Massello (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massello
comune
Massello – Veduta
Il municipio di Massello
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Città metropolitana Città metropolitana di Torino - Stemma.png Torino
Amministrazione
Sindaco Willy Micol (Lista civica "Montagna viva") dal 05/06/2016
Territorio
Coordinate 44°58′N 7°03′E / 44.966667°N 7.05°E44.966667; 7.05 (Massello)Coordinate: 44°58′N 7°03′E / 44.966667°N 7.05°E44.966667; 7.05 (Massello)
Altitudine 1 188 (min 1 063 - max 3 037) m s.l.m.
Superficie 38,26 km²
Abitanti 57[2] (30-09-2012)
Densità 1,49 ab./km²
Frazioni Balziglia, Molino, Porte
Comuni confinanti Fenestrelle, Perrero, Pragelato, Roure, Salza di Pinerolo
Altre informazioni
Cod. postale 10060
Prefisso 0121
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 001145
Cod. catastale F041
Targa TO
Cl. sismica zona 3s (sismicità bassa)
Cl. climatica zona F, 3 832 GG[3]
Nome abitanti massellini
Patrono santi Pietro e Paolo
Giorno festivo 29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Massello
Massello
Massello – Mappa
Localizzazione del Comune di Massello nella Provincia di Torino.
Sito istituzionale

Massello (Massel in piemontese, Masel in occitano) è un comune italiano di 57 abitanti della provincia di Torino, in Piemonte, che si trova nella Valle Germanasca e fa parte della Comunità Montana Valli Chisone e Germanasca.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Massello si trova in una valle laterale particolarmente stretta della valle Germanasca che prende il nome di Vallone di Massello. A monte della sua frazione Balziglia (1.370 m), l'ultima alla testata della piccola valle, è situata la maestosa cascata del Pis, di notevole bellezza paesaggistica e vero e proprio simbolo del paese. La cascata, sul sentiero che conduce al colle dell'Albergian, è a quota circa 2.000 m, occupa il centro del vallone ed è ben visibile dopo neanche 1 ora di cammino.

Il punto più elevato del territorio comunale è costituito dalla vetta del Bric Ghinivert (3.037 m), raggiungibile sempre da Balziglia transitando per l'omonima bergeria e il colle del Ghinivert.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La frazione di Balziglia è stata teatro di un'eroica resistenza negli anni 1689-1690 da parte dei Valdesi, assediati dall'esercito francese che tentò vanamente di massacrarli dopo il loro rientro nelle valli a seguito del Glorioso rimpatrio. Per ricordare questo importante episodio e l'intera vicenda dei Valdesi è stato eretto il Museo Storico della Balziglia.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
21 luglio 1988 5 giugno 1993 Aldo Giovanni Peyran Partito Socialista Italiano Sindaco [5]
16 giugno 1993 28 aprile 1997 Willy Micol lista civica Sindaco [5]
28 aprile 1997 14 maggio 2001 Willy Micol centro Sindaco [5]
14 maggio 2001 30 maggio 2006 Daniela Libralon sinistra Sindaco [5]
30 maggio 2006 16 maggio 2011 Daniela Linda Libralon centro-sinistra Sindaco [5]
16 maggio 2011 in carica Antonio Chiadò Fiorio Tin lista civica: per Massello Sindaco [5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN247441976
Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte