regio decreto-legge 20 marzo 1910 - n. 144 Gazzetta Ufficiale 80-1910
  111. ^ Regio decreto-legge 4 giugno 1934, n. 1020
  112. ^ Decreto del presidente della Repubblica 16 giugno 1955, n. 758
  113. ^ a b c Decreto legislativo 15 dicembre 1998, n. 488
  114. ^ a b c Legge 27 giugno 1967, n. 534
  115. ^ Legge 2 aprile 1922 - n. 468 Gazzetta Ufficiale 92-1922
  116. ^ Regio decreto-legge 18 maggio 1890 - n. 6891 Gazzetta Ufficiale 149-1890
  117. ^ Regio decreto-legge 4 luglio 1941, n.
  118. ^ Decreto del presidente della Repubblica 2 ottobre 2003, n. 847
  119. ^ Regio decreto-legge 17 dicembre 1922 - n. 1725 Gazzetta Ufficiale 9-1923
  120. ^ Decreto del Capo provvisorio dello Stato 29 novembre 1946, n. 534
  121. ^ Decreto del presidente della Repubblica 14 marzo 1952, n. 353
  122. ^ Regio decreto-legge 20 dicembre 1937, n. 2367
  123. ^ Legge 14 aprile 2014, n. 64
  124. ^ Regio decreto-legge 17 gennaio 1935, n. 30

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]