Erling Braut Håland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Erling Braut Håland
FC RB Salzburg versus SV Mattersburg (4. Juli 2019) 29.jpg
Håland con la maglia del Salisburgo nel 2019
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 194 cm
Peso 87 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Salisburgo
Carriera
Giovanili
Bryne
Squadre di club1
2016-2017Bryne16 (0)
2017-2019Molde39 (14)
2019-Salisburgo14 (16)
Nazionale
2015-2016Norvegia Norvegia U-154 (4)
2016Norvegia Norvegia U-1617 (1)
2017Norvegia Norvegia U-175 (2)
2017-2018Norvegia Norvegia U-186 (6)
2018Norvegia Norvegia U-196 (6)
2019-Norvegia Norvegia U-205 (11)
2018-Norvegia Norvegia U-213 (9)
2019-Norvegia Norvegia2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 novembre 2019

Erling Braut Håland (Leeds, 21 luglio 2000) è un calciatore norvegese, attaccante del Salisburgo, della nazionale norvegese e della nazionale Under-21 norvegese.

Nell'estate del 2019 viene indicato dall'UEFA come uno dei 50 giovani più promettenti per la stagione 2019-2020[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Leeds,[2] è figlio di Alf-Inge Håland,[2] ex calciatore professionista che giocava nel Leeds United quando lui è nato,[2][3] e ciò lo rendeva convocabile dall'Inghilterra.[4]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

«È forte come un orso ed è veloce come un cavallo. È un killer, una macchina da gol»

(Oyvind Godo in un'intervista a ESPN del 2018[5][6])

È un attaccante dotato di buona tecnica,[2][5][7][8] velocità[2][5] e forza fisica.[2][5][7] Dispone di buon fiuto del goal,[7][8] è di piede mancino,[9] e i suoi 194 cm gli consentono di essere un buon colpitore di testa.[9] La potenza dei suoi tiri li rende insidiosi,[5] e in più è bravo anche a infilarsi negli spazi lasciati dalle difese avversarie.[5] Sa distinguersi anche come rifinitore per via della sua buona visione di gioco.[5][6]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Bryne[modifica | modifica wikitesto]

Braut Håland ha giocato nelle giovanili del Bryne, venendo aggregato in prima squadra in vista della stagione 2015. Ha effettuato l'esordio in 1. divisjon l'anno seguente, in data 12 maggio 2016: ha sostituito Robert Undheim nella sconfitta per 1-0 patita sul campo del Ranheim.[10] Nel corso dell'annata, ha sostenuto un infruttuoso provino all'Hoffenheim.[11] Ha chiuso la stagione a quota 16 presenze, mentre il Bryne è retrocesso in 2. divisjon.

Molde[modifica | modifica wikitesto]

Erling Braut Håland con la maglia del Molde nel 2018.

Il 1º febbraio 2017 il Molde ha reso noto il tesseramento del giocatore[12]. Ha debuttato con la nuova casacca il 26 aprile seguente, schierato titolare nella vittoria per 2-3 in casa del Volda, sfida valida per il primo turno del Norgesmesterskapet[13]. Il primo incontro in Eliteserien, invece, lo ha giocato il 4 giugno, quando ha sostituito Fredrik Brustad nella sconfitta per 1-0 arrivata sul campo del Sarpsborg 08[14]. Il 6 agosto ha trovato la prima rete, attraverso cui ha contribuito alla vittoria per 1-2 in casa del Tromsø[15]. Il 1º luglio 2018, nella partita vinta sul campo del Brann per 4-0, il giovane mette a referto quattro gol, segnandoli tutti tra il 4º ed il 21º minuto di gioco.[2] In due stagioni con il Molde, raccoglie globalmente 20 reti in 50 presenze.

Salisburgo[modifica | modifica wikitesto]

Erling Braut Håland con il Salisburgo nell'estate 2019.

Il 18 agosto 2018 gli austriaci del Salisburgo hanno comunicato l'ingaggio di Braut Håland, valido a partire dal 1º gennaio 2019: il giocatore ha firmato un contratto valido sino al 30 giugno 2023.[16]

Il 17 settembre 2019 entra ufficialmente nella storia della UEFA Champions League, realizzando una tripletta al Genk, nei primi 45 minuti di gioco, al suo debutto nella competizione a 19 anni,[2][17] diventando così il secondo giocatore più giovane (dietro a Wayne Rooney) a realizzare una tripletta all'esordio nella massima competizione europea,[2] oltre che il terzo più giovane a fare ciò, poiché anche Raúl realizzò una tripletta in una gara di Champions, a 18 anni, ancorché non al debutto.[8] In Champions va a segno anche nelle sfide contro Liverpool[18] e Napoli (perse rispettivamente 4-3 e 2-3), segnando tra l'altro una doppietta contro i partenopei,[19] e diventa così il calciatore ad avere segnato più goal nelle prime 3 gare in Champions con 6; il primato in precedenza apperteneva a Didier Drogba (che ne aveva realizzate 5).[19][20]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Braut Håland ha rappresentato la Norvegia a livello giovanile, nell'Under-15, Under-16, Under-17, Under-18, Under-19 e Under-21.[21] Per quanto concerne quest'ultima selezione, ha effettuato il proprio esordio in data 11 settembre 2018, venendo schierato da titolare nella vittoria per 1-3 in casa dell'Azerbaigian, sfida valida per le qualificazioni al campionato europeo 2019.[22]

Con la nazionale, al mondiale Under-20, il 30 maggio 2019, ha segnato 9 reti nella partita giocata contro l'Honduras, vinta per 12-0 dalla nazionale scandinava.[4][23]

Nell'agosto successivo, viene convocato per la prima volta, dal CT. svedese Lars Lagerbäck nella nazionale maggiore norvegese, dove fa il suo esordio il 5 settembre dello stesso anno, giocando come titolare nella partita vinta per 2-0 in casa contro Malta, valida per le qualificazioni al campionato d'Europa 2020.[24]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Tra club, nazionale maggiore e nazionali giovanili Håland ha disputato complessivamente 136 partite, segnando 85 reti, alla media di 0,62 gol/partita.

Statistiche aggiornate al 28 novembre 2019

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Supercoppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2016 Norvegia Bryne 1D 16 0 CN 0 0 - - - - - - 16 0
2017 Norvegia Molde ES 14 2 CN 6 2 - - - - - - 20 4
2018 ES 25 12 CN 0 0 UEL 5[25] 4[26] - - - 30 16
Totale Molde 39 14 6 2 5 4 - - 50 20
gen.-giu. 2019 Austria Salisburgo BL 2 1 CA 2 0 UEL 1 0 - - - 5 1
2019-2020 BL 12 15 CA 2 4 UCL 5 8 - - - 19 27
Totale Salisburgo 14 16 4 4 6 8 - - 24 28
Totale carriera 69 30 10 6 11 12 - - 90 48

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Norvegia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
5-9-2019 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 0 Malta Malta Qual. Euro 2020 - Uscita al 66’ 66’
8-9-2019 Solna Svezia Svezia 1 – 1 Norvegia Norvegia Qual. Euro 2020 - Ingresso al 76’ 76’
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Molde: 2017

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Salisburgo: 2018-2019
Salisburgo: 2018-2019

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Polonia 2019 (9 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 50 for the future: UEFA.com's ones to watch in 2019/20, su uefa.com.
  2. ^ a b c d e f g h i Champions League, tripletta all'esordio: Haland è inarrestabile, su Fox Sports, 18 settembre 2019. URL consultato il 18 settembre 2019.
  3. ^ (EN) Molde starlet Erling Braut Haland wants to follow father Alf-Inge and play for Leeds United, talksport.com. URL consultato l'11 settembre 2018.
  4. ^ a b (EN) Guardian sport, Erling Braut Håland breaks U-20 World Cup record with nine goals in one match, in The Guardian, 30 maggio 2019. URL consultato il 12 ottobre 2019.
  5. ^ a b c d e f g È un orso? È un cavallo? No, è Haaland, su L'Ultimo Uomo, 19 settembre 2019. URL consultato il 12 ottobre 2019.
  6. ^ a b Man United, Juventus and Dortmund tracked Erling Haaland, but he chose Red Bull Salzburg, su ESPN.com, 23 agosto 2018. URL consultato il 12 ottobre 2019.
  7. ^ a b c Sky Sport, Norvegia U20, segna 9 gol: chi è Braut Haland, su sport.sky.it. URL consultato il 18 settembre 2019.
  8. ^ a b c Champions League: il Salisburgo lancia Haaland, l'uomo dei record, su Fox Sports, 17 settembre 2019. URL consultato il 18 settembre 2019.
  9. ^ a b Haland, 19 anni e 3 gol al debutto in Champions: e in stagione è già a 17 reti in 9 gare!, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 18 settembre 2019.
  10. ^ (NO) Ranheim 1 - 0 Bryne, altomfotball.no. URL consultato l'11 settembre 2018.
  11. ^ (NO) Erling Braut Håland (15) drar til Hoffenheim, aftenbladet.no. URL consultato l'11 settembre 2018.
  12. ^ (NO) HÅLAND KLAR FOR MOLDE FK, moldefk.no. URL consultato l'11 settembre 2018.
  13. ^ (NO) Volda 2 - 3 Molde, altomfotball.no. URL consultato l'11 settembre 2018.
  14. ^ (NO) Sarpsborg 08 1 - 0 Molde, altomfotball.no. URL consultato l'11 settembre 2018.
  15. ^ (NO) Tromsø 1 - 2 Molde, altomfotball.no. URL consultato l'11 settembre 2018.
  16. ^ (EN) Welcome to Salzburg, Erling Haland!, redbullsalzburg.at. URL consultato l'11 settembre 2018.
  17. ^ Salisburgo, Håland nella storia della Champions: tripletta in un tempo al debutto, su goal.com, 17 settembre 2019.
  18. ^ Champions: Liverpool-Salisburgo 4-3, su Agenzia ANSA, 2 ottobre 2019. URL consultato il 25 ottobre 2019.
  19. ^ a b Sky Sport, Haaland da record, nessuno come lui in Champions, su sport.sky.it. URL consultato il 25 ottobre 2019.
  20. ^ Segna sempre Haaland: 6 gol nelle sue prime 3 partite in Champions, nessuno come lui, su Eurosport, 23 ottobre 2019. URL consultato il 25 ottobre 2019.
  21. ^ (NO) Erling Braut Håland, fotball.no. URL consultato l'11 settembre 2018.
  22. ^ (NO) U21-landslaget slo Aserbajdsjan : - Tre poeng var det viktigste i dag, fotball.no. URL consultato l'11 settembre 2018.
  23. ^ Fifa World Cup U20 2019 - Norvegia - Honduras 12-0, su fifa.com.
  24. ^ (EN) Bobby McMahon, Remember His Name; RB Salzburg’s Erling Braut Håland, in Forbes, 15 settembre 2019. URL consultato il 18 settembre 2019.
  25. ^ Presenze nei turni preliminari.
  26. ^ Reti nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]