Coppa delle Fiere 1970-1971

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa delle Fiere 1970-1971
Inter-Cities Fairs Cup 1970-1971
Competizione Coppa delle Fiere
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 13ª
Organizzatore Comitato privato
Date 1970 – 3 giugno 1971
Formula Eliminazione diretta A/R
Risultati
Vincitore Leeds Utd
(2º titolo)
Secondo Juventus
Semi-finalisti Colonia
Liverpool
Coppa delle Fiere 1970-71, Juventus-Leeds, Bremner e Salvadore.jpg
I capitani di Leeds Utd e Juventus, Bremner e Salvadore, si salutano nella finale di andata a Torino, davanti all'arbitro olandese van Ravens.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1969-1970

La Coppa delle Fiere 1970-1971 fu la tredicesima e ultima edizione dell'omonima competizione calcistica. Venne vinta dal Leeds Utd, che sconfisse la Juventus nel computo della doppia finale.[1]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Fu l'unica volta nella storia della competizione in cui la vittoria nella doppia finale, che arrise al Leeds Utd, venne assegnata in base alla regola dei gol fuori casa; la Juventus finalista, infatti, concluse il torneo senza subire alcuna sconfitta.[1] La stessa finale ebbe un epilogo in tre atti, dato che la partita di andata a Torino, inizialmente in programma per il 26 maggio 1971, venne sospesa per impraticabilità del campo[2] e rigiocata due giorni dopo.[3]

A partire dalla successiva stagione agonistica, la Coppa delle Fiere venne abolita e sostituita nel calendario internazionale dalla nuova Coppa UEFA;[4] quest'ultima, pur se ricalcava in gran parte la formula della precedente manifestazione, sarebbe stata adesso organizzata direttamente dalla confederazione calcistica europea, godendo quindi di quel riconoscimento "ufficiale" che mancava alla Coppa delle Fiere.[5]

[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'istituzione del nuovo torneo, il 22 settembre 1971 si disputò una finale volta a chiudere l'epopea della Coppa delle Fiere, nonché all'attribuzione definitiva del trofeo originale. Per assegnare in via risolutiva la coppa, l'UEFA decise che si sarebbero dovute affrontare il Barcellona e il Leeds Utd, rispettivamente i vincitori della prima e dell'ultima edizione della Coppa delle Fiere; gli spagnoli vantavano tre successi (1955-1958, 1958-1960 e 1965-1966) e un'altra finale raggiunta (1961-1962), mentre da par loro gl'inglesi annoveravano due trionfi (1967-1968 e 1970-1971), una finale (1966-1967) e una semifinale (1965-1966).

L'incontro, giocato il 22 settembre 1971 in un'unica soluzione al Camp Nou di Barcellona, vide la vittoria della squadra di casa per 2-1; fu Stanley Rous, presidente della FIFA, a consegnare per l'ultima volta il trofeo.[6] Le altre squadre vincitrici della competizione, possiedono una copia della coppa (o più di una, per i club che l'hanno vinta almeno due volte), che espongono nelle loro bacheche.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Trentaduesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Ilves-Kissat Finlandia 4 - 5 Austria Sturm Graz 4 - 2 0 - 3
Lazio Italia 2 - 4 Inghilterra Arsenal 2 - 2 0 - 2
Cork Hibernians Irlanda 1 - 6 Spagna Valencia 0 - 3 1 - 3
Wiener Sport-Club Austria 0 - 5 Belgio Beveren 0 - 2 0 - 3
B 1901 Danimarca 3 - 8 Germania Ovest Hertha Berlino 2 - 4 1 - 4
Spartak Trnava Rep. Ceca 2 - 2 (4-3 dcr) Francia O. Marsiglia 2 - 0 0 - 2
Ruch Chorzów Polonia 1 - 3 Italia Fiorentina 1 - 1 0 - 2
Colonia Germania Ovest 5 - 2 Francia Paris-Sedan 5 - 1 0 - 1
Inter Italia 1 - 3 Inghilterra Newcastle Utd 1 - 1 0 - 2
Univ. Craiova Romania 2 - 4 Ungheria Pécs 2 - 1 0 - 3
GKS Katowice Polonia 2 - 4 Spagna Barcellona 0 - 1 2 - 3
Juventus Italia 11 - 0 Lussemburgo Rumelange 7 - 0 4 - 0
Barreirense Portogallo 3 - 6 Jugoslavia Dinamo Zagabria 2 - 0 1 - 6
Gent Belgio 1 - 8 Germania Ovest Amburgo 0 - 1 1 - 7
Siviglia Spagna 2 - 3 Turchia Eskişehirspor 1 - 0 1 - 3
AEK Atene Grecia 0 - 4 Paesi Bassi Twente 0 - 1 0 - 3
Hibernian Scozia 9 - 2 Svezia Malmö FF 6 - 0 3 - 2
Vitória Guimarães Portogallo 4 - 3 Francia Angoulême 3 - 0 1 - 3
Liverpool Inghilterra 2 - 1 Ungheria Ferencváros 1 - 0 1 - 1
Dinamo Bucarest Romania 5 - 1 Grecia PAOK 5 - 0 0 - 1
Bayern Monaco Germania Ovest 2 - 1 Scozia Rangers 1 - 0 1 - 1
Trakia Plovdiv Bulgaria 1 - 6 Inghilterra Coventry City 1 - 4 0 - 2
Sparta Rotterdam Paesi Bassi 15 - 0 Islanda ÍA Akraness 6 - 0 9 - 0
Coleraine Irlanda del Nord 4 - 3 Scozia Kilmarnock 1 - 1 3 - 2
Sarpsborg Norvegia 0 - 6 Inghilterra Leeds Utd 0 - 1 0 - 5
Partizan Jugoslavia 0 - 6 Germania Est Dinamo Dresda 0 - 0 0 - 6
Sparta Praga Rep. Ceca 3 - 1 Spagna Athletic Bilbao 2 - 0 1 - 1
Dundee Scozia 3 - 2 Svizzera Grasshoppers 3 - 2 0 - 0
AB Danimarca 10 - 2 Malta Sliema Wanderers 7 - 0 3 - 2
Željezničar Jugoslavia 7 - 9 Belgio Anderlecht 3 - 4 4 - 5
Losanna Svizzera 1 - 4 Portogallo Vitória Setúbal 0 - 2 1 - 2
Hajduk Spalato Jugoslavia 3 - 1 Bulgaria Slavia Sofia 3 - 0 0 - 1

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Sturm Graz Austria 1 - 2 Inghilterra Arsenal 1 - 0 0 - 2
Valencia Spagna 1 - 2 Belgio Beveren 0 - 1 1 - 1
Hertha BerlinoGermania Ovest 2 - 3 Rep. Ceca Spartak Trnava 1 - 0 1 - 3
FiorentinaItalia 1 - 3 Germania Ovest Colonia 1 - 2 0 - 1
Newcastle Utd Inghilterra 2 - 2 (3-5 dcr) Ungheria Pécs 2 - 0 0 - 2
Barcellona Spagna 2 - 4 Italia Juventus 1 - 2 1 - 2
Dinamo Zagabria Jugoslavia 4 - 1 Germania OvestAmburgo 4 - 0 0 - 1
Eskişehirspor Turchia 4 - 8 Paesi Bassi Twente 3 - 2 1 - 6
Hibernian Scozia 3 - 2 Portogallo Vitória Guimarães 2 - 0 1 - 2
Liverpool Inghilterra 4 - 1 Romania Dinamo Bucarest 3 - 0 1 - 1
Bayern Monaco Germania Ovest 7 - 3 Inghilterra Coventry City 6 - 1 1 - 2
Sparta Rotterdam Paesi Bassi 4 - 1 Irlanda del Nord Coleraine 2 - 0 2 - 1
Leeds Utd Inghilterra 2 - 2 (gfc) Germania Est Dinamo Dresda 1 - 0 1 - 2
Sparta Praga Rep. Ceca 3 - 2 Scozia Dundee 3 - 1 0 - 1
AB Danimarca 1 - 7 Belgio Anderlecht 1 - 3 0 - 4
Vitória Setúbal Portogallo 3 - 2 Jugoslavia Hajduk Spalato 2 - 0 1 - 2

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Arsenal Inghilterra 4 - 0 Belgio Beveren 4 - 0 0 - 0
Spartak Trnava Rep. Ceca 0 - 4 Germania Ovest Colonia 0 - 1 0 - 3
Pécs Ungheria 0 - 3 Italia Juventus 0 - 1 0 - 2
Dinamo Zagabria Jugoslavia 2 - 3 Paesi Bassi Twente 2 - 2 0 - 1
Hibernian Scozia 0 - 3 Inghilterra Liverpool 0 - 1 0 - 2
Bayern Monaco Germania Ovest 5 - 2 Paesi Bassi Sparta Rotterdam 2 - 1 3 - 1
Leeds Utd Inghilterra 9 - 2 Rep. Ceca Sparta Praga 6 - 0 3 - 2
Anderlecht Belgio 3 - 4 Portogallo Vitória Setúbal 2 - 1 1 - 3 (dts)

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Arsenal Inghilterra 2 - 2 (gfc) Germania Ovest Colonia 2 - 1 0 - 1
Juventus Italia 4 - 2 Paesi Bassi Twente 2 - 0 2 - 2 (dts)
Liverpool Inghilterra 4 - 1 Germania Ovest Bayern Monaco 3 - 0 1 - 1
Leeds Utd Inghilterra 3 - 2 Portogallo Vitória Setúbal 2 - 1 1 - 1

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Colonia Germania Ovest 1 - 3 Italia Juventus 1 - 1 0 - 2
Liverpool Inghilterra 0 - 1 Inghilterra Leeds Utd 0 - 1 0 - 0

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Finale della Coppa delle Fiere 1970-1971.
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Juventus Italia 3 - 3 (gfc) Inghilterra Leeds Utd 2 - 2 [2] 1 - 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bruno Bernardi, La Coppa delle Fiere al Leeds, in La Stampa, 4 giugno 1971, p. 16.
  2. ^ a b Finale d'andata inizialmente giocata il 26 maggio 1971 al Comunale di Torino, e interrotta al 51' minuto per impraticabilità del campo, a causa della forte pioggia, sul risultato di 0-0, cfr. Juve-Leeds si rigioca domani, in La Stampa, 27 maggio 1971, p. 16. La partita venne rigiocata il 28 maggio successivo, conclusasi stavolta sul punteggio di 2-2.
  3. ^ Bruno Perucca, Juventus, più difficile la Coppa, in La Stampa, 29 maggio 1971, p. 18.
  4. ^ Nuova formula, rinnovato interesse, su uefa.com.
  5. ^ «The UEFA Cup replaced the Inter-Cities Fairs Cup in the 1971/72 season. The list of finals from that competition are listed below, but please note that the Fairs Cup is not considered a UEFA competition, and hence clubs' records in the Fairs Cup are not considered part of their European record», cfr. (EN) UEFA Cup: All-time finals, su uefa.com, 30 giugno 2005. (archiviato dall'url originale il 31 agosto 2015).
  6. ^ Giuseppe Pistilli, Risorge il Barcellona, il Leeds è spacciato, in Corriere dello Sport, 23 settembre 1971, p. 10.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio