Roure

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il comune francese, vedi Roure (Francia).
Roure
comune
Roure – Stemma Roure – Bandiera
Roure – Veduta
Il palazzo municipale nella frazione Balma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Città metropolitanaCittà metropolitana di Torino - Stemma.png Torino
Amministrazione
SindacoRino Tron (Noi per Roure) dal 10 giugno 2018
Territorio
Coordinate45°00′N 7°08′E / 45°N 7.133333°E45; 7.133333 (Roure)Coordinate: 45°00′N 7°08′E / 45°N 7.133333°E45; 7.133333 (Roure)
Altitudine860 (min 744 - max 2 890) m s.l.m.
Superficie59,37 km²
Abitanti811[1] (30-6-2018)
Densità13,66 ab./km²
FrazioniBalma, Borgata Bourcet, Castel del Bosco, Roreto, Villaretto
Comuni confinantiBussoleno, Coazze, Fenestrelle, Massello, Mattie, Perosa Argentina, Perrero, San Giorio di Susa
Altre informazioni
Cod. postale10060
Prefisso0121
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT001227
Cod. catastaleH555
TargaTO
Cl. sismicazona 3s (sismicità bassa)
Nome abitantirouresi
Giorno festivo26 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Roure
Roure
Roure – Mappa
Sito istituzionale

Roure (Roure in occitano, Rore in piemontese; si pronuncia sempre ['rure]) è un comune italiano sparso di 811 abitanti della città metropolitana di Torino, in Piemonte.

Si trova in Val Chisone ed è situato nel territorio delle valli occitane.

Toponomastica[modifica | modifica wikitesto]

Frazione Chasteiran nel vallone di Bourcet

Il toponimo deriva dalla parola "roure", che in occitano significa letteralmente "rovere, quercia", la quale a sua volta proviene dal sostantivo latino robur-roboris, che indica "forza", "potenza", "resistenza" e "durezza", proprio come il legno di quercia o rovere, ed ha la medesima origine latina dei termini "robusto" e "robustezza". Nel periodo fascista il nome del comune, dal regime ritenuto francesizzante e non abbastanza italiano, fu mutato dapprima in "Roreto" nel 1937 e poi in "Roreto Chisone" nel 1939, con conseguente perdita dell'etimo originario, ma fu mantenuta la quercia nello stemma comunale. Tale nome rimase invariato fino al 1975, quando gli abitanti approvarono con referendum la proposta delle autorità comunali di ripristinare la precedente denominazione.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il comune si trova nella media Val Chisone e si sviluppa principalmente lungo il corso del fiume Chisone. La massima elevazione raggiunta dal territorio comunale è il Monte Orsiera (2.890 m).

Sulla destra orografica in corrispondenza della frazione Roreto si apre il Vallone di Bourcet, molto aspro e selvaggio nella sua parte bassa, che dopo circa duemila metri di dislivello culmina con la vetta del Becco dell'Aquila (2.809 m). All'inizio del vallone sono presenti la via ferrata "Nicola Ciardelli" e numerose vie di arrampicata di varie difficoltà (fino al VII grado).

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
12 giugno 1985 26 maggio 1990 Mario Giovanni Barale lista civica Sindaco [3]
26 maggio 1990 24 aprile 1995 Mario Giovanni Barale Democrazia Cristiana Sindaco [3]
24 aprile 1995 19 luglio 1998 Mario Giovanni Barale - Sindaco [3]
30 novembre 1998 27 maggio 2003 Bruno Giovanni Lazzarini lista civica Sindaco [3]
27 maggio 2003 13 aprile 2008 Bruno Giovanni Lazzarini lista civica Sindaco [3]
15 aprile 2008 27 maggio 2013 Rino Tron lista civica Sindaco [3]
27 maggio 2013 10 giugno 2018 Carlo Bouc - Sindaco [3]
10 giugno 2018 in carica Rino Tron lista civica Sindaco [3]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Il comune ha fatto parte della comunità montana Valli Chisone e Germanasca e, in seguito, della comunità montana del Pinerolese.

Frazioni, borgate e zone di interesse turistico[modifica | modifica wikitesto]

Il comune non ha un nucleo abitativo con lo stesso nome ma è composto da quattro frazioni principali: Balma, Castel del Bosco, Roreto e Villaretto. La sede comunale si trova nella frazione Balma.

Oltre alle quattro frazioni principali vi sono tante altre piccole borgate per lo più disabitate.

Laghi e bacini idrici[modifica | modifica wikitesto]

Fiumi[modifica | modifica wikitesto]

  • Torrente Chisone, rio delle Selleries, rio delle Forche, torrente della Balma, rio del Vallette, rio del Jouglard, rio del Villaretto, rio Gorgie, rio di Malanotte.

Rifugi nel comune di Roure Chisone e dintorni[modifica | modifica wikitesto]

Rifugi et bivacchi sul comune di Roure Chisone[modifica | modifica wikitesto]

Principali cime montuose e valloni[modifica | modifica wikitesto]

La frazione Villaretto

Valloni[modifica | modifica wikitesto]

Monti[modifica | modifica wikitesto]

Percorsi di arrampicata[modifica | modifica wikitesto]

12 apostoli di Bourcet, percorso escursionistico ed arrampicata di Roure Chisone
I Dodici Apostoli nel Vallone di Bourcet, percorso escursionistico ed arrampicata di Roure Chisone

Il Comune di Roure, situato nella media Val Chisone, comprende i paesi di Castel del Bosco, Roreto, Balma e Villaretto. Questa zona è caratterizzata sui due versanti della valle da numerose pareti e pilastri di roccia granitica sui quali, già a partire dagli anni 70, sono stati aperti i primi itinerari di arrampicata. Dopo un periodo di relativo abbandono, queste pareti sono state poi recentemente rivalutate dal punto di vista alpinistico con l'apertura di numerose vie nuove attrezzate in modo moderno, che hanno trasformato questa zona in un centro di arrampicata fra i più interessanti delle valli circostanti.

La comodità di accesso, la quota relativamente bassa che permette di arrampicare per quasi tutto l'anno, unite al discreto sviluppo delle vie che in alcuni casi raggiungono i 300 metri di lunghezza, sono in grado di soddisfare la maggior parte degli arrampicatori sia classici che moderni.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2018.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28 dicembre 2012.
  3. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]