Corio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Corio (disambigua).
Corio
comune
Corio – Stemma Corio – Bandiera
Corio – Veduta
Ponte sul Malone al Molino dell'Avvocato
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Città metropolitanaCittà metropolitana di Torino - Stemma.png Torino
Amministrazione
SindacoMaria Susanna Costa Frola (lista civica Sorriso) dal 26-5-2014 (2º mandato dal 27-5-2019)
Territorio
Coordinate45°18′48.6″N 7°31′55.51″E / 45.313499°N 7.532087°E45.313499; 7.532087 (Corio)
Altitudine625 m s.l.m.
Superficie41,49 km²
Abitanti3 039[1] (31-8-2021)
Densità73,25 ab./km²
FrazioniBenne, Case Abate, Case Calvet, Case Vergone, Colle Forcola, Colle Secchie, Cudine, Piano Audi, Ritornato, San Pietro, Sant'Antonio, Vilà
Comuni confinantiBalangero, Coassolo Torinese, Forno Canavese, Grosso, Locana, Mathi, Nole, Pratiglione, Rocca Canavese, Sparone
Altre informazioni
Cod. postale10070
Prefisso011
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT001094
Cod. catastaleD008
TargaTO
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona F, 3 291 GG[3]
Nome abitanticoriesi
Patronosant'Anna
Giorno festivoultima domenica di luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Corio
Corio
Corio – Mappa
Localizzazione del comune di Corio nella città metropolitana di Torino.
Sito istituzionale

Corio (Cheuri in piemontese[4], Cory in francese) è un comune italiano di 3 039 abitanti della città metropolitana di Torino, nelle Valli di Lanzo, in Piemonte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Per circa 80 anni nel territorio di questo comune e di quello del confinario Balangero è stata attiva una cava d'amianto, considerata la più grande d'Europa a cielo aperto .

Associazioni[modifica | modifica wikitesto]

Sul territorio operano diverse associazioni di volontariato a carattere prettamente locale e legate a singole frazioni il cui scopo principale è di conservare i valori culturali.

Amici di Piano Audi, Ass. Commercianti Corio, Amici di S. Lorenzo (Ritornato), Ass. “La Ciuenda” (Rifugio Peretti Griva), Ass. La Burera, il Gruppo Alpini Corio, l'Associazione Sentieri Alta Val Malone e l'Associazione Harimon APS (harimon.eu) che si occupa di salute e benessere fisico e psicologico.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

A Corio il monumento più importante è la chiesa di San Genesio, dedicata a Genesio di Roma.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati Istat al 31 dicembre 2017, i cittadini stranieri residenti a Corio sono 207[6], così suddivisi per nazionalità, elencando per le presenze più significative[7]:

  1. Romania, 124
  2. Marocco, 27

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

A Corio è parlato un dialetto canavesano della lingua piemontese (localmente ël piemontèis a la móda 'd Cheuri), e a ovest e a nord confina con dialetti della lingua francoprovenzale. Caratteristici di Corio sono i cognomi doppi, rimasti in piemontese e con la corretta grafia piemontese (dove la o si legge u o o - in tal caso dovrebbe essere scritta ò -, la u si legge ü, la eu si legge ö): Ruo Roch, Ruo Redda, Gent Binet, Corgiat Mecio, Corgiat Loia, Frand Genisot, Rubat Baleuri, Rubat Borel, Rubat Ciagnus, Rubat Ors, Rubat Quia, Rubat Remond, Chiadò Caponet, Aseglio Gianinet, Aseglio Castagnot, Aseglio Francot, Audi Grivet, Baima Beuc, Baima Rughet, Baima Griga, Baima Besquet, Bria Berter, Balma Vener, Papurel Frer, Brach Papa, Brach Picit, Brach Prever, Brachet Cota, Brachet Barbus, Picca Piccon, Picca Garino, Massa Vielm, Broch Ciarus, Macario Teghin. Spesso la seconda parte del cognome fa riferimento a una frazione di cui era originaria la famiglia (ad esempio, per i Rubat, ca 'd Borel, e ca da Ors, al di sopra di Piano Audi e Ritornato, e l'Armondà, frazione di Rocca Canavese). I cognomi Cat Berro e Cat Genova prendono origine direttamente dalle località omonime, Ca 'd Bero e Ca 'd Genova, mentre gli Aimone Cat da Ca 'd Cat. Esistono (o esistevano), rarissimi, alcuni cognomi tripli come Baima Besquet Griga, Corgiat Mecio Loia, Ruo Redda Lossat.

Si tratta di cognomi tipicamente piemontesi, ai quali per lo più, in altre località anche vicine, esiste il corrispettivo italianizzato (Rubatto, Papurello, Beria, Bracco...).

Cognomi simili sono presenti anche a San Pietro di Coassolo (i vari Savant Aleina, Savant Ros) e a Rocca Canavese (come i vari Molinar), località confinanti con Corio.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
31 maggio 1985 26 maggio 1990 Giacomo Brachet Contol Democrazia Cristiana Sindaco [8]
26 maggio 1990 24 aprile 1995 Giacomo Brachet Contol Democrazia Cristiana Sindaco [8]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Giacomo Brachet Contol - Sindaco [8]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Laura Monaco lista civica Sindaco [8]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Laura Monaco lista civica Sindaco [8]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Salvatore Diglio lista civica Sindaco [8]
26 maggio 2014 27 maggio 2019 Maria Susanna Costa Frola lista civica Sorriso Sindaco [8]
27 maggio 2019 in carica Maria Susanna Costa Frola lista civica Sorriso Sindaco [8]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Corio fa parte dell'Unione dei Comuni montani delle Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone, ex Comunità montana Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bilancio demografico anno 2021 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani., Milano, Garzanti, 1996, p. 229, ISBN 88-11-30500-4.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28 dicembre 2012.
  6. ^ Dato Istat al 31 dicembre 2017, su demo.istat.it. URL consultato il 29 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2017).
  7. ^ Dati superiori alle 20 unità.
  8. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN247863868 · GND (DE7545119-0 · WorldCat Identities (ENviaf-247863868
  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte