Hans Krankl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hans Krankl
Hans Krankl.jpg
Nazionalità Austria Austria
Altezza 182 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1989 - giocatore
2009 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1970-1971 Rapid Vienna 4 (0)
1971-1972 Wiener AC 26 (27)
1972-1978 Rapid Vienna 201 (160)
1978-1980 Barcellona 39 (31)
1980 First Vienna 17 (13)
1980-1981 Barcellona 7 (3)
1981-1985 Rapid Vienna 145 (107)
1986-1988 Wiener Sport-Club 60 (40)
1988 Kremser 5 (1)
1988-1989 Salisburgo 14 (10)
Nazionale
1973-1985 Austria Austria 69 (34)
Carriera da allenatore
1987-1988 Wiener Sport-Club
1989-1992 Rapid Vienna
1992-1994 Mödling
1994-1995 Tirol Innsbruck
1996 Mödling
1997-1998 Gerasdorf
1998-1999 Salisburgo
1999-2000 Fortuna Colonia
2000-2001 Admira Wacker Mödling
2002-2005 Austria Austria
2009 LASK Linz
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2010

Johann Krankl detto Hans (Vienna, 14 febbraio 1953) è un ex allenatore di calcio, ex calciatore e cantante austriaco, di ruolo centravanti. È uno dei migliori calciatori austriaci di sempre, nonché, con 320 gol, il secondo miglior marcatore di sempre nel campionato del suo Paese[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Krankl nel 1981.

Fece brevemente l'esordio nella massima divisione austriaca nella stagione 1970-1971 con il Rapid Vienna, al quale tornò definitivamente nel 1972 dopo aver trascorso un anno in seconda divisione; qui mise a segno 27 gol in 26 partite. Con i bianco-verdi della capitale vinse la ÖFB-Cup nel 1976 e divenne per tre volte capocannoniere, nel 1974, nel 1977 e nel 1978; le 41 segnature realizzate in quest'ultimo torneo gli valsero anche la Scarpa d'oro.

Si trasferì quindi al Barcellona dove, nella prima stagione, fu nuovamente il miglior marcatore del torneo. Segnò anche il gol del definitivo 4-3 sul Fortuna Düsseldorf nei tempi supplementari della finale della Coppa delle Coppe 1978-1979, che consegnò ai blaugrana il trofeo; questo nonostante il calciatore fosse stato vittima solo pochi giorni prima di un incidente stradale dal quale la moglie uscì gravemente ferita[2].

Krankl non fu però molto impiegato nelle due stagioni successive: dopo essere brevemente tornato in Austria nel 1980 tornò definitivamente al Rapid dopo la conquista della Coppa del Re 1980-1981. Questo secondo periodo nella capitale austriaca fu più ricco di trofei del primo: i bianco-verdi vinsero altre 3 Coppe nazionali oltre a due titoli, nel 1982 e nel 1983, quando Krankl fu nuovamente capocannoniere.

Lasciò poi la squadra nel 1986, prima di ritirarsi definitivamente dal calcio giocato nel 1989. Nel 1999 i tifosi del Rapid lo hanno eletto miglior giocatore della storia del club (Rapidler des Jahrhunderts) attraverso un sondaggio, selezionandolo nella squadra del secolo.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Krankl esordì in Nazionale il 13 giugno 1973 in un'amichevole contro il Brasile terminata 1-1, nella quale andò anche a segno. L'Austria partecipò al campionato del mondo 1978 dopo un'assenza di 20 anni, e Krankl fu convocato. Nella prima fase mise a segno nella una rete nella vittoria per 2-1 contro la Spagna e l'unico gol in quella con la Svezia, mentre nella seconda l'Austria perse le gare contro Paesi Bassi e Italia e si ritrovò quindi a disputare da sicura eliminata l'ultima gara contro la Germania Ovest. La partita, decisiva invece per gli avversari, prese però una svolta inattesa: Krankl, dopo aver segnato il provvisorio 2-1, realizzò probabilmente la sua rete più famosa, quella che fissò il risultato sul 3-2 e che sancì la prima vittoria dell'Austria sulla Germania in 47 anni. Segnata all'88' minuto va ancora in onda regolarmente sulla TV austriaca, e il commento audio (Tor Tor Tor Tor Tor Tor, I werd' narrisch - "Gol gol gol gol gol gol, sto diventando pazzo") viene riconosciuto subito dagli appassionati di calcio austriaci[3][4]. Di fatto i tedeschi furono eliminati con questa sconfitta: a beneficiare di ciò furono gli Azzurri, che giunsero quindi secondi nel girone. Krankl partecipò anche al campionato del mondo 1982, segnando il suo unico gol nella vittoria per 2-0 contro la Algeria, in un incontro valevole per il primo turno. Disputò infine l'ultima gara in Nazionale il 17 aprile 1985 contro l'Ungheria, che vinse 3-0, e si fermò così dopo segnato 34 gol in 69 partite.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver chiuso la carriera al Salisburgo nel 1989 Krankl lavorò come allenatore, arrivando alla panchina dell'Austria da cui fu licenziato il 28 settembre 2005 dopo che la nazionale aveva fallito la qualificazione al campionato del mondo 2006.

Il suo ultimo incarico di allenatore, sulla panchina del LASK Linz è durato appena 70 giorni[5].

Oltre il calcio[modifica | modifica wikitesto]

Krankl ha inoltre avuto un discreto successo in patria come cantante (sotto lo pseudonimo di Johann K), con diverse apparizioni nelle classifiche di vendita austriache. Il suo più grande successo è stato "Lonely Boy", composto nel 1985, che raggiunse il secondo posto[6].

Durante la carriera da allenatore Krankl ha presenziato spesso come ospite in studio e come commentatore tecnico dei match calcistici per la ORF.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Austria
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13/06/1973 Vienna Austria Austria 1 – 1 Brasile Brasile Amichevole 1
26/09/1973 Londra Inghilterra Inghilterra 7 – 0 Austria Austria Amichevole -
10/10/1973 Hannover Germania Germania 4 – 0 Austria Austria Amichevole -
27/11/1973 Gelsenkirchen Austria Austria 1 – 2 Svezia Svezia Amichevole 1
27/03/1974 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Austria Austria Amichevole 1
1/05/1974 San Paolo del Brasile Brasile Brasile 0 – 0 Austria Austria Amichevole -
8/06/1974 Vienna Austria Austria 0 – 0 Italia Italia Amichevole -
4/09/1974 Vienna Austria Austria 2 – 1 Galles Galles Qual. Euro 1976 1
28/09/1974 Vienna Austria Austria 1 – 0 Ungheria Ungheria Amichevole 1
16/03/1975 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 1 – 2 Austria Austria Qual. Euro 1976 1
2/04/1975 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 0 Austria Austria Qual. Euro 1976 -
7/06/1975 Vienna Austria Austria 0 – 0 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Amichevole -
24/09/1975 Budapest Ungheria Ungheria 2 – 1 Austria Austria Qual. Euro 1976 1
15/10/1975 Vienna Austria Austria 6 – 1 Lussemburgo Lussemburgo Qual. Euro 1976 2
19/11/1975 Cardiff Galles Galles 1 – 0 Austria Austria Qual. Euro 1976 -
28/04/1976 Vienna Austria Austria 1 – 0 Svezia Svezia Amichevole 1
12/06/1976 Budapest Ungheria Ungheria 2 – 0 Austria Austria Amichevole -
23/06/1976 Vienna Austria Austria 1 – 2 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole -
22/09/1976 Losanna Svizzera Svizzera 1 – 3 Austria Austria Amichevole 1
13/10/1976 Vienna Austria Austria 2 – 4 Ungheria Ungheria Amichevole 2
10/11/1976 Kavala Grecia Grecia 0 – 3 Austria Austria Amichevole 1
5/12/1976 La Valletta Malta Malta 0 – 1 Austria Austria Amichevole 1
15/12/1976 Tel-Aviv Israele Israele 1 – 3 Austria Austria Amichevole 1
9/03/1977 Vienna Austria Austria 2 – 0 Romania Romania Amichevole -
17/04/1977 Vienna Austria Austria 1 – 0 Turchia Turchia Qual. Mondiali 1978 -
30/04/1977 Vienna Austria Austria 9 – 0 Malta Malta Qual. Mondiali 1978 3
1/06/1977 Ostrava Cecoslovacchia Cecoslovacchia 0 – 0 Austria Austria Amichevole -
24/08/1977 Vienna Austria Austria 2 – 1 Polonia Polonia Amichevole 1
24/09/1977 Vienna Austria Austria 2 – 0 Germania Germania Amichevole 2
30/10/1977 Smirne Turchia Turchia 1 – 0 Austria Austria Qual. Mondiali 1978 -
15/02/1978 Atene Grecia Grecia 1 – 1 Austria Austria Amichevole 1
22/03/1978 Charleroi Belgio Belgio 1 – 0 Austria Austria Amichevole -
4/04/1978 Basilea Svizzera Svizzera 0 – 1 Austria Austria Amichevole -
20/05/1978 Vienna Austria Austria 0 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
3/06/1978 Buenos Aires Austria Austria 2 – 1 Spagna Spagna Mondiali 1978 - 1º turno 1
7/06/1978 Buenos Aires Austria Austria 1 – 0 Svezia Svezia Mondiali 1978 - 1º turno 1
11/06/1978 Mar del Plata Brasile Brasile 1 – 0 Austria Austria Mondiali 1978 - 1º turno -
14/06/1978 Córdoba Paesi Bassi Paesi Bassi 5 – 1 Austria Austria Mondiali 1978 - 2º turno -
18/06/1978 Buenos Aires Italia Italia 1 – 0 Austria Austria Mondiali 1978 - 2º turno -
21/06/1978 Córdoba Austria Austria 3 – 2 Germania Germania Mondiali 1978 - 2º turno 2
30/08/1978 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 2 Austria Austria Qual. Euro 1980 1
20/09/1978 Vienna Austria Austria 3 – 2 Scozia Scozia Qual. Euro 1980 -
15/11/1978 Vienna Austria Austria 1 – 2 Portogallo Portogallo Qual. Euro 1980 -
28/03/1979 Bruxelles Belgio Belgio 1 – 1 Austria Austria Qual. Euro 1980 1
2/05/1979 Vienna Austria Austria 0 – 0 Belgio Belgio Qual. Euro 1980 -
29/08/1979 Vienna Austria Austria 4 – 0 Norvegia Norvegia Qual. Euro 1980 1
17/10/1979 Vienna Austria Austria 1 – 1 Scozia Scozia Qual. Euro 1980 1
21/11/1979 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 2 Austria Austria Qual. Euro 1980 -
21/05/1980 Vienna Austria Austria 1 – 5 Argentina Argentina Amichevole -
4/06/1980 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 1 Austria Austria Amichevole -
24/09/1980 Helsinki Finlandia Finlandia 0 – 2 Austria Austria Qual. Mondiali 1982 -
8/10/1980 Vienna Austria Austria 3 – 1 Irlanda Irlanda Amichevole -
15/11/1980 Vienna Austria Austria 5 – 0 Albania Albania Amichevole 1
29/04/1981 Hannover Germania Germania 2 – 0 Austria Austria Qual. Mondiali 1982 -
28/05/2981 Vienna Austria Austria 2 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 1982 1
17/06/1981 Vienna Austria Austria 5 – 1 Finlandia Finlandia Qual. Mondiali 1982 1
23/09/1981 Vienna Austria Austria 0 – 0 Spagna Spagna Amichevole -
14/10/1981 Vienna Austria Austria 1 – 3 Germania Germania Qual. Mondiali 1982 -
11/11/1981 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 0 Austria Austria Qual. Mondiali 1982 -
24/03/1982 Kiev Ucraina Ucraina 2 – 3 Austria Austria Amichevole 1
28/04/1982 Vienna Austria Austria 2 – 1 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Amichevole -
17/06/1982 Oviedo Cile Cile 0 – 1 Austria Austria Mondiali 1982 - 1º turno -
21/06/1982 Oviedo Algeria Algeria 0 – 2 Austria Austria Mondiali 1982 - 1º turno 1
25/06/1982 Gijón Germania Germania 1 – 0 Austria Austria Mondiali 1982 - 1º turno -
28/06/1982 Madrid Austria Austria 0 – 1 Francia Francia Mondiali 1982 - 2º turno -
27/04/1983 Vienna Austria Austria 0 – 0 Germania Germania Qual. Euro 1984 -
17/05/1983 Vienna Austria Austria 2 – 2 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole -
21/09/1983 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 3 – 1 Austria Austria Qual. Euro 1984 -
17/04/1985 Vienna Austria Austria 0 – 3 Ungheria Ungheria Qual. Mondiali 1986 -
Totale Presenze 69 Reti 34

Record[modifica | modifica wikitesto]

  • Con 320 gol è al secondo posto per numero di gol realizzati nel campionato austriaco dietro a Robert Dienst[1].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Squadra[modifica | modifica wikitesto]

Rapid Vienna: 1981-1982, 1982-1983
Rapid Vienna: 1975-1976, 1982-1983, 1983-1984, 1984-1985
Barcellona: 1980-1981
Barcellona: 1978-1979

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Capocannoniere del campionato austriaco: 4
1973-1974 (36 gol), 1976-1977 (32), 1977-1978 (41), 1982-1983 (23)
1978-1979 (29 gol)
1978 (41 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Austria - All-Time Topscorers, in rsssf.com. URL consultato il 16 marzo 2020.
  2. ^ (EN) Hans Krankl, in www.fcbarcelona.com. URL consultato il 16 marzo 2020.
  3. ^ (DE) Sport.Orf.at Archiviato il 3 luglio 2007 in Internet Archive.
  4. ^ (DE) Historisch.Apa.at Archiviato il 20 agosto 2011 in Internet Archive.
  5. ^ Abschied aus Linz, su sport.orf.at. URL consultato il 1º luglio 2010 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2009).
  6. ^ (DE) AustrianCharts.at

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN67266609 · ISNI (EN0000 0000 1050 633X · GND (DE119016877 · WorldCat Identities (ENviaf-67266609