José Luis García Traid

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
José Luis García Traid
Nazionalità Spagna Spagna
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Carriera
Squadre di club1
?-? Real Saragozza ? (?)
?-? Celta Vigo ? (?)
?-? UD Amistad ? (?)
1955-1956 Real Saragozza ? (?)
1956-1957 Levante ? (?)
1957-1962 Real Saragozza 93 (6)
Carriera da allenatore
1969-1970Huesca
1970-1971 Real Saragozza
1974-1978 Salamanca
1979-1980 Burgos
1980-1982 Atlético Madrid
1982-1984 Real Valladolid
1984-1985 Salamanca
1985-1986 Celta Vigo
1986-1987 Hércules
1988-1989 Salamanca
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

José Luis García Traid (Saragozza, 6 aprile 1936Saragozza, 11 gennaio 1990) è stato un calciatore e allenatore di calcio spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

José Luis García Traid era il figlio di Luis García Garraballe, ex calciatore dell'Iberia SC.

Morì l'11 gennaio 1990, all'età di 54 anni, per le complicazioni di un semplice intervento di chirurgia estetica e lasciò quattro figli.[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò a giocare nel Real Saragozza, che lo cedette in prestito al Celta Vigo che giocava in Tercera División e all'Amistad. Nel 1955 tornò al Saragozza e il 15 novembre fece il suo esordio in Segunda División contro il Círculo Popular de La Felguera e segnò due gol.

In seguito venne prestato al Levante UD dove giocò un'ottima stagione, al termine della quale tornò al Saragozza. Esordì in Primera División nella stagione 1957-1958 e diventò presto titolare.

Fu costretto a ritirarsi a 25 anni a causa di un infortunio causatogli da Amancio Amaro del Deportivo de La Coruña. Per guarire fu operato a Saragozza, Madrid e poi Lione.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1970-1971,a 34 anni, diventò l'allenatore del Saragozza alla diciannovesima giornata, dopo che erano già stati esonerati José María Martín Rodríguez e Domènec Balmanya. La squadra arrivò ultima e retrocesse in Segunda División.

Tornò ad allenare nella stagione 1974-1975 questa volta al Salamanca. Guidò la squadra della La Castiglia e León per quattro stagioni sempre nella massima serie, fino al termine della stagione 1977-1978 quando passò al Burgos.

Dal 1980 al 1982 allenò l'Atlético Madrid, poi il Valladolid, il Salamanca, il Celta, l'Hercules e di nuovo il Salamanca, l'ultima squadra che allenò prima di morire.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Valladolid: 1984

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]