Primera División 1970-1971 (Spagna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Primera División 1970-1971
Competizione Primera División
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 40ª
Organizzatore RFEF
Date dal 12 settembre 1970
al 18 aprile 1971
Luogo Spagna Spagna
Partecipanti 16
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Valencia
(4º titolo)
Retrocessioni Elche
Real Saragozza
Statistiche
Miglior marcatore Spagna José Eulogio Gárate
Spagna Carles Rexach (17 ex aequo)
Incontri disputati 240
Gol segnati 543 (2,26 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1969-1970 1971-1972 Right arrow.svg

La Primera División 1970-1971 è stata la 40ª edizione della massima serie del campionato spagnolo di calcio, disputato tra il 12 settembre 1970 e il 18 aprile 1971 e concluso con la vittoria del Valencia, al suo quarto titolo.

Capocannonieri del torneo sono stati José Eulogio Gárate (Atlético Madrid) e Carles Rexach (Barcellona) con 17 reti ciascuno[1].

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Ubicazione delle squadre della Primera División 1970-1971

Dopo tre lustri di egemonia al vertice di club con sede nelle due principali città di Spagna (Madrid e Barcellona), nella stagione 1970-1971 (ultima edizione della Primera División a proporre sedici squadre partecipanti ai nastri di partenza) il titolo nazionale fu vinto dal Valencia, ritornato alla vittoria dopo ventiquattro anni.

Il torneo vide inizialmente i campioni in carica dell'Atlético Madrid e il Siviglia contendersi la vetta. Al Siviglia si sostituì subito il Barcellona, che si alternò con i colchoneros alla guida della classifica concludendo il girone di andata al primo posto. Subito dopo il giro di boa si fece avanti nella lotta al vertice il Valencia: gli Xotos completarono la loro rimonta alla diciannovesima giornata, quando presero il comando solitario della classifica dando battaglia al Barcellona e all'Atlético Madrid. Avversari più validi si dimostreranno i blaugrana, che raggiunsero la capolista in due occasioni, tra cui nell'ultima giornata. L'aggancio si rivelò tuttavia inutile in quanto il Valencia fu premiato con il titolo in ragione del maggior numero di punti ottenuti negli scontri diretti (1-1 e 2-0).

Il campionato fu inoltre caratterizzato da una innovazione, ovvero l'introduzione della zona UEFA, settore della classifica a ridosso del primo posto in cui le squadre ivi classificatesi avrebbero ottenuto la qualificazione in Coppa UEFA, la nuova competizione istituita dalla UEFA in sostituzione della Coppa delle Fiere. In virtù dei successi in campo internazionale, la Primera División fu classificata come torneo di prima fascia ottenendo il massimo del numero di posizioni (4)[2], occupate dall'Atlético Madrid, dal Real Madrid, dall'Athletic Bilbao e dal Celta Vigo (beneficiario del posto lasciato libero dal Barcellona, qualificato in Coppa delle Coppe come vincitore della Coppa del Generalissimo. A fondo classifica, il numero delle squadre retrocesse fu ridotto a due a causa dell'allargamento del campionato a 18 squadre: i verdetti si erano già decisi con un turno di anticipo, con l'Elche ad accompagnare nella discesa in Segunda División un Real Saragozza da tempo condannato.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Athletic Bilbao dettagli Bilbao Stadio San Mamés 2° posto in Primera División
Atlético Madrid dettagli Madrid Stadio Manzanarre 1° posto in Primera División
Barcellona dettagli Barcellona Nou Camp 4° posto in Primera División
Celta Vigo dettagli Vigo Stadio Balaídos 10° posto in Primera División
Elche dettagli Elche Altabix 11° posto in Primera División
Español dettagli Barcellona Stadio di Sarriá 3° posto in Segunda División, promosso
Granada dettagli Granada Stadio Los Cármenes 12° posto in Primera División
Las Palmas dettagli Las Palmas de Gran Canaria Stadio Insular 9° posto in Primera División
Malaga dettagli Malaga Stadio La Rosaleda 2° posto in Segunda División, promosso
Sporting Gijón dettagli Gijón Stadio El Molinón 1° posto in Segunda División, promosso
Real Madrid dettagli Madrid Stadio Santiago Bernabéu 5° posto in Primera División
Real Sociedad dettagli San Sebastián Stadio di Atocha 7° posto in Primera División
Real Saragozza dettagli Saragozza La Romareda 8° posto in Primera División
Sabadell dettagli Sabadell Nova Creu Alta 13° posto in Primera División
Siviglia dettagli Siviglia Stadio Ramón Sánchez Pizjuán 3° posto in Primera División
Valencia dettagli Valencia Stadio Luis Casanova 6° posto in Primera División

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Calciatore più presente Cannoniere
Athletic Bilbao Inghilterra Ronnie Allen
Atlético Madrid Francia Marcel Domingo
Barcellona Inghilterra Vic Buckingham
Celta Vigo Spagna Juan Arza
Elche Spagna Salvador Artigas (1ª-9ª)
Brasile Otto Bumbel (10ª-23ª)
Spagna José Díez (24ª-29ª)
Spagna José Llopis (30ª)
Español Cecoslovacchia Ferdinand Daučík
Granada Spagna José Iglesias
Las Palmas Spagna Rosendo Hernández (1ª-7ª)
Argentina José Héctor Rial (8ª-30ª)
Malaga Spagna José María Martín
Real Madrid Spagna Miguel Muñoz
Real Saragozza Ungheria Jenő Kalmár (1ª-7ª)
Spagna Domènec Balmanya (8ª-18ª)
Spagna José Luis García Traid (18ª-30ª)
Real Sociedad Spagna Ángel Segurola
Sporting Gijón Spagna Luis Cid Pérez
Sabadell Spagna Bernardino Pérez
Siviglia Austria Max Merkel
Valencia Argentina Alfredo Di Stéfano

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Liga trophy (adjusted).png 1. Valencia 43 30 18 7 5 41 19 +22
[3] 2. Barcellona 43 30 19 5 6 50 22 +28
3. Atlético Madrid 42 30 17 8 5 51 20 +31
4. Real Madrid 41 30 17 7 6 46 24 +22
5. Athletic Bilbao 35 30 14 7 9 40 31 +9
6. Celta Vigo 35 30 15 5 10 37 32 +5
7. Siviglia 32 30 13 6 11 34 42 -8
8. Real Sociedad 29 30 10 9 11 23 27 -4
9. Malaga 28 30 8 12 10 27 32 -5
10. Granada 28 30 10 8 12 33 34 -1
11. Español 25 30 8 9 13 18 25 -7
12. Sporting Gijón 25 30 10 5 15 35 44 -9
13. Sabadell 21 30 8 5 17 28 49 -21
14. Las Palmas 20 30 5 10 15 33 42 -9
1downarrow red.svg 15. Elche 18 30 4 10 16 25 46 -21
1downarrow red.svg 16. Real Saragozza 15 30 3 9 18 22 54 -32

Legenda:

      Campione di Spagna e qualificata in Coppa dei Campioni 1971-1972
      Qualificata in Coppa delle Coppe 1971-1972
      Qualificate in Coppa UEFA 1971-1972
      Retrocesse in Segunda División 1971-1972

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti.
  • Differenza reti negli scontri diretti.
  • Differenza reti generale.
  • Reti realizzate in generale.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Valencia Club de Fútbol 1970-1971.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (16ª)
12 set. 1-1 Athletic Bilbao-Barcellona 1-0 3 gen.
2-0 Real Madrid-Valencia 0-1
1-1 Elche-Granada 1-3
0-0 Sabadell-Real Sociedad 0-2
0-0 Las Palmas-Atlético Madrid 1-2
1-1 Celta Vigo-Sporting Gijón 0-4
0-1 Español-Siviglia 0-2
0-0 Real Saragozza-Malaga 0-1
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (17ª)
20 set. 5-1 Valencia-Las Palmas 0-0 10 gen.
5-2 Barcellona-Real Saragozza 2-1
0-0 Granada-Español 0-1
2-0 Real Sociedad-Elche 2-1
2-0 Atlético Madrid-Athletic Bilbao 0-1
3-2 Sporting Gijón-Sabadell 1-2
2-1 Malaga-Celta Vigo 0-0
3-1 Siviglia-Real Madrid 0-4


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (18ª)
26 set. 5-2 Sabadell-Malaga 0-1 17 gen.
0-1 Valencia-Siviglia 2-2
5-0 Elche-Sporting Gijón 1-3
3-2 Real Madrid-Granada 0-2
1-1 Celta Vigo-Barcellona 1-2
0-0 Real Sociedad-Español 1-0
1-1 Las Palmas-Athletic Bilbao 0-1
0-1 Real Saragozza-Atlético Madrid 0-3
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (19ª)
4 ott. 3-0 Athletic Bilbao-Real Saragozza 2-1 24 gen.
4-1 Barcellona-Sabadell 1-2
2-2 Granada-Valencia 1-2
1-0 Malaga-Elche 1-1
3-1 Atlético Madrid-Celta Vigo 2-3
0-1 Sporting Gijón-Español 0-2
0-0 Las Palmas-Siviglia 1-3
0-0 Real Sociedad-Real Madrid 0-1


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (20ª)
11 ott. 2-1 Celta Vigo-Athletic Bilbao 0-2 31 gen.
1-1 Español-Malaga 0-0
0-2 Sabadell-Atlético Madrid 1-4
0-1 Elche-Barcellona 0-0
1-3 Real Madrid-Sporting Gijón 1-0
1-0 Siviglia-Granada 0-0
0-0 Valencia-Real Sociedad 0-0
1-1 Real Saragozza-Las Palmas 0-4
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (21ª)
17 ott. 1-0 Athletic Bilbao-Sabadell 0-1 7 feb.
3-0 Barcellona-Español 1-0
1-0 Granada-Las Palmas 0-2
1-0 Real Sociedad-Siviglia 0-1
3-1 Atlético Madrid-Elche 4-0
0-1 Sporting Gijón-Valencia 0-1
0-2 Malaga-Real Madrid 2-2
0-0 Real Saragozza-Celta Vigo 0-2


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (22ª)
25 ott. 1-1 Elche-Athletic Bilbao 0-2 14 feb.
2-0 Granada-Real Sociedad 1-1
0-1 Real Madrid-Barcellona 1-0
1-1 Español-Atlético Madrid 0-3
1-1 Siviglia-Sporting Gijón 0-4
1-2 Las Palmas-Celta Vigo 0-1
2-1 Sabadell-Real Saragozza 1-3
1-0 Valencia-Malaga 1-0
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (23ª)
31 ott. 0-2 Barcellona-Valencia 1-1 28 feb.
2-2 Atlético Madrid-Real Madrid 0-1
3-2 Sporting Gijón-Granada 0-3
1-1 Malaga-Siviglia 0-1
2-0 Athletic Bilbao-Español 0-1
1-0 Celta Vigo-Sabadell 2-3
4-2 Las Palmas-Real Sociedad 0-1
1-1 Real Saragozza-Elche 1-2


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (24ª)
15 nov. 0-0 Sabadell-Las Palmas 0-5 6 mar.
3-1 Real Sociedad-Sporting Gijón 0-2
1-2 Real Madrid-Athletic Bilbao 1-0
0-0 Español-Real Saragozza 2-2
1-1 Elche-Celta Vigo 0-3
1-0 Valencia-Atlético Madrid 0-3
0-1 Siviglia-Barcellona 2-5
1-1 Granada-Malaga 0-1
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (25ª)
22 nov. 0-0 Athletic Bilbao-Valencia 0-4 14 mar.
1-0 Barcellona-Granada 2-0
1-2 Las Palmas-Sporting Gijón 0-2
1-0 Sabadell-Elche 0-0
4-1 Atlético Madrid-Siviglia 1-1
1-0 Celta Vigo-Español 1-0
0-0 Malaga-Real Sociedad 2-1
0-5 Real Saragozza-Real Madrid 1-2


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (26ª)
29 nov. 3-1 Español-Sabadell 0-5 21 mar.
3-2 Siviglia-Athletic Bilbao 0-1
1-0 Real Sociedad-Barcellona 0-4
0-0 Granada-Atlético Madrid 0-3
4-0 Real Madrid-Celta Vigo 0-2
2-0 Valencia-Real Saragozza 2-0
3-0 Sporting Gijón-Malaga 0-3
2-2 Las Palmas-Elche 0-2
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (27ª)
6 dic. 3-0 Athletic Bilbao-Granada 2-2 28 mar.
2-0 Barcellona-Sporting Gijón 2-0
1-1 Elche-Español 0-2
1-1 Sabadell-Real Madrid 1-3
1-0 Celta Vigo-Valencia 1-2
1-1 Malaga-Las Palmas 2-1
4-1 Real Saragozza-Siviglia 2-4
1-0 Atlético Madrid-Real Sociedad 1-0


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (28ª)
13 dic. 2-1 Español-Las Palmas 0-0 4 apr.
3-0 Granada-Real Saragozza 0-0
2-1 Real Sociedad-Athletic Bilbao 1-1
2-1 Siviglia-Celta Vigo 0-2
1-1 Sporting Gijón-Atlético Madrid 0-2
0-1 Malaga-Barcellona 0-1
2-1 Valencia-Sabadell 0-2
1-1 Real Madrid-Elche 1-0
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (29ª)
20 dic. 3-0 Athletic Bilbao-Sporting Gijón 1-3 10 apr.
2-0 Celta Vigo-Granada 0-1
0-1 Español-Real Madrid 0-1
2-1 Sabadell-Siviglia 0-1
2-1 Atlético Madrid-Malaga 0-0
1-3 Elche-Valencia 0-3
3-2 Las Palmas-Barcellona 0-2
1-0 Real Sargozza-Real Sociedad 0-2


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (30ª)
27 dic. 2-0 Barcellona-Atlético Madrid 1-1 18 apr.
2-1 Granada-Sabadell 1-0
1-3 Real Sociedad-Celta Vigo 0-0
2-1 Siviglia-Elche 0-1
1-1 Sporting Gijón-Real Saragozza 0-0
3-3 Malaga-Athletic Bilbao 1-2
4-2 Real Madrid-Las Palmas 0-0
2-1 Valencia-Español 0-1

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————————————
SivigliaAtMAtMBarcellonaBarAtMBarBarValenciaValencia
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª
Athletic Bilbao 1 1 2 4 4 6 7 9 11 12 12 14 14 16 17 19 21 23 25 27 27 29 29 29 29 31 32 33 33 35
Atlético Madrid 1 3 5 7 9 11 12 13 13 15 16 18 19 21 21 23 23 25 25 27 29 31 31 33 34 36 38 40 41 42
Barcellona 1 3 4 6 8 10 12 12 14 16 16 18 20 20 22 22 24 26 26 27 29 29 30 32 34 36 38 40 42 43
Celta Vigo 2 2 3 3 5 6 8 10 11 13 13 15 15 17 19 19 20 20 22 22 24 26 26 28 30 32 32 34 34 35
Elche 1 1 3 3 3 3 4 5 6 6 7 8 9 9 9 9 9 9 10 11 11 11 13 13 14 16 16 16 16 18
Español 0 0 1 3 4 4 5 5 6 6 8 9 11 11 11 11 13 13 15 16 16 16 18 19 19 20 22 23 23 25
Granada 1 3 3 4 4 6 8 8 9 9 10 10 12 12 14 16 16 18 18 19 19 20 22 22 22 22 23 24 26 28
Las Palmas 1 1 2 3 4 4 4 6 7 7 8 9 9 11 11 11 12 12 12 14 16 16 16 18 18 18 18 19 19 20
Malaga 1 3 3 5 6 6 6 7 8 9 9 10 11 12 13 15 16 18 19 20 21 21 21 23 25 27 29 29 30 30
Real Madrid 2 2 4 5 6 8 8 9 9 11 13 14 15 17 19 19 21 21 23 25 26 28 30 32 34 34 36 38 40 41
Real Saragozza 1 1 1 1 2 3 3 4 5 5 5 7 7 9 10 10 10 10 10 10 10 12 12 13 13 13 13 14 14 15
Real Sociedad 1 3 4 5 6 8 8 8 10 11 13 13 15 15 15 17 19 21 21 22 22 23 25 25 25 25 25 26 28 29
Sabadell 1 1 3 3 3 3 5 5 6 8 8 9 9 11 11 11 13 13 15 15 17 17 19 19 20 21 21 21 21 21
Siviglia 2 4 6 7 9 9 10 11 11 11 13 13 15 15 17 19 19 20 22 23 25 25 27 27 28 28 30 30 32 32
Sporting Gijón 0 2 2 2 3 3 4 6 6 8 10 10 11 11 12 14 14 16 16 16 16 18 18 20 22 22 22 22 24 25
Valencia 0 2 2 3 4 6 8 10 12 13 15 15 17 19 21 23 24 25 27 28 30 32 33 33 35 37 39 41 43 43

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: Barcellona (19)
  • Minor numero di sconfitte: Valencia e Atlético Madrid (5)
  • Migliore attacco: Atlético Madrid (51 reti segnate)
  • Miglior difesa: Valencia (19 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Atlético Madrid (+31)
  • Maggior numero di pareggi: Malaga (12)
  • Minor numero di pareggi: Barcellona, Celta, Sporting Gijón e Sabadell (5)
  • Maggior numero di sconfitte: Real Saragozza (18)
  • Minor numero di vittorie: Real Saragozza (3)
  • Peggior attacco: Español (18 reti segnate)
  • Peggior difesa: Real Saragozza (54 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Real Saragozza (-32)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
17 Spagna José Eulogio Gárate Atlético Madrid
17 Spagna Carles Rexach Barcellona
13 Spagna Pirri Real Madrid
13 Paraguay Bernardo Acosta Siviglia
13 Spagna Quini Betis
12 Spagna Javier Irureta Atlético Madrid
10 Spagna Fidel Uriarte Athletic Bilbao
9 Spagna Rafael De Diego Sabadell
9 Spagna José María Lasa Granada

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Martínez Calatrava. Del Campeonato de Europa al Mundial de España (1964-1982). Fundación Zerumuga. ISBN 978-84-611-0295-2.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]