La Cassa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Cassa
comune
La Cassa – Stemma
Veduta da Monte Bernard
Veduta da Monte Bernard
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Città metropolitana di Torino - Stemma.png Città metropolitana di Torino
Amministrazione
Sindaco Roberto Rolle (Indipendenti Democratici - Lista civica) dall'08/06/2009, rieletto il 25/05/2014
Territorio
Coordinate 45°10′52″N 7°31′02″E / 45.181111°N 7.517222°E45.181111; 7.517222 (La Cassa)Coordinate: 45°10′52″N 7°31′02″E / 45.181111°N 7.517222°E45.181111; 7.517222 (La Cassa)
Altitudine 374 m s.l.m.
Superficie 12,04 km²
Abitanti 1 821[1] (31-12-2010)
Densità 151,25 ab./km²
Frazioni Truc di Miola
Comuni confinanti Druento, Fiano, Givoletto, San Gillio, Varisella
Altre informazioni
Cod. postale 10040
Prefisso 011
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 001126
Cod. catastale E394
Targa TO
Cl. sismica zona 3A (sismicità bassa)
Nome abitanti lacassesi
Patrono san Lorenzo
Giorno festivo 10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
La Cassa
Localizzazione del Comune di La Cassa nella città metropolitana di Torino.
Localizzazione del Comune di La Cassa nella città metropolitana di Torino.
Sito istituzionale

La Cassa (dal piemontese La-Cassa[2]) è un comune italiano di 1.802 abitanti (luglio 2010) della città metropolitana di Torino (ex provincia di Torino), in Piemonte.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La torre del vecchio castello trasformata in campanile

La Cassa è situata ai piedi delle prime elevazioni della catena alpina, a Nord-Ovest di Torino. La parte montana del Comune comprende parte della Bassa Grande e della Bassa Ceresera, due valloni aperti verso la pianura e tributari del torrente Ceronda. Il territorio comunale culmina con il Monte Bernard (1.079 m s.l.m.). Il centro comunale è collocato a 374 m s.l.m. ai piedi della Costa Bella, un costolone che partendo dalla cima del Monte Bernard sfuma tra le lievi ondulazioni ad Ovest del Parco regionale La Mandria. Nella porzione pedemontana del territorio, oltre al capoluogo, sorge l'unico altro centro abitato di un certo rilievo, la Frazione Truc di Miola (405 m s.l.m.), sita a Nord del capoluogo. Sono presenti inoltre tre piccole Regioni, ossia Regione Pralungo, Regione Colverso e Regione Mattodera site rispettivamente a Sud-Ovest, Sud-Est e Nord del capoluogo. A valle dell'abitato, in corrispondenza del torrente Ceronda, esiste una zona di particolare pregio naturalistico, l'area umida di La Cassa.

Toponimi[modifica | modifica wikitesto]

I toponimi più significativi della località sono:[3]

  • la Cassa o anche Giordanin
    L'origine del nome del luogo, anticamente denominato feudo della Caccia o La Caccia, è da attribuire al fatto che tale territorio era adibito a riserva di caccia. Il nome designa sia il Comune che il capoluogo. Gli abitanti del paese sono detti scherzosamente i Caciarin, cioè i cacciatori, oppure Ramasèt, ma di quest'ultima denominazione non si conosce il motivo. "Giordanino", da un cognome molto diffuso tra gli antichi abitanti. Il toponimo è attualmente utilizzato dagli abitanti del luogo e da quelli dei Comuni limitrofi per denominare il paese.
  • la Fila:
    È uno dei nuclei originari (secolo XVI) della borgata dei Giordanino (l'attuale la Cas(s)a; Qui si trova l'antico forno del borgo.
  • la Sulià:
    Breve tratto in pendenza dell'attuale via IV Novembre, pavimentato in origine con due file di pietre rettangolari e lisce per il passaggio dei carri e con un selciato di ciottoli di fiume arrotondati.
  • Le Fornase:
    probabilmente per l'antica presenza di una fornace. Nucleo abitato attualmente facente parte di P.zza Michele Galetto.
  • Le Grange:
    "Le grange". Denominazione attribuita ad un borgo del paese situato nelle vicinanze della Bassa ëd Campagna.
  • ël Piassal:
    Oggi denominata Piazza Michele Galetto. Dalla caratteristica forma triangolare, dove si svolge il mercato settimanale. È la piazza principale del paese.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Negli ultimi quaranta anni, a partire dall'anno 1970, la popolazione residente è raddoppiata.

Abitanti censiti[4]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il municipio
Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2004 2009 Giovanni Nepote lista civica La Cassa Un Paese Per Tutti Sindaco
2009 in carica Roberto Rolle lista civica Indipendenti Democratici Sindaco Secondo mandato

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Sino al 2008 parte della Comunità Montana Val Ceronda e Casternone, il comune è in seguito stato membro della Comunità Montana Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone fino alla sua soppressione; ora è membro dell'Unione dei Comuni montani delle Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ che deriva da Cassa alla base anche dei verbi arcassé ossia respingere, ricacciare indietro e scassé scacciare. Per arcassé e scassé si veda "Lese e scrive Piemunteis. Vocabolario base Piemontese/Italiano" [1]
  3. ^ Andreina Francesia e Marco Napoletano, Atlante Toponomastico del Piemonte Montano n. 8 La Cassa 2, Edizioni dell'Orso
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte