Primera División 1974-1975 (Spagna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Primera División 1974-1975
Competizione Primera División (Spagna)
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 44ª
Date dal 7 settembre 1974
al 25 maggio 1975
Luogo Spagna Spagna
Partecipanti 18
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Real Madrid
(16º titolo)
Retrocessioni Malaga
Celta Vigo
Real Murcia
Statistiche
Miglior marcatore Spagna Carlos Ruiz Herrero (19)
Incontri disputati 306
Gol segnati 745 (2,43 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1973-74 1975-76 Right arrow.svg

La Primera División 1974-1975 è stata la 44ª edizione della massima serie del campionato spagnolo di calcio, disputato tra il 7 settembre 1974 e il 25 maggio 1975 e concluso con la vittoria del Real Madrid, al suo sedicesimo titolo.

Capocannoniere del torneo è stato Carlos Ruiz Herrero (Athletic Bilbao) con 19 reti[1].

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Ubicazione delle squadre della Primera División 1974-1975

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Notevole fu l'arrivo di giocatori stranieri, i cui nomi più importanti furono Johan Neeskens (acquistato dal Barcellona campione uscente)[2], Paul Breitner (prelevato da un Real Madrid che, per rimediare agli scarsi risultati della stagioni precedenti, affidò la panchina allo jugoslavo Miljan Miljanić)[3], Sanny Åslund (Español)[4], Ladislao Mazurkiewicz (Granada)[5] e Dick van Dijk (Real Murcia)[6]. La Real Sociedad promosse dalla propria cantera alcuni giocatori che costituiranno l'ossatura della squadra negli anni a venire (Arconada e Zamora)[7], l'Hércules rinnovò radicalmente la propria rosa[8] mentre l'Atlético Madrid rinnovò alcuni settori di gioco[9].

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il torneo vide il prepotente ritorno al vertice del Real Madrid: si trattò infatti di un campionato interamente dominato dalle merengues che destò invece interesse per la notevole bagarre nelle posizioni immediatamente successive. Già dopo sei giornate, prevalendo per 5-0 nel big-match contro l'Español[10], i madridisti andarono in fuga: a tentare di ostacolare la capolista furono le due squadre di Barcellona. Dopo il 5 gennaio, giorno della vittoria per 1-0 nello scontro diretto casalingo con i blaugrana[11], il Real Madrid prese gradualmente il largo: la contestuale crisi di risultati dell'Espanyol rese il girone di ritorno una marcia di avvicinamento al titolo per le merengues. Grazie agli ampi distacchi guadagnati, il Real Madrid non dovette infatti disputare partite decisive ed ottenne, matematicamente, il titolo con cinque gare di anticipo, il 27 aprile, grazie ad un pareggio esterno contro la Real Sociedad.

Alle spalle della capolista si era nel frattempo venuta a formare una situazione di classifica molto equilibrata che vide numerose squadre (tra cui i campioni uscenti del Barcellona e i campioni del mondo dell'Atlético Madrid) coinvolte sia nella lotta per non retrocedere, sia nella bagarre per un posto in zona UEFA. In questo contesto Barcellona e Real Sociedad risulteranno matematicamente salve tra la terz'ultima e la penultima giornata assicurandosi, all'ultimo turno, l'accesso alla terza competizione europea assieme ad un Real Saragozza già qualificato con una gara di anticipo. L'ultima giornata vide in programma uno scontro diretto per la salvezza tra Las Palmas e Celta Vigo: prevalendo per 3-1[12] gli isolani condanneranno i galiziani alla discesa in Segunda División, assieme a un Real Murcia da tempo fuori dai giochi e a un Malaga tradito dai risultati negativi negli scontri diretti con le avversarie.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Stagione Città Stadio Stagione precedente
Athletic Bilbao dettagli Bilbao Stadio San Mamés 5º posto in Primera División
Atlético Madrid dettagli Madrid Stadio Manzanares 2º posto in Primera División
Barcellona dettagli Barcellona Nou Camp 1º posto in Primera División
Betis dettagli Siviglia Stadio Benito Villamarín 1º posto in Segunda División, promosso
Celta Vigo dettagli Vigo Stadio Balaídos 12º posto in Primera División
Elche dettagli Elche Campo de Altabix 14º posto in Primera División
Español dettagli Barcellona Stadio di Sarriá 9º posto in Primera División
Granada dettagli Granada Stadio Los Cármenes 6º posto in Primera División
Hércules dettagli Alicante Stadio José Rico Pérez 2º posto in Segunda División, promosso
Las Palmas dettagli Las Palmas de Gran Canaria Stadio Insular 11º posto in Primera División
Malaga dettagli Malaga Stadio La Rosaleda 7º posto in Primera División
Real Madrid dettagli Madrid Stadio Santiago Bernabéu 8º posto in Primera División
Real Murcia dettagli Murcia Stadio de La Condomina 5º posto in Primera División
Real Saragozza dettagli Saragozza Stadio de La Romareda 3º posto in Primera División
Real Sociedad dettagli San Sebastián Stadio di Atocha 15º posto in Primera División
Salamanca dettagli Salamanca Stadio Helmántico 3º posto in Segunda División, promosso
Sporting Gijón dettagli Gijón Stadio El Molinón 13º posto in Primera División
Valencia dettagli Valencia Stadio Luis Casanova 10º posto in Primera División

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Calciatore più presente Cannoniere
Athletic Bilbao Spagna Rafael Iriondo
Atlético Madrid Argentina Juan Carlos Lorenzo (1ª-9ª)
Spagna Luis Aragonés (10ª-38ª)
Barcellona Paesi Bassi Rinus Michels
Betis Ungheria Ferenc Szusza
Celta Vigo Spagna Mariano Moreno
Elche Argentina Néstor Rossi
Español UruguaySpagna José Santamaría
Granada Spagna José Iglesias
Hércules Spagna Arsenio Iglesias
Las Palmas Francia Pierre Sinibaldi
Malaga Francia Marcel Domingo
Real Madrid Jugoslavia Miljan Miljanić
Real Murcia Argentina Felipe Mesones (1ª-10ª)
Ungheria Ferenc Puskás (11ª-30ª)
Spagna José Víctor Rodríguez (31ª-34ª)
Real Saragozza Spagna Carriega
Real Sociedad Spagna Andoni Elizondo
Salamanca Spagna José Luis García Traid
Sporting Gijón Spagna Bernardino Pérez
Valencia Jugoslavia Milovan Ćirić (1ª-27ª)
Jugoslavia Dragoljub Milosević (28ª-38ª)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Liga trophy (adjusted).png 1. Real Madrid 50 34 20 10 4 66 34 +32
2. Real Saragozza 38 34 15 8 11 58 47 +11
3. Barcellona 37 34 15 7 12 57 36 +21
4. Real Sociedad 36 34 12 12 10 37 32 +5
5. Hércules 36 34 11 14 9 37 36 +1
[13] 6. Atlético Madrid 35 34 11 13 10 46 34 +12
7. Salamanca 35 34 10 15 9 33 29 +4
8. Elche 34 34 13 8 13 35 44 -9
9. Betis 34 34 14 6 14 35 41 -6
10. Athletic Bilbao 33 34 13 7 14 40 42 -2
11. Español 33 34 14 5 15 38 47 -9
12. Valencia 32 34 12 8 14 53 48 +5
13. Las Palmas 32 34 12 8 14 41 39 +2
14. Sporting Gijón 32 34 11 10 13 40 40 0
15. Granada 31 34 10 11 13 35 47 -12
1downarrow red.svg 16. Malaga 31 34 13 5 16 33 42 -9
1downarrow red.svg 17. Celta Vigo 30 34 10 10 14 30 41 -11
1downarrow red.svg 18. Real Murcia 23 34 7 9 18 31 66 -35

Legenda:

      Campione di Spagna e qualificata in Coppa dei Campioni 1975-1976
      Qualificata in Coppa delle Coppe 1975-1976
      Qualificate in Coppa UEFA 1975-1976
      Retrocesse in Segunda División 1975-1976

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti.
  • Differenza reti negli scontri diretti.
  • Differenza reti generale.
  • Reti realizzate in generale.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Real Madrid Club de Fútbol 1974-1975.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ath Atm Bar Bet Cel Elc Esp Gra Her LPa Mlg Rma RMu RSa RDo SGi Sal Val
Athletic Bilbao –––– 3-0 1-0 0-1 3-0 3-0 1-0 1-0 2-2 2-1 3-1 1-0 2-0 4-0 2-1 1-4 0-0 1-1
Atlético Madrid 2-0 –––– 3-3 4-1 0-0 3-0 2-0 0-0 2-0 4-0 2-1 1-1 1-0 4-0 1-0 2-2 0-0 5-2
Barcellona 4-0 1-0 –––– 3-0 4-0 0-0 4-1 2-1 0-0 3-2 5-0 0-0 3-1 2-2 2-0 1-1 3-1 5-2
Betis 2-1 2-1 1-0 –––– 1-0 1-1 0-0 1-1 3-0 1-0 1-0 1-3 1-0 1-0 3-0 2-0 1-1 2-0
Celta Vigo 1-0 0-0 1-0 1-1 –––– 1-2 2-0 3-0 0-1 1-0 2-0 3-3 1-1 2-0 1-0 2-0 2-0 1-1
Elche 1-0 1-0 1-0 2-0 2-0 –––– 2-4 2-1 0-1 1-1 2-1 1-0 3-0 1-1 3-0 1-0 0-1 2-1
Español 4-3 1-0 5-2 1-0 2-0 2-1 –––– 1-0 2-1 1-0 1-2 0-2 2-1 2-1 0-1 0-0 1-0 5-3
Granada 1-1 0-0 1-2 2-0 1-0 5-0 0-0 –––– 1-1 1-1 1-0 3-3 2-1 3-0 1-0 2-1 1-1 2-1
Hércules 0-0 3-2 0-0 2-3 0-0 1-0 2-1 0-1 –––– 3-1 1-1 1-1 2-2 0-1 1-1 2-0 2-1 2-1
Las Palmas 2-0 1-0 1-0 3-1 3-1 1-1 2-0 4-0 0-0 –––– 1-0 1-2 5-0 2-0 1-0 1-0 1-1 1-1
Malaga 2-0 0-0 3-2 1-0 3-0 1-0 2-0 1-1 0-1 1-0 –––– 1-3 3-1 1-0 2-0 3-1 1-1 1-0
Real Madrid 2-0 1-0 1-0 3-2 4-1 5-1 5-0 1-0 2-1 4-1 4-0 –––– 4-0 1-0 1-1 0-0 1-0 3-2
Real Murcia 2-4 3-1 0-2 0-0 1-0 2-0 0-0 0-0 1-1 1-1 2-0 2-2 –––– 1-5 2-2 2-1 2-1 1-5
Real Saragozza 1-0 3-1 2-1 2-1 4-2 3-3 1-0 4-1 2-2 3-1 1-0 6-1 5-0 –––– 1-1 3-1 1-1 3-1
Real Sociedad 3-0 1-1 3-2 2-0 1-1 0-0 2-0 2-0 2-2 2-0 2-0 1-1 2-0 1-0 –––– 1-1 1-1 1-0
Sporting Gijón 1-1 2-2 0-1 2-0 1-1 3-1 2-1 5-1 2-1 0-0 1-1 2-0 1-0 2-0 0-2 –––– 2-1 2-1
Salamanca 0-0 1-1 1-0 2-0 0-0 2-0 2-0 1-0 0-1 2-1 1-0 0-0 3-0 3-3 1-1 1-0 –––– 0-1
Valencia 3-0 1-1 1-0 3-1 2-0 0-0 1-1 7-1 1-0 2-1 1-2 2-0 2-0 0-0 1-0 1-2 2-2 ––––

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[14]

————————————————————————————————————————————————————————————————————
Real Madrid
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª
Athletic Bilbao 0 0 0 1 2 4 4 6 6 6 7 9 11 13 13 13 15 17 18 19 20 21 21 23 23 25 25 27 27 29 29 31 33 33
Atlético Madrid 1 1 3 3 5 5 6 7 8 9 11 12 13 15 15 16 16 17 19 19 20 20 22 22 24 25 26 26 27 29 30 32 34 35
Barcellona 0 2 4 6 7 9 10 12 12 14 14 16 16 18 18 19 19 21 21 22 22 23 23 25 25 27 27 29 31 32 34 35 35 37
Betis 0 1 2 4 5 5 7 7 9 11 13 13 15 15 17 17 19 21 21 24 24 24 25 26 26 26 28 28 30 30 32 34 34 34
Celta Vigo 0 2 3 3 3 3 4 4 6 6 8 9 10 11 13 14 16 18 19 19 21 21 22 22 24 24 26 26 28 28 28 29 30 30
Elche 0 2 3 3 5 7 7 9 11 11 12 12 14 14 16 17 17 17 17 18 18 20 21 23 24 24 26 27 29 30 32 32 34 34
Español 2 3 5 7 9 9 11 11 13 13 14 15 16 16 18 18 18 18 20 21 23 24 24 24 26 26 26 26 28 28 30 30 31 33
Granada 1 2 2 4 5 7 9 10 11 11 12 12 14 14 16 18 19 20 20 21 21 23 23 23 25 25 27 27 27 28 30 30 31 31
Hércules 1 1 1 2 3 5 7 7 8 10 10 12 12 13 13 13 15 16 17 18 19 20 21 21 23 24 26 28 29 31 33 33 34 36
Las Palmas 2 3 4 5 5 5 7 7 9 10 11 11 12 12 12 14 14 14 16 17 19 19 21 21 23 23 24 24 26 28 29 30 30 32
Malaga 2 2 2 4 4 4 4 5 5 7 7 9 9 11 11 11 11 11 13 15 16 18 19 20 20 22 24 26 26 27 27 29 29 31
Real Madrid 2 4 5 7 9 11 12 14 15 17 18 19 21 21 23 25 26 28 29 31 32 34 36 38 40 42 42 44 45 45 47 48 50 50
Real Murcia 1 3 3 4 4 6 6 7 7 8 9 9 9 9 11 11 11 12 12 14 14 15 16 17 17 19 19 19 19 19 19 19 21 23
Real Saragozza 0 2 4 5 5 7 7 9 9 11 12 14 14 15 17 18 20 22 23 24 25 27 27 29 29 31 31 32 34 36 36 36 38 38
Real Sociedad 2 2 4 4 5 5 7 7 8 9 10 11 12 13 15 17 19 19 20 20 22 24 26 26 27 28 30 31 32 32 34 34 34 36
Salamanca 2 2 3 4 5 5 7 7 7 7 8 9 10 12 12 14 15 17 19 19 20 21 23 24 26 27 27 28 29 31 31 32 33 35
Sporting Gijón 2 4 4 4 5 7 7 9 10 11 12 13 13 15 15 17 18 18 19 20 21 21 21 23 23 24 24 26 26 28 28 30 30 32
Valencia 0 0 2 2 4 4 4 6 8 9 10 11 12 14 14 15 17 17 18 19 21 21 23 25 25 26 26 27 27 29 29 31 31 32

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[14]

  • Maggior numero di vittorie: Real Madrid (20)
  • Minor numero di sconfittee: Real Madrid (4)
  • Miglior attacco: Real Madrid (66)
  • Miglior difesa: Salamanca (29)
  • Miglior differenza reti: Real Madrid (+32)
  • Maggior numero di pareggi: Salamanca (15)
  • Minor numero di pareggi: Español e Malaga (5)
  • Maggior numero di sconfitte: Real Murcia (18)
  • Minor numero di vittorie: Real Murcia (7)
  • Peggior attacco: Celta Vigo (30)
  • Peggior difesa: Real Murcia (66)
  • Peggior differenza reti: Real Murcia (-35)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[14]

Gol Giocatore Squadra
19 Spagna Carlos Ruiz Herrero Athletic Bilbao
17 Spagna José Eulogio Gárate Atlético Madrid
17 Spagna Santillana Real Madrid
15 Argentina Juan Roberto Martínez Real Madrid
15 Paraguay Saturnino Arrúa Real Saragozza
14 Argentina Juan Antonio Gómez Elche
13 Spagna José Antonio Barrios Hercules
12 Spagna Quini Sporting Gijón
12 Paraguay Carlos Martínez Diarte Real Saragozza
11 Spagna Daniel Solsona Español
11 Spagna José Claramunt Valencia
11 Mali Salif Keïta Valencia
10 Spagna Manuel Clarés Barcellona
10 Argentina Raúl Osvaldo Castronovo Malaga
10 Spagna José Pablo García Real Saragozza

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio