Parco naturale Orsiera-Rocciavrè

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Parco naturale Orsiera-Rocciavrè
Tipo di areaparco naturale
Codice WDPA6027
Codice EUAPEUAP0223
Class. internaz.Categoria IUCN V: paesaggio terrestre/marino protetto
StatiItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
ProvinceTorino Torino
ComuniBussoleno, Chianocco, Coazze, Fenestrelle, Mattie, Meana di Susa, Roure, San Giorio di Susa, Susa, Usseaux, Villar Focchiardo[1]
Superficie a terra10.928 ha
Provvedimenti istitutivilegge regionale n.66 del 30 maggio 1980
GestoreEnte di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie
Parco Naturale Orsiera Rocciavrè.JPG
Mappa di localizzazione
Sito istituzionale

Coordinate: 45°03′03.57″N 7°12′43.77″E / 45.050991°N 7.212159°E45.050991; 7.212159

Il parco naturale Orsiera-Rocciavrè è un parco naturale che ricopre una vasta area alpina del Piemonte occidentale tra le Alpi Cozie e le Alpi Graie, più precisamente tra la Val Susa e la Val Chisone, con punta massima raggiunta dal monte Orsiera (2890 m s.l.m.), mentre il valico alpino principale è quello del Colle delle Finestre (2176 m s.l.m.).

Al suo interno è presente il sito di interesse comunitario Orsiera Rocciavrè (IT1110006)[2].

Il parco è stato unito a livello gestionale al parco naturale dei Laghi di Avigliana, al Gran Bosco di Salbertrand, al parco naturale della Val Troncea, alla riserva naturale dell'Orrido di Foresto e alla riserva naturale dell'Orrido di Chianocco in seguito alla legge regionale 19 del 2009 Testo unico sulla tutela delle aree naturali e della biodiversità della Regione Piemonte ed è quindi soggetto all'Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie.[3][4]

Montagne[modifica | modifica wikitesto]

Le montagne principali inserite all'interno del parco sono:

Idrografia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio del parco appartiene idrograficamente ai bacini di tre affluenti del Po: il Chisone, che raccoglie le acque della parte sud-ovest, la Dora Riparia, che ne drena la parte settentrionale, e il Sangone, del quale è invece tributaria la zona sud-orientale e i cui rami sorgentizi sono compresi nei confini del parco. Abbastanza numerosi sono i laghi alpini; il più vasto è il lago Ciardonnet, situato nella zona centrale dell'area protetta.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Il massiccio dell'Orsiera-Rocciavrè, sede del parco, visto dalla Val di Susa.

Montana, di tipo alpino.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Camosci, marmotte, tassi e volpi, stambecchi, mufloni ,cervi e inoltre lupi.

Caratteristiche culturali[modifica | modifica wikitesto]

Situato in una zona a cavallo tra l'area etnica occitano-valdese a sud (Val Chisone / Val Cluson) ed arpitana a nord (Val Susa / Val d'Ors).

Rifugi alpini[modifica | modifica wikitesto]

Per favorire la conoscenza del parco e l'escursionismo all'interno del parco sono presenti il rifugio Selleries, il rifugio Toesca[5], il rifugio Geat Valgravio[6], il rifugio Oneglio Amprimo[7] ed il rifugio Balma. È inoltre definito un percorso escursionistico chiamato Giro dell'Orsiera.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata, su parchialpicozie.it. URL consultato il 10 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2015).
  2. ^ Rete Natura 2000- schede descrittive sintetiche dei Siti di Importanza Comunitaria, Regione Piemonte - settore pianificazione aree protette, 2007 (on-line in formato .pdf) Archiviato il 26 aprile 2015 in Internet Archive.
  3. ^ http://arianna.consiglioregionale.piemonte.it/ariaint/TESTO?LAYOUT=PRESENTAZIONE&TIPODOC=LEGGI&LEGGE=19&LEGGEANNO=2009
  4. ^ http://www.parchialpicozie.it/
  5. ^ Rifugio Toesca
  6. ^ Rifugio Geat Valgravio
  7. ^ Rifugio Amprimo

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]