Meana di Susa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Meana di Susa
comune
Meana di Susa – Stemma Meana di Susa – Bandiera
Panorama dal Monte Fassolino
Panorama dal Monte Fassolino
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Città metropolitana di Torino - Stemma.png Torino
Amministrazione
Sindaco Adele Cotterchio (lista civica) dal 25/05/2014 (secondo mandato)
Territorio
Coordinate 45°07′26″N 7°03′40″E / 45.123889°N 7.061111°E45.123889; 7.061111 (Meana di Susa)Coordinate: 45°07′26″N 7°03′40″E / 45.123889°N 7.061111°E45.123889; 7.061111 (Meana di Susa)
Altitudine 730 m s.l.m.
Superficie 16,54 km²
Abitanti 902[1] (30-09-2011)
Densità 54,53 ab./km²
Comuni confinanti Fenestrelle, Gravere, Mattie, Susa, Usseaux
Altre informazioni
Cod. postale 10050
Prefisso 0122
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 001149
Cod. catastale F074
Targa TO
Cl. sismica zona 3A (sismicità bassa)
Cl. climatica zona F, 3 390 GG[2]
Nome abitanti Meanesi
Patrono san Costanzo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Meana di Susa
Localizzazione del Comune di Meana di Susa nella Provincia di Torino.
Localizzazione del Comune di Meana di Susa nella Provincia di Torino.
Sito istituzionale

Meana di Susa (Meana in piemontese e in francoprovenzale, Méans in francese) è un comune italiano di 902 abitanti della provincia di Torino, in Piemonte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sul territorio di Bassa Meana è stata rinvenuta una necropoli del I-II secolo d.C., legata all'abitato della Segusium romana. Le comunità religiose meanesi di San Costanzo (martire della legione tebea) e di Santa Maria sono citate per la prima volta nel 1065 nella bolla del vescovo Cuniberto, che riconosce la giurisdizione della Prevostura di San Lorenzo di Oulx sulla chiesa segusina di Santa Maria Maggiore e sulle chiese ad essa afferenti, tra le quali le chiese di Meana.

La devozione a San Costanzo è tuttora viva come lo fu nei secoli passati, tanto che nei secoli XVII e XVIII veniva messa in scena una sacra rappresentazione che durava due giorni e coinvolgeva 118 personaggi, e alla quale assistevano migliaia di persone dai paesi vicini. Sopravvive anche un altro rito dedicato a San Costanzo, il ballo dei branch (che si svolge nel mese di settembre, durante la giornata della festa patronale. Per quasi tutto il XX secolo la festività era stata spostata alla prima domenica del mese di maggio).

Tra il XIV ed il XVIII secolo risiede a Meana una nutrita comunità valdese. La parrocchiale di Santa Maria Assunta, invece, è del XVIII secolo ma conserva l'antico campanile romanico preesistente.

La borgata Suffis è considerata la più antica, sede probabilmente dei marchesi di Ripa, feudatari di Meana, che dal 1630 presero il nome dalla località, del cui nome si fregiano tuttora.

Esiste poi una Torre delle Combe, dall'aspetto militare, ma che probabilmente più che a scopo difensivo fu costruita a scopo di comunicazione luminosa tramite falò.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Meana di Susa è situato in Val di Susa e fa parte della Comunità Montana Valle Susa e Val Sangone.

Ha una superficie di 17,73 km² ed è suddiviso in 21 caratteristiche borgate. Nel paese passa la strada del Colle delle Finestre (2176 m) che collega la Valle di Susa con la Val Chisone; dal paese parte anche la strada per il Pian del Frais, nel comune di Chiomonte, piccola stazione sciistica.

È situato a 2 km da Susa e 54 dal capoluogo Torino.

La sua stazione è situata sulla linea ferroviaria Torino-Modane; è stata riaperta nell'ambito della linea SFM3 del sistema metropolitano di Torino.

Per raggiungerlo con mezzi propri, dall'Autostrada A32 bisogna uscire a Susa e proseguire sulla Strada statale 24 del Monginevro fino al bivio per il paese.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2009 la popolazione straniera residente era di 34 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Persone legate a Meana di Susa[modifica | modifica wikitesto]

  • Aldo Garosci, storico e politico;
  • Benedetto Croce vi villeggiava regolarmente d'estate
  • Ada Gobetti (nata Prospero e coniugata con Piero Gobetti e successivamente con Ettore Marchesini) vedova di Piero Gobetti e membro del vertice torinese del C.L.N.. Aveva una casa a Meana che fu usata come base per i collegamenti con le unità partigiane delle valli circostanti.[4]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Municipio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 settembre 2011.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ "Diario Partigiano", Ada Gobetti, Einaudi 1997

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte