Monumento a Giuseppe Garibaldi (Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monumento a Giuseppe Garibaldi (Roma, Gianicolo)
Monumento a Giuseppe Garibaldi Roma Gianicolo 76-2.jpg
AutoreEmilio Gallori
Data1895
Materialebronzo e marmo
UbicazioneGianicolo, Roma
Coordinate41°53′29.4″N 12°27′38.88″E / 41.8915°N 12.4608°E41.8915; 12.4608

Il Monumento a Giuseppe Garibaldi è un'imponente statua equestre situata a Roma sul Gianicolo, nel punto più alto del colle. Venne realizzato da Emilio Gallori e fu inaugurato il 20 settembre 1895, in occasione del venticinquesimo anniversario della presa di Roma.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Monumento di Roma, piazzale del Gianicolo, particolare

Il monumento è costituito da una statua in bronzo che raffigura l'eroe a cavallo, posta su un grande piedistallo di marmo, ai lati dei quali sono scolpite le figure allegoriche dell'Europa e dell'America, oltre ai bassorilievi rievocanti lo sbarco a Marsala, la resistenza di Boiada, la difesa di Roma e il gruppo della libertà. I gruppi in bronzo del basamento furono fusi nella fonderia Galli di Firenze, la statua equestre da Alessandro Nelli di Roma.[1] Sui gradini a destra del basamento Ettore Ferrari aveva creato una corona, per far ricordare che Garibaldi fu il primo maestro della Massoneria italiana. Durante il fascismo fu sostituita con simboli fascisti, e solo nel 1943 fu riposizionata, anche se non più l'originale.


Il monumento è stato restaurato dal Comune di Roma nel 1990.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Historia, Cino del Duca editore, n. 9, settembre 1995, I festeggiamenti pel XX Settembre, rubrica Il giornale del mondo, p. 95.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]