Candiolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Candiolo
comune
Candiolo – Stemma Candiolo – Bandiera
Candiolo – Veduta
Parrocchiale di San Giovanni Battista
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Città metropolitanaCittà metropolitana di Torino - Stemma.png Torino
Amministrazione
SindacoStefano Boccardo (lista civica) dal 26-5-2014 (2º mandato dal 27-5-2019)
Territorio
Coordinate44°57′33.28″N 7°36′06.2″E / 44.959244°N 7.601722°E44.959244; 7.601722 (Candiolo)
Altitudine237 m s.l.m.
Superficie11,85 km²
Abitanti5 639[1] (31-8-2021)
Densità475,86 ab./km²
Comuni confinantiNichelino, None, Orbassano, Piobesi Torinese, Vinovo
Altre informazioni
Cod. postale10060
Prefisso011
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT001051
Cod. catastaleB592
TargaTO
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 581 GG[3]
Nome abitanticandiolesi
Patronosan Giovanni Battista
Giorno festivo24 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Candiolo
Candiolo
Candiolo – Mappa
Localizzazione del comune di Candiolo nella città metropolitana di Torino.
Sito istituzionale

Candiolo (Candieul in piemontese) è un comune italiano di 5 639 abitanti della città metropolitana di Torino, in Piemonte.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

All'interno del parco naturale di Stupinigi è presente il castello medievale di Parpaglia, che attualmente versa in forte grado di abbandono.[4]

Nei pressi del confine comunale di Candiolo si trovano invece la Palazzina reale di caccia di Stupinigi (frazione di Nichelino) e lo storico ippodromo di Vinovo, sito nella frazione Garino (Vinovo).

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

A partire dall'anno 1961 la popolazione di Candiolo si è quasi triplicata. Abitanti censiti[5]

Stranieri[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati Istat al 31 dicembre 2017, i cittadini stranieri residenti a Candiolo sono 172[6], così suddivisi per nazionalità, elencando per le presenze più significative[7]:

  1. Romania, 93
  2. Marocco, 23

Istituzioni, enti e associazioni[modifica | modifica wikitesto]

L'I.R.C.C. di Candiolo[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio di Candiolo ha sede l'I.R.C.C.[8] (Istituto per la Ricerca e la Cura del Cancro), che è divenuto durante i decenni un polo ospedaliero e un laboratorio di ricerca oncologica di riferimento regionale, interregionale ed internazionale.

Nelle vicinanze di Candiolo è presente lo storico ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Biblioteca[modifica | modifica wikitesto]

A Candiolo è presente la biblioteca Enzo Biagi[9].

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Il nuovo municipio
Il vecchio municipio

La stazione di Candiolo, posta lungo la ferrovia Torino-Torre Pellice, è servita da treni della linea SFM 2 Pinerolo-Chivasso del Servizio ferroviario metropolitano di Torino.

Tra il 1882 e il 1934 Candiolo era servita dalla tranvia Torino-Piobesi.

Il comune è anche servito dalle linee della rete suburbana di bus, la 35N che permette il collegamento con Nichelino.

Alla stazione di Candiolo è inoltre raccordato il binario della ditta Ambrogio Trasporti, che possiede uno scalo merci per servizi logistici su ferro e gomma, a livello regionale ed interregionale.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2004 2009 Antonio Costanzo centro-sinistra Sindaco
2009 2014 Valter Molino centro-sinistra Sindaco
2014 2019 Stefano Boccardo lista civica Sindaco
2019 in carica Stefano Boccardo lista civica Sindaco

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bilancio demografico anno 2021 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Castello di Parpaglia, in stato di abbandono
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 31-12-2019.
  6. ^ Dato Istat al 31/12/2017, su demo.istat.it. URL consultato il 27 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2017).
  7. ^ Dati superiori alle 20 unità
  8. ^ http://www.fpoircc.it
  9. ^ Guida alle Biblioteche dell'Area Metropolitana Torinese, Regione Piemonte.
  10. ^ a b Storia e Gemellaggi, su comune.candiolo.torino.it. URL consultato il 28 novembre 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte